Challenger Orleans 2019, Sinner eliminato al terzo da Bedene

di - 27 Settembre 2019
Jannik Sinner - Foto Antonio Milesi

Due sconfitte su due incontri per Jannik Sinner al cospetto di Aljaz Bedene. Dopo la sconfitta patita sulla terra rossa di Umag, il 18enne azzurro ha ceduto negli ottavi di finale del Challenger Orleans 2019 con il punteggio di 6-4 4-6 6-4 dopo due ore e 18 minuti di battaglia, in una partita che ha comunque confermato l’ottimo livello raggiunto dall’altoatesino in questo scorcio di stagione.

Fatale il break operato nel terzo game del primo parziale da Bedene, in grado di tenere agevolmente i propri turni di battuta con ottime percentuali al servizio. La musica cambia nel secondo, con un Sinner sempre più reattivo in risposta e capace di sfruttare, alla quinta occasione, la palla break decisiva nel decimo game del secondo set; l’opportunità di ipotecare anche il terzo parziale arriva nel quarto gioco, con lo sloveno che si aggrappa al servizio per annullare due palle break che potevano risultare decisive. Ottenuto il prezioso “hold” in un game durato 16 punti, è il nativo di Lubiana a mettere la freccia nel gioco successivo sfruttando qualche imprecisione del tennista di San Candido. Di lì in poi, facile la conduzione per Bedene che dal break ottenuto nel quinto gioco concede la miseria di 2 punti in ricezione, ipotecando i quarti di finale del torneo cadetto francese.

 

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *