Spazio Tennis Forever

di - 21 Novembre 2011

di Mario Polidori

Stavolta il controcanto lo faccio agli altri. A tutti i giornali, siti, tv, che parlano di tennis, alcuni dei quali, per la verità, credono di farlo, ma sono giocoforza lontani, lontanissimi dalla vera utilità.
Mi dispiace veramente moltissimo non avere più il tempo di scrivere ed intervenire nel blog, sono costretto a limitarmi a salti estemporanei, che faccio anche in altri luoghi, per raccogliere notizie e per, magari, trovare ispirazione.

Ecco, notizie ne ho trovate, ispirazioni no. Nessuna. Anzi una, quella di incensare Spazio Tennis.
Sono partito dal pensiero che questo sito fosse venuto fuori dalla voglia del suo fondatore di dare voce in un modo diverso ad una passione. Questo è stato trasmesso a tutti noi frequentatori, qualsiasi sia il motivo della nostra partecipazione. Alessandro ci è riuscito, secondo me, deve, merita di crescere, perché è l’unico luogo in cui si parla di tennis in modo appassionato e non prezzolato.

Gli schemi della cronaca degli altri, sono triti e ritriti, la passione non c’è ed il business, alla fine, neanche, gli articoli sembrano più lanci di agenzia che specchi della sensibilità dell’autore, evidentemente quest’ultima latita.
Spazio Tennis forever è l’ispirazione. Continuate così, chiunque voglia provare una qualche emozione, qui la trova, tutto il resto è una noia mortale, che invece di distrarmi e ristorarmi mi ricorda in che mondo viviamo.
Un abbraccio virtuale a tutti.

© riproduzione riservata

4 commenti

  1. alex farol

    Mi associo anche io, perchè ho trovato in Spazio Tennis un luogo virtuale dove davvero passare del buon tempo produttivo. Non sono un tencico, solo un appassionato ma qui si legge davvero di tutto, dal commento del professionista fino a battute sulla bellezza delle ragazze. E’ raro trovare un luogo simile, pulito, pieno di persone competetenti e anche simpatiche. Alessandro poi lo trovo davvero di una simpatia incredibile e di una correttezza che oggi è davvero quasi impossibile riscontrare nella gente. Grazie a Ale e a tutti voi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *