Challenger Lexington 2019, Sinner non sbaglia: è nei quarti

di - 2 Agosto 2019
Jannik Sinner - Foto Antonio Milesi

Una partita non semplice portata a casa con sapienza da parte di Jannik Sinner, opposto a Maxime Cressy negli ottavi di finale del Challenger Lexington 2019: l’altoatesino, con lo score che si é attestato sul 6-4 (10)6-7 6-1 finale, vince dunque la quarta partita consecutiva al terzo set, segno inconfutabile di una consapevolezza e maturità fuori dal comune per un ragazzo non ancora maggiorenne. La partita vinta dal nativo di San Candido, che con questo successo ottiene il best ranking tra i primi 190 del mondo, nascondeva non poche insidie: il bombardiere americano, nato in Francia ma cresciuto tennisticamente negli States, a Febbraio è stato capace di vincere un titolo Challenger sul cemento e recentemente ha ricominciato a giocare bene come testimonia il recente quarto di finale a Binghamton. Bravo dunque l’azzurrino, fresco di top 200, a conquistare i quarti di finale, dove affronterà il coreano Duckee Lee, attualmente 203 delle classifiche mondiali e famoso nel mondo per essere l’unico professionista sordomuto del circuito.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *