Challenger Tunis 2019: Giustino supera Arguello, è in semifinale

di - 19 Aprile 2019
Lorenzo Giustino - Foto Bruno Silverii
Lorenzo Giustino - Foto Bruno Silverii

Vittoria in rimonta per Lorenzo Giustino che sconfigge l’argentino Facundo Arguello al termine di una grandissima battaglia, conquistando un posto in semifinale nel Challenger di Tunis 2019. L’azzurro, finalista quest’anno nel Challenger di Launceston e Zhangjiagang, si impone con il punteggio di 2-6 6-3 6-4 in 2h e 37 minuti di gioco sul giocatore sudamericano, autore comunque di una buona prova. Giustino cresce di livello nel corso del match e trova con caparbietà una vittoria in fin dei conti meritata, accedendo così in semifinale dove incontrerà Pablo Cuevas, testa di serie n.1 del torneo tunisino.

PRIMO SET: Arguello meglio di Giustino nelle prime battute del match. L’argentino di Cordoba prende velocemente le misure al servizio del tennista campano e trova con continuità una grande profondità in risposta che gli consente di partire in vantaggio nello scambio. Arguello, dopo aver sciupato una palla break nel primo game, strappa il servizio al suo avversario nel 3° game del set per poi allungare nuovamente nel 5° gioco con un break a zero che vale il 4-1 in suo favore. Giustino cerca di non far scappare il suo avversario e ricuce le distanze con un immediato contro break a zero. L’azzurro però vanifica quanto di buono fatto per recuperare uno dei due break di svantaggio quando, nel 7° gioco, concede al tennista sudamericano un facile game commettendo un doppio fallo e due errori non forzati. Arguello ringrazia e chiude la pratica al primo set point. 6-2 ARGUELLO

SECONDO SET: Giustino parte al servizio sotto 0-30 rischiando di pregiudicare anche il secondo set ma è bravo a tirarsi fuori dalla difficile situazione con 4 punti di fila. Nel 2° gioco l’azzurro, passato lo spavento, si butta in avanti con più coraggio di prima e, dopo essersi portato sullo 0-30 con un grande dritto anomalo che lascia sul posto il suo avversario, brekka e conduce per 2-0. Arguello nel 3° gioco strappa il servizio al tennista italiano che però recupera il vantaggio nel game successivo fissando il punteggio sul 3-1 in suo favore. Difficoltà al servizio che persistono ma questa volta Giustino è bravissimo a rimontare da 0-40 e ad aggiudicarsi un game cruciale nell’ economia del secondo set. Il 27enne napoletano conserva il break di vantaggio e si ritrova a servire per il set sul punteggio di 5-3. Giustino trema sul punteggio di 15-40 ma con una dose di buona sorte si porta comunque a casa il game decisivo prolungando la partita al terzo set. 6-3 GIUSTINO

TERZO SET: Giustino sfrutta l’entusiasmo e la maggior fiducia del momento mettendo a segno il break al termine di un combattutissimo primo game. Arguello però non ci sta e trova il contro break riportando la partita in parità. I due giocatori appaiono provati, e al servizio faticano con una seconda palla con un rendimento inferiore al 50%. Arriva così un altro break per parte con il punteggio che dice 2-2. Arguello vince il primo game al servizio nel 5° gioco, Giustino replica per rimanere in scia. Sul punteggio di 4-4 è Giustino a rompere l’equilibrio brekkando a zero il suo avversario e guadagnando così la possibilità di servire per il match. L’azzurro non trema e chiude il match al primo set point utile. 6-4 GIUSTINO

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *