Su Sestola

di - 25 Luglio 2011

SAGHE MENTALI IN STATO DI GRAZIA

La Rubrica dell’(In)Esperto di Stefano Grazia

EPISODE 3_ SU SESTOLA

(Questo articolo e’ stato scritto il 14 luglio, il 16 luglio il Maestro Pieri piu’ o meno giungeva separatamente      alle mie stesse conclusioni: non c’eravamo sentiti per telefono e per di piu’ lui continua ad evitare                accuratamente la mia zona d’influenza … )

Mi e’ sembrato di capire che I Genitori dei Tennisti Under si dividano in Quelli che vi mandano I propri Figli perche’ pensano che a Sestola si lavori duro e Quelli che ce li mandano in vacanza. La verita’ sta forse nel mezzo ma e’ indubbio che l’Umanita’ si divida in chi ritiene che lo Stage a Sestola sia il picco della stagione e in quelli che invece la vedono come un’occasione di incontro e di confronto coi migliori della propria categoria, un’occasione per essere ‘visti’ dai coach federali e anche, e non ultima, un’occasione per staccare un po’ da Genitori o Personal Coach Assatanati e Ossessivi e fare quello che piu’ piace a un ragazzino di 12-14 anni … giocare a tennis? No, acqua: quello che piu’ interessa a un ragazzino sui 12-14 anni non e’ eccellere nel proprio sport e nemmeno,forse, ballare e far casino ma almeno ogni tanto stare in compagnia di coetanei lontano dai Genitori, Insegnanti e Coaches che conoscano I loro Genitori e quindi sono ormai piu’ asfissianti della nonna, e cominciare a fare esperimenti di Indipendenza. Di bello c’e’ che a Sestola, e in questo tipo di Raduni, esiste il senso di appartenenza al Gruppo, a tutto sommato una sorta di elite di ragazzini che hanno in commune una sola cosa: non solo giocano a tennis ma ci giocano relativamente bene o comunque sopra la media nazionale. Che agli occhi dei Torquemada di turno e’ sicuramente ben poca cosa ma comunque c’erano 14enni piu’ forti a Sestola la scorsa settimana che a Badenton e comunque non stiamo a sottilizzare, non e’ quest oil punto. Dovrebbe inoltre trattarsi poi di una gioventu’ sana non sex drugs and rock and roll, o perlomeno senza le droghe che il sex e il rock and roll a partire da una certa eta’ non hanno mai fatto del male a nessuno.

In realta’ Sestola e’ soprattutto una occasione per fare il punto della situazione: essere visti dai Federales, vedere coi propri occhi gli altri ragazzi: chi sono, cosa fanno, come si comportano, capire se sei un marziano tu o se lo sono loro, e tutto questo registrarlo con la propria testa, lontano dai Genitori. Poi, si, si lavora, forse si lavora di piu’ che al Circolo sotto casa, ma non certamente di piu’ che da Bollettieri Bob Brett o se capiti sotto le grinfie di Mad Max. Anche da Papi si lavora di piu’, parola di mio figlio, e per di piu’ si dorme in sacco a pelo ed e’ tutto quindi piu’ spartano. Lui si e’ divertito molto in entrambi i posti e si e’ fatto cosi’ tanti nuovi amici che ora mi sta assillando con l’insana, in quanto irreallizzabile, proposta di fare il liceo in Italia. Ma non e’ questo lo scopo, l’obiettivo, credo. E’ l’incontro-confronto che sta alla base dello stage: occasione di scambio di vedute ed esperienze, con alcuni dei migliori della tua eta’ e con I tecnici federali. Chi ci va per migliorare o mettere a posto il suo tennis credo non si renda conto della realta’ e semplicemente ha sbagliato posto ma chi critica e giudica inutile lo stage a mio parere sbaglia ugualmente e di grosso: I ragazzi si divertono, prima di tutto, e imparano anche a stare da soli, e gia’ queste due cose servirebbero a giustificare il viaggio. Poi sono visti (da Palumbo, Infantino, chiunque a un certo punto si trovi a passare di li’, in passato Furlan in futuro la Garbin). Sicuramente qualche buon consiglio verra’ anche recepito e poi vengono fatti I Test Atletici e anche questi sono utili perche’ non vedi solo i tuoi risultati ma finalmente li puoi comparare con quelli degli altri e…Carta Canta! Un unico difetto a mio parere: ma perche’ non implementare come standardizzazione della Preparazione Atletica negli Stage Federali e nei Centri Periferici uno strumento non certo indispensabil ma sicuramente utile come il senso Training? Tra l’altro una settimana con il Senso Training tutti I giorni oltre a costituire una piacevole novita’ nella routine della tradizionale preparazione atletica, darebbe un ulteriore significato al Raduno.

Poi e’ chiaro, I ragazzi rientrano alla base e magari tendono a raccontarti piu’ dei balli in discoteca o degli scherzi fatti allo sfigato di turno, ma essere ragazzi e’ anche questo, eppoi se fai il tuo dovere sul campo, poi e’ anche concesso fare un po’ di casino alla sera. Almeno una settimana all’anno. Anche due o tre, dai. Ok, ogni trimestre?

La mia proposta a quelli che contano e’ questa: perche’ non fare una Sestola per I migliori di ogni categoria ad ogni trimestre? Sarebbe davvero cosi’ una perdita di tempo fra i 10 e i 14 anni anni come credo sosterrebbe Mad Max? O non sarebbe invece un’esperienza utile per crescere da un punto di vista non solo tennistico, una occasione per rivedere amici facenti parte della stessa confraternita e sviluppare un senso di appartenenza e di emulazione e infine ancora la possibilita’ di essere visti e monitorati.

© riproduzione riservata

189 commenti

  1. Maurizio

    Piccolo commento poi ci torno su. Le due volte che sono andato a prendere Chiara da Sestola (ci è già stata 5 volte), era un gran pianto di tutti che non volevano andar via, quest’anno purtroppo dopo il primo giorno si è ammalata. (off topic, ho chiesto rimborso parziale ma mi hanno detto che deve recuperare i giorni, con quelli del 2000? pagando pio altri 300 euro per il viaggio?) va bè nessuno è perfetto, noi però eravamo in 3 fascia 513 euro non bruscolini.)

  2. ivano

    stefano
    Ho letto solo le tre righe iniziali poi stasera leggero’ tutto………
    Non è che io non voglio relazionarmi con te ci mancherebbe altro……..E’ che i tuoi articoli per altro molto belli e interessanti necessitano di molto tempo per essere letti,poi elaborarli e rispondere a tutto,porta via ancora tanto tempo che io purtroppo non ho………tutto qua………
    Saluti a stasera…..

  3. Atti

    Doc, hai già detto tutto tu.
    Anch’io oramai conosco a memoria le varie salite che portano su (e le code domenicali al ritorno !!!).
    Il posto è bello, il personale si fa in 4 per seguire i ragazzi 24 ore su 24.
    Il cibo non è a 5 stelle, ma imparano a fare di necessità virtu’, senza i vizietti casalinghi. E di certo non si muore di fame.
    I gruppi vengono fatti in maniera omogenea, con scrupolo certosino.
    Palumbo è eccezionale nel programmare tempi e ritmi del lavoro da fare.
    Oltre ad essere un motivatore con un ironia strtepitosa…
    I maestri devono eseguire quanto programmato.
    Chiaro che non possono lavorare molto sulla tecnica, ma sul ritmo, sulle variazioni e sugli schemi si fa tutto il possibile.

    Belle anche le cerimonie di apertura e chiusura, con tanto di inno di Mameli, per dare un aria ancor piu’ formale al tutto.

    I ragazzi si confrontano con coetanei di tutta Italia, hanno cioè modo di vedere qual è il loro livello (in una settimana di allenamenti si capisce…)
    Non ultimo, imparano a gestirsi, perché in pratica non hanno nessuno di così “amico” che li possa agevolare come un genitore e/o il loro maestro .
    Tralascio il gossip…che pero’ per loro è un occasione di socializzare extratennis ( naturalmente sempre sotto lo sguardo attento dei coordinatori).

    Forse anche lì, qualcosa in piu’ si puo’ fare con la PA (test a parte), e uno strumento come il sensotouch puo’ rivelarsi utilissimo per standardizzare il metodo.

    La proposta di Stefano di aumentare la cadenza dei raduni mi pare un idea interessante, il problema è che lì c’è un solo campo coperto, ed in altre stagioni non so come farebbero.
    Pero’ qualcosa del genere (magari in 2-3 gg) trovando la location adatta, è assolutamente un idea da considerare.
    Io credo che anche con i CP si posso interagire proficuamente in questo senso, creando periodicamente dei raduni fra i vari CP di macroaree vicine (allenamento + match).
    E’ fondamentale che i ragazzi si confrontino spesso, ed è piu’ prolifico se lo fanno con coetanei che incontrano di rado, perché , a livello regionale, sono sempre i soliti 4-5 che si incontrano ai tornei, ai CP ai raduni… e alla fine tutto diventata scontato, quasi una routine.

  4. Roby

    Esiste anche il caso che devi pagare 513 euro e sei costretto a mandare tuo figlio altrimenti non può partecipare alle varie competizioni (Belardinelli etc etc etc). E’ tutto positivo ma questa specie di “ricatto” è la cosa più odiosa che abbia fatto la FIT in questo periodo.

  5. Gio

    Sono d’accordo con Atti, partendo dall’idea di Stefano di aumentare la frequenza di questi incontri , abbinarli ai CP potrebbe essere una buona idea, magari concentrando gli incontri invernali in week end, arrivi al venerdì sera e riparti la domenica sera. Due giornate piene di “lavoro” ci uscirebbero….come pure due serate piene di “svago” !

    Un ringraziamento pubblico a Palumbo vero motore di queste settimane.
    Riesce ad abbinare due caratteristiche fondamentali , severità e simpatia, bravo !

    Purtroppo con mio figlio più piccolo non ho potuto vedere in azione Dell’Edera a Castel di Sangro ma anche lui , mi dicono, sia su ottimi livelli.

  6. Madmax

    Stefano..

    Come ormai sai Alessia è due anni che ci va..

    Perciò tutto bene non ci sono problemi.. Posso dirti anche che se programmato prima si trova il modo per fars che una settimana ogni trimestre non diventi un problema..

    Ora che serva…

    Guarda gli/le otto convocate a Tirrenia più o meno già lo fanno perchè per due volte vanno appunto a Tirrenia, poi ci sono i CP e qualche torneo dove la Federazione ne porta in giro quattro per volta..

    Quando sei in tabellone anche nei TE in Italia avendo l’Hospitality, in pratica stanno da soli tutti insieme e senza genitori…

    Ora se dobbiamo dire che sia divertente e che sia giusto che si divertono va benissimo ma il percorso per arrivare è quello tipo Bencic… Che piaccia o meno che sia scomodo e inacettabile per più..

    Poi cmq come diceAtti ci sarebbero delle problematiche enormi perchè nei centri federali estivi (non a caso si chiamano in questo modo) campi coperti uno o due al massimo e tutti in località dove in inverno è addirittura difficoltoso arrivarci..

    L’alternativa può essee Tirrenia ma infatti per i convocati c’è già questa possibillità.. Ovviamente non è ipotizzabile in grande scala..

    Ma se ricordi quando due anni fa mandasti Nicky alla Bollettieri ti avevo detto che l’unica cosa positiva che poteva esserci era se fosse andato da solo dormendo con tutti gli altri e non a casa con mamma.. Quello che in sostanza accade a Sestola..

    Per quanto riguarda poi la vs situazione ormai le cose sono due.. O non gioca più (a meno che lo faccia per divertirsi) e allora di centri di questo genere se ne trovano quanti se ne vuole anche non tennistici o ormai lui deve fare un percorso separato lungo pesante e costoso (no vabbè più che dal Bolletta no!!) oltrimenti recuperare è dura..

    Ecco edè proprio questo su cui bisognerebbe soffermarsi. Uno può andare nell’accademia più famosa del mondo entrandoci più o meno in linea con gli altri e uscirci in grave ritardo??

    A spanne direi di no..

  7. bogar67

    Ma che annate prendono a sestola? fino a dove sono arrivati 98/99/00?
    giusto per farmi idea del percorso!!

  8. bogar67

    ho letto anche ultima parte di Stefano paela di 10 anni, sono arrivati ai 2000? e a Castel di Sangro chi va? più piccoli o meno bravi? insomma la FIT come indirizza gli inviti a questo o a quel centro?

  9. Jho

    Arrivano fino al 2002 , comunque sul sito ci sono tutte le annate con le varie date

    Saluti

  10. Potrebbe cambiare la’location’ e, per esempio, d’inverno si sceglie un posto … ai Caraibi! No, scherzo, ma d’inverno si potrebbe andare al sud o scegliere una struttura con campi coperti ma comunque in quel periodo, diciamo a Novembre durante il ponte per le feste dei morti,il focus sarebbe piu’ sulla prima fase della periodizzazione e quindi sulla preparazione atletica con magari piu’ preparatori, per una volta, che Maestri … test atletici, preparazione fisica, ancora videoanalisi ma soprattutto atletica, foot drills, magari teoria con cenni di mental, dietetica,strategia …storia …che sapere un po’ di storia del proprio sport male non fa … no, dai, non so se sia possibile e capisco i problemi logistici,economicii e di conflitti con la scuola, ma e’ innegabile che 3-4 periodi di osservazione all’anno in ambiente federale permetterebbero di attuare una selezione del materiale umano, o perlomeno una monitorazione superiore e aiuterebbero secondo me a crescere non solo il movimento ma anche i ragazzi, abituandoli a stare da soli, a fare espetimenti d’indipendenza…

  11. Roby

    Ho capito sull’obbligo di fare questi benedetti centri estivi nessuno si vuole sbilanciare… 🙂
    Comunque penso che siano utili!

  12. Roby

    Tutto quello che vi pare… vacanza, premio, esperienza, etc etc… ma non mi piace l’obbligo!!! Da un’esperienza che potrebbe essere esaltante mi rimane quasi insopportabile

  13. andrew

    …Una vacanza-premio a pagamento per circol-tennisti obbligati a restare circol-tennisti…

    va meglio così?

  14. Gio

    @Roby
    io non la faccio così grave, questa dell’obbligatorietà di partecipazione e ti spiego anche perchè :
    1) premesso che anche i 513 euro non sono cifra scandalosa per una settimana “all inclusive” (confronta con i prezzi in giro…) , tieni presente che i più bravi spendono meno (mi pare intorno ai 300 euro) e quelli proprio bravi spendono zero. Ok ci sono le spese viaggio ma aiutandosi tra compaesani, uno li porta , uno li prende, anche queste si possono ridurre.
    2) è giusto che anche i “Top” partecipino. Questo per i più svariati motivi, primo perchè il confronto (non meramente tennistico) con gli altri senza lo stress di un torneo non può che fare bene anche a loro. Allo stesso tempo la loro presenza nobilita il raduno incentivando le “seconde fila” ad impegnarsi per continuare ad essere ammessi.
    3) per i genitori dei più piccoli , lo schieramento di forze tra maestri e personale vario è imponente, c’è anche il medico presente 24 ore, quindi ci sono tutti i crismi per lasciare i pargoli 1 o 2 settimane con la massima fiducia.

  15. ahahah

    “…Una vacanza-premio a pagamento per circol-tennisti obbligati a restare circol-tennisti…”

    ahahah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    sportivo si diventa ma circol-tennista (circa-tennista) si nasce!!!!!

    che lavoro faccio?!!
    mi son CIRCA-tennista.. alleno mia figlia non ho titoli non ho mai studiato mai fatto sport sono basso e grasso peso 100 kg parlo come rivo e sputtano tutti gli altri circol-tennisti in quanto guru!!!!!
    pero’ sono ricco di famiglia..
    ah beh!!!!!!

  16. STEF

    mi col mus e ti col tram
    ‘ndemo a Sestola doman!

    all together!!!

    mi col suf e ti col pan
    ‘ndemo in Florida doman

  17. mi ricordo una indimenticabile puntata del maurizio costanzo show vista quando ero in piattaforma fra il 94 e il 97 e dovevo far venire una certa ora prima di potermene andare a letto … quella con quella ragazza che in pratica faceva la escort di lusso e raccontava di aver raccolto un invito, lei e un’altra ventina di coetanee aspiranti veline o similia, dal Sultano del Brunei per un party di compleanno o qualcosa del genere …a un certo punto si alza fra gli ospiti una maestrina ( in minigonna vertiginosa) che scandalizzata dice che lei, lei non ci sarebbe mai e poi mai andata…
    Al che la ragazza le rispnde gelida:
    Eh, no, carina, a te non ti avrebbero mai invitato…
    ( and the public went wild!)

  18. Roby

    Io non contesto prezzo, organizzazione, utilità perché credo che sia interesse dei più forti o di quelli invitati ritrovarsi e allenarsi e giocare tra loro ma contesto il fatto che se per qualche motivo uno non voglia (o non possa) andare a questi centri estivi si deve vedere penalizzato in altre manifestazioni.
    Sembra quasi un ricatto per forzare le persone ad andare e questo non mi piace!!!
    Il mio è un discorso di principio perché poi mio figlio ce l’ho sempre mandato… 🙁

  19. STEF

    ‘a te non ti avrebbero mai invitato…’

    .. utah outback therapeutic expeditions works with students on flexible length of stay. It’s scheduled with a three week minimum stay. Average stay is six weeks. The cost is $450/day all-inclusive (gear, admissions, and therapy costs! included in daily rates) ..

    xe vero no che no mi invitano nello utahhhhhh!!! eheh

    mi col suf e ti col pan
    ‘ndemo a xpendere doman!

  20. andrew

    si, sono io la maestrina…”vengo” solo con il senso-training (fine doppio-senso)…

    tranquilli, metteranno anche quello. Siete i migliori clienti…

  21. Nikolik

    Stefano, rallenta!

    Ha ragione Ivano, non ti si sta dietro!

    Io non ho fatto a tempo a leggere nemmeno la metà dei commenti dei due articoli precedenti.

    Datti una regola, fai un’uscita almeno ogni 15 giorni.

    Sono troppo ndietro.

    Ah, approfitto dell’occasione per manifestare la contrarietà alla registrazione sul blog, ovviamente.
    Grave errore.
    Non lo fa nessuno.
    Se accadrà, sarà la fine, sigh.

    Ah, io ovviamente mi registrerò senza problemi.
    Anzi, Alessandro ricorderà bene che a questo blog, tempo fa, per un certo periodo, si accedeva mediante registrazione e che io ero uno di quelli, immagino pochi se non pochissimi, registrati, quando di commenti, appunto, ce n’erano pochissimi e di visite altrettanto poche.

    Grave errore da evitare.

  22. Bernie

    Le occasioni per i confronti sono altre, ci sono tornei macroarea e master nazionali, raduni dei migliori macroarea e cose simili. Dobbiamo distinguere una cosa secondo me: se mi convochi e vuoi lavorare con me che, metti caso, sono fra i migliori d’Italia, mi chiami a gratis (o rimborso spese, toh) con qualche altro elemento più o meno del mio livello e si fa un bel lavoro accurato, a Sestola o dove vuoi tu, anche in città. Un’altra cosa sono i raduni estivi a pagamento, anche se i migliori pagano meno. Lì c’è un pò di tutto. Io scrivo da una regione (Trentino Alto Adige) dove lo std di allenamento nei centri migliori è ottimo (al pari di tanti altri circoli italiani) e dove non si sente, per cause naturali, la mancanza di una vacanza a Sestola o a Castel di Sangro, bellissimi posti per carità, ma una cosa è arrivarci da Milano o Torino o altre metropoli, un’altra è arrivarci dal Trentino-AA….se mi capite….

  23. prince

    Beh…cmq a Castel di Sangro ci devi andare cmq se fai il master di macroarea, ma almeno li c’è l’ospitalità…cmq ti assicuro che da Milano o Torino non è certo una passeggiata arrivare a Castel di Sangro…forse fai prima tu dal Trentino e anche arrivare a sestola fai prima dal trentino, diverso è se sei di merano.

  24. Bernie

    Non intendo chi è più o meno vicino, intendo che per uno che abita in città-metropoli può costituire attrattività anche una vacanza settimanale a Sestola o Castel di Sangro, ridenti località dell’Appennino. Diverso è il caso per noi del TAA. Se non c’è qualità top tennistica (migliore di quella che trovi al tuo circolo dove ti alleni e poi vai a casa tua con i tuoi genitori), l’aspetto vacanza non è attrattivo in quanto il TAA è quanto di meglio ci sia per vacanza montana o collinare (magari abbinata al tennis), prova ne sia che molti circoli cittadini vengono da noi ad impostare camp estivi (Lavarone, Brentonico, Brunico, Marlengo, Ortisei, Andalo, Fai,Caldaro ecc. ecc.)

  25. bernie, roby…per carita’, i vostri punti di vista sono giustificayissimi e la mia solo un’opinione, una proposta di parteza su cui lavorare…secondo me comunque sulla cui necessita’ e sui cui vantaggi non e’ che ci sia poi molto da discutere … i raduni nazionali per i migliori ci sono in tutti gli sport …

    andrew…tutto giusto, tutto bello…ma tu coi tuoi metodi l’uniconallievo che avi l’hai spinto nelle braccia del videopoker, e vaffantennis e vaffanpoker pure tu allora…su, dai, un po’ di autocritica o meglio di realismo… altrimenti rimani anche tu un fighetto snob intellettuale si ma elitario alla rovescia … anche tu come quel pazzo di notte in autostrada? nel senso che se le tue proposte nessuno le accetta o vuole condividere, magari qualche dubbio o che siano sbagiate o srmplicemente irrealizzabili nei tempi utili lo dovresti avere …fare la rivoluzione e’ facile, e’ govetnare che e’ difficile…riguardati Queimada di Pontecorvo …

    nikolik…. no, l’idea era di non scrivere piu’ post per non lasciarmi coinvolgere in risse o discussioni sterili ma solo articoli…poi, si sa, la carne e’ debole e si puo’ resistere a tutto tranne che alle tentazioni …

  26. Gus

    Torno dalle ferie, abbastanza casualmente torno su spazio tennis e mi ritrovo di nuovo immerso nel “doc” pensiero, con tutti i personaggi (un Doc sempre più in stile Harry Bosh, per chi lo conosce) che lo seguono e quindi eccomi qui, sempre più pallavolo e meno tennis, ma inesperto il giusto per entrambe le cose. 😀

    Un abbraccio

    Gus

  27. Roberto Commentucci

    Premesso che nemmeno io sono d’accordo sull’obbligatorietà della partecipazione, va anche spiegato nel dettaglio che fine fanno i proventi dei centri estivi.
    Da quando, due anni fa, la FIT ha sostituito nella gestione dei centri l’Associazione “Luigi Orsini”, i centri federali sono gestiti da una società del gruppo FIT che si chiama “Mario Belardinelli”; essa come credo sapete è la stessa entità che eroga gli aiuti e i contributi ai giovani promettenti. In sostanza le quote pagate per partecipare ai centri estivi vengono usate dalla FIT per aiutare economicamente le nostre giovani promesse.

    Forse sapendo questo per un genitore di agonista l’obbligo della partecipazione ai Centri Estivi diviene meno intollerabile.

  28. andrew

    mah…

    io sono contro l’accanimento terapeutico… Mio figlio ha avuto l’opportunità di fare tennis con il personal coach (il CCV) e non gli è piaciuta. Altre strade non ce ne sono, almeno per me.

    Un CCV deve far smettere subito chi non ha intenzione di fare tennis.

    Un circolo/accademia deve far smettere il più tardi possibile chi non ha intenzione di fare tennis.

  29. Bernie

    No problem Prince. MI ero scordato di finire il precedente messaggio con un ciao, rimedio ora.
    Anche io sono della schiera che è totalmente contro l’obbligarietà della partecipazione, vedi motivi sopra espressi. A me poi quest’anno era proprio impossibile mandarcelo 1) per impegni congiunti degli sport dei figli; 2) le due settimane proposte erano una in concomitanza con il torneo di macroarea U10 (Sestola-2002), l’altra sovrapposta a una delle 2 dedicate alla vacanza al mare della famiglia (Castel di Sangro-2001). Impossibile dire a mio figlio “non vieni al mare vai a Castel di Sangro”.
    POi si torna a casa e ci sono i tornei, adesso il master a CdS ecc. ecc…… Ma se proponessero dei week end lunghi – fine settimana – con alcuni atleti selezionati fra i migliori delle macroaree a ridosso del centro secondo me sarebbe meglio.

  30. andrew

    Magari non sarà Sestola, ma questo De Fraia ha trovato un posto dove allenarsi…

    “Se da un lato procede (anche se sono imminenti le ferie) l’inchiesta per maltrattamenti e violenza privata aperta dal PM Giangiacomo Pilia e che vede tra gli indagati il presidente FIT Angelo Binaghi, c’è una novità su uno dei due giovani tennisti non convocati alla Coppa Belardinelli e da cui è partito il tutto. Il quotidiano Sardegna 24, in un articolo intitolato “La Germania strizza l’occhio al baby tennista mobbizzato” si informa che il maggiore dei due fratelli, classe 1997, è stato invitato a Berlino dalla DTB (la federtennis tedesca) per una sessione speciale di allenamento. Si tratta di uno stage di 30 giorni, interamente spesato, in cui il giovane tennista sardo potrà allenarsi (e misurarsi) con le migliori promesse del tennis tedesco. Un episodio davvero curioso.”

  31. post 43 … ecco l’andrew che preferisco …

    bernie: impossibile dire a mio figlio non vieni al mare perche’ vai a Castel di Sangro…
    ma siete sicuri? secondo me si divertiva di piu’ a Castel di Sangro, soprattutto se ha 14 anni … se peto’ e’ lui che dopo esserci andato non ci vuol piu’ tornare, allora avete ragione voi… ma a me sembra di aver capito che il disvorso divertimento non e’ in questione … io ci metto anche il dicorso ‘esperimenti di indipendenza’… comunque, non insisto, capisco che i vostri punti di vista non siano campati in aria, eppero’ un modo per fare i raduni e mettere insieme i papabili ( senza rinunciare a vederli in giro nei tornei, chiaro…) bisognerebbe trovarlo … e farlo funzionare …

  32. Madmax

    Stefano e Atti..

    Ma smettetela con questo cazzo di Sensotraining..

    E non si pensi che sia un attacco al Prof Buzzelli perchè non è assolutamente vero..

    Ma il punto è che la stragrande maggioranza dei miglioori atleti da noi non ha nemmeno un vero e proprio PA e voi volete che la federazione spenda i soldi per il senso??

    Questa semmai dovrebbe essere la ciliegina..

    Voglio dir,e se la FIT ha dei soldi da sepndere paghi ai migliori (in questo caso dell’Emilia) un bravo PA (se lo è benissimo anche Buzzelli) poi dopo ne riparliamo..

    Anche perchè non mi sembra che Alessia ne abbia sofferto del fatto di non averlo mai usato.. 🙂

  33. OWLING

    Un CCV deve far smettere subito chi non ha intenzione di fare tennis

    36@ andrew anche da bolletta ci riescono a farli smettere alla grande ma costa un po’ di piu’
    tu chi sei e quanti soldi hai? quando costa il ccv al grammo? li hai spesi tutti nel videopoker? non ne avevi affatto? giochi a tennis? che ci fai qui??

  34. OWLING

    andrew nella foto tgf – tutti col grosso fratello – sei quello con la faccia scura tipo da marocchino? e chi e’ il piccolo del videopoker il piccolo marocchino in disparte? ccv e’ una cosa di marrakech?

  35. ivano

    Stefano
    Eccomi letto tutto………
    Quello che descrivi è giusto,in parte avevo gia’ ribadito pure io le stesse cose………
    Ti voglio pero’ rispondere alle tue considerazioni finali…….
    La soluzione non è fare raduni ogni 3 mesi che peraltro vengono gia’ fatti a Tirrenia……..
    Ma bensi’ avere un centro tecnico femminile cosa che ancora non esiste……..allora altra soluzione,visto che per un maschio minimo minimo verranno spesi 60-70 mila euro all’anno per stare a Tirrenia,diamo la stessa cifra alle ragazzine piu’ promettenti cosichè diamo veramente la possibilita’ alle famiglie di poter investire nel tennis al 100 per cento…….

  36. andrew

    io sono sempre per cercare di allargare la base, che poi quello forte veramente viene fuori comunque, anche se fa solo 3 ore la settimana…

    invece di darli ai figli dei maestri o ai figli di proprietari di circolo, che hanno già tutte le agevolazioni di questo mondo e se i figli non vengono fuori è per tutt’altro motivo…

  37. ivano

    Andrew
    A ivano bisogna darli la possibilita’ di provarci veramente………Sempre che ci si creda veramente sulle mie allieve……….
    Altrimenti è chiaro che siano altre a beneficiarne……..

  38. ivano

    Andrew
    Vero che quello forte viene fuori comunque anche se fa 3 ore la settimana…….io ne ho avuto uno e tutti possono testimoniare……..
    Pero’ reggi fino ad un certo punto poi devi fare di piu’ perchè tutti fanno di piu’…………
    Io sto intraprendendo un chiamiamolo piano “B” per 2 motivi,il primo ormai è noto detto e ridetto ma il secondo è proprio perchè il piano “A” è troppo costoso e non me lo posso permettere……

  39. andrew

    Ivano:

    allenatore gratis: cell’anno
    campi gratis: cell’anno
    tornei in zona: cell’anno
    supporto tirrenico: cell’anno
    tessera FIT: cell’anno

    manca solo che vincano…

  40. Ivano, io ti volevo anche sulla Bolletta …li’ hai proprio marcato visita, eh? e pensare che l’avevo s ritto pensando a te, per risparmiarti di andare a leggere gli altri 5-6 articoli e 214 podts sull’argomento… ma andrew li conosce a mempria, puoi telefonare a lui che vedo andate d’accordo …pero’, dai, a parte gli scherzi, un filino di vero c’e’ in quel che dice quando dice: se i soldi in piu’ li devono dare anche agli atleti che hanno gia’ un genitore maestro/coach/ proprietario di circolo… allora ditecelo che non si comincia neanche!!!
    Scherzo, si, ma fino a un certo punto …

  41. Inox

    Nikolik la Dauria e’ brava e si vede.
    Lo vede chiunque, lo vedi anche tu.
    E’ l’unica tennisticamente guardabile e si merita la videoanalisi. E a Sestola non hanno fatto i filmati del babbo.
    E’ quella che mangia il giusto. E’ quella su cui tutti puntano. E’ quella che tutti invidiano.

    Però pensa che poi qualcuno si e’ lamentato, voleva anche lui qui il filmato della figlia.
    Tutti vogliono il filmato. Tutti vogliono viaggiare in prima.
    Ma quella brava è la Dauria. Lo dici pure tu.

    Anche se il padre fa il gommista o l’allibratore come potrebbe rovinare un simile talento?
    Dovrebbe inciampare e caderle addosso. Che errori puo’ fare?
    O dovrebbe diventare povero.

    Pero’ a quel punto ci sarebbe la tua federazione.
    Gli amici della federazione aiuterebbero il povero umile padre della piccola campionessa?
    Con i soldi pubblici?
    Con i soldi di tutti gli italiani?
    Proprio con i nostri soldi?

    Tu aiuteresti la piccola Dauria se il padre finisse i contati? Non il babbo.
    Aiuteresti lei che piange perché non ha i soldi per Sestola, lei che e’ un talento?
    Avresti il cuore di non pagarle la vacanza di tasca tua?

  42. bogar67

    Ogni tanto spuntano questi nick e pungono da fare male, anche questo mi fa riflettere, semmai avrò una figlia dl bagaglio tecnico e della bravura della figlia di Max mai mi sottoporrò a questi linciaggi mediateci sul web perchè, sia chiaro, il rischio inserendo la videoanalisi era questa, ne avevo già costatato il rischio traducendo e leggendo le centinia di commenti ed insulti su You tube ad una ragazzina inglese bimane ed al suo maestro reo di spiegare passo dopo passo il lavoro compiuto negli anni.

  43. Inox

    Nicolik cambierebbe qualcosa se Daurione diventasse un grosso della grassa federazione?
    Cambia qualcosa se invano insegna proprio per la federazione?
    Se hanno le mani in pasta cambia qualcosa?
    Le loro figlie saranno avvantaggiate?
    O vincono perche’ sono forti e basta?

    E se non dovessero più vincere quanti soldi avranno risparmiato in quanto amici della federazione?
    Da amici tuoi insomma.
    Che non hai figli.
    Ma che poi non devi stare tanto male.

    Nikolik mi faresti da amico?

  44. Inox

    bogar67 @60 semmai.. sei in tempo?
    Maxmax non ha problemi la figlia e’ forte e chi lo nega?
    Lo dice anche Nikolik che e’ forte! E bella.
    I filmati riescono bene comunque.
    Il problema e’ degli altri babbi.
    Il problema e’ tuo se vuoi mandare il tuo piccolo bimbo a Sestola.
    Il problema e’ tuo se cominci a mettere i filmatini in rete per farti pubblicità.
    Pero’ semmai diventerai amico della federazione allora forse anche tu..

  45. ivano

    Stefano
    Sulla bolletta mi ci è voluto un giorno e mezzo soltanto per leggere tutto……………….
    Ti ringrazio se hai pensato a me………appena riesco mi rileggo bene tutto l’articolo………

  46. Inox

    Bollettieri. Ora sappiamo proprio tutto.
    Ora sappiamo proprio tutto tranne il prezzo.
    Pero’ in rete si trovano tutte le informazioni.

    Qui non c’e’ scritto quanto costa.
    Sara’ uno scherzo ma fino a un certo punto.

    Uno deve conoscere Miccini per sapere quanto costa?
    E diciamo allora che oggi costa solo 40.000 dollari.
    E diciamo che se sei un babbo di Miccini o Quinzi la FIT magari ne versa a Nick 32.000 e tu ne paghi 8.000. Piccola differenza.
    Se sei amico della federazione ma con i soldi nostri.
    Sarebbe bello sapere anche questo.

    Bogar67 se il tuo bambino sara’ come Giacomo te lo potrai permettere.
    Oppure tra qualche anno farai anche tu l’invidioso.

  47. bogar67

    @Inox
    sono in tempo, se sei nuovo ho una 2004!!
    il problema è o potrebbe essere degli altri babbi perchè l’invidia è uno dei sette peccati capitali 🙂
    Su Sestola il problema è mio perchè devo mettere da parte dallo stipendio i soldi per potercela mandare ammesso che mia figlia abbia qualità di per se sue e date anche dal professionista a cui mi sono affidato.
    Il problema dei filmini non si pone, giusto su fb metto qualcosa ma pe soli amici e parenti, ne ho 96 e non stanno di certo li a dirmi come si fa il servizio o il dritto ne sono io a chiedere!!
    Amico della Federazione non è un problema esserlo ma come diventarlo, ho il mio carattere!!

  48. Gio

    post 59
    molto significativo…..

    Adesso la Alessia è un fenomeno , tutti lo riconoscono.

    Ora si passa a sentenze tipo (cito) :
    “Anche se il padre fa il gommista o l’allibratore come potrebbe rovinare un simile talento?”

    Bello… “come potrebbe rovinare”….

    ma , chi ha portato Alessia ad essere ammirata da tutti se non il padre ?!

    chi veniva dileggiato 4 anni fa quando si presentò sul blog dichiarando le proprie intenzioni ?!

    Attento Max, comprati un “carro” bello grosso perchè a breve ci sarà la ressa x salire !

  49. Nikolik

    Inox, sono felice del tuo contributo in questo blog!

    Ti rispondo volentieri.

    Inox, forse non hai ancora percepito che la federazione sta aiutando, in varie forme, economicamente, delle ragazzine under 13, svariate ragazzine, non una, non due, non tre, di più, molte di più.
    Under 13, Inox, non so se mi spiego.

    Occorre, quindi, fare veramente pochi risultati, di livello, per essere aiutati.
    Ma proprio pochi!

    Purtroppo, chi non viene aiutato è proprio perchè è dietro, molto dietro.

    Oh Inox, avete scelto voi questo brutto mondo della competizione, io l’ho sempre detto che è un mondo brutto e cinico, dove viene aiutato quello che è già forte, dove quello che è indietro viene aiutato a restare indietro.
    Ma, ahivoi, sono queste le regole della competizione.
    Mai restare indietro.
    Quando io dico che ai miei figli, se mai ne avrò, non farò mai fare sport competitivo, perché lo trovo essenzialmente diseducativo. mi deridete, ma poi vedo che, come al solito, ho sempre ragione.

    Guarda, Inox, che è così in ogni sport: nel calcio se giochi male, ti mettono fuori squadra, ti mettono ad allenarti con le riserve, solo i migliori si allenano con i migliori.

    Atti, dove sei?
    Lo leggi questo genitore, Inox, com’è già deluso dalla competizione che tanto osanni?
    Chi aveva ragione?
    Non vedi, Atti, che anche lui, come sempre fate voi genitori, pensa già ai complotti federali contro suo figlio, perché perde, alle raccomandazioni, perché perde, agli altri che vincono perchè sono aiutati…

    Inox, c’è poco da fare: recupera le posizioni, datti da fare ed aiuteranno anche te.
    Datti da fare.
    E non cominciare anche tu a dare la colpa degli insuccessi agli altri, ad esempio alla federazione: un’altra regola della competizione è che chi perde ha sempre torto.
    Competizione che, ripeto, avete deciso voi che fosse giusta per i vostri figli.
    Non io.

    Vedo proprio che siete poco attrezzati, Genitori, a gestire le sconfitte.

    Inox, le tue parole non sono nuove; le abbiamo già lette mille volte; di terze categorie, convinte di essere campioni ma di non essere riuscite a diventarlo per mancanza di aiuti, invece riservati adf altri meno meritevoli, che così sono diventati campioni, ce ne sono migliaia in Italia.
    Migliaia.
    Son cose lette e rilette.
    Sapute e risapute.

  50. bogar67

    @Inox
    parli di bambino per cui presumo visto che ho una bambina che sei davvero nuovo. 🙂
    ho scritto il post 65 senza ancora aver letto il tuo 64.
    Io parto dal concetto che a 13 anni si smette di giocare qualsiasi livello si raggiunga, per cui non me ne faccio un dramma se nessuno (FIT,TEAM,ACCADEMIA) raccolga mia figlia a braccia aperte senza mandarmi sul lastrico o chiedermi di vendere le due/tre proprietà che con sudore e mutui io e la mia famiglia abbiamo costruito in questi anni per lasciare ai nostri figli.
    Mia figlia può dire sempre da bambina si è divertita!!

  51. Roby

    Leggendo qui sembrano tutti fenomeni ma parliamoci chiaro sotto a 16 anni non è possibile parlare di fenomeni… ci possono essere delle considerazioni soggettive e forse si possono guardare i risultati.
    Io ad esempio la D’Auria, di cui ho apprezzato la tecnica nei filmati, prima della Belardinelli dove ha battuto la Zerulo nemmeno la conoscevo (della sua età conoscevo Zerulo, Castelli, Pera, Palumbo, Pratesi) e poi anche i suoi risultati non sono poi cosi eccezionali.
    Da coretennis leggo
    May 30 G14 1/16 Torneo Int. Le Citta Di Correggio, Correggio
    May 23 G14 1/8 Citta Di Pescara, Pescara
    May 09 G14 1/16 Campionati Internazionali BNL d’Italia U14, Rome
    Apr 25 G14 1/8 Memorial Giuseppe Cassani, Pavia

    Bisogna essere obiettivi, far crescere i ragazzi e non esaltarli ora in modo esagerato.

  52. Trasparenza

    Inox,

    adoro il tuo sarcasmo.

    Il babbo Dauria i soldi li ha gia’ finiti da tempo
    Qualcuno sta gia’ pagando da piu’ di un anno
    Quando serve va a piangere dai suoi contatti in federazione e ootiene i soldi.

    E le altre poverette? quali poverette, quelle che fanno migliori risultati di Alessia?

    Quelle non pubblicano filmatini, non sparano profezie, non hanno team di esperti. saranno aiutate come la figlia del Guru “zerotituli”?

    o forse Lapdance?

  53. Nikolik

    Oh bogar!

    Ma davvero hai due, tre proprietà???
    Ma allora che vuoi?
    Sono anni che sopportiamo i tuoi lamenti, che non ce la fai, che non hai soldi, che la Federazione dovrà aiutarti…ecc. ecc. e ora viene fuori che hai due, tre case?

    Ma senti che discorsi.
    E candidamente confessi che non te la senti di investire sull’avvenire tennistico dei tuoi figli!
    E se non ci credi tu, all’avvenire tennistico dei tuoi figli, ci deve credere qualcun’altro?
    Ci devo credere io, al tuo posto?
    Ci deve credere la federazione?

    Non ce li vuoi mettere tu, i soldi, per il tennis dei tuoi figli, e ce li devo mettere io?
    Evidentemente hai altri progetti per le tue proprietà e per non investire le tue proprietà sull’avvenire tennistico dei tuoi figli, a cui evidentemente non credi totalmente, deve darti una mano alla federazione?
    Ma senti che discorsi!

    Oh ragazzi, ma questo ha tre case!
    E vuole che il tennis ai figli lo paghi io!
    Ma senti che discorsi!
    E poi è capace che, se un domani i figli perderanno, darà anche lui la colpa al fatto che la federazione non ha aiutato i figli, come fa Inox!
    Ma senti che discorsi!

    Ma veramente quanto avevo ragione quando dicevo che questi genitori vogliono il campione in casa pagato dagli altri.
    Ma veramente quanto avevo ragione quando dicevo che essere campioni è un’esigenza personale a cui una federazione non può correre dietro.

    Invito alla Federazione.
    Per favore, federazione, non aiutare più nessuno.
    Ma proprio più nessuno.
    Con i soldi costruiamo campi gratis e pubblici di tennis.
    Basta, non dare, non regalare, più nemmeno un Euro, a nessuno.
    Pari tutti.
    Non si aiuta più nessuno.

  54. Trasparenza

    mi tiro fuori dal coro!

    Un genio ha connotati diversi da babbo Dauria.

    Se solo venisse fuori il 10% della verita’..

    Ti stimo fratella!!!

  55. Atti

    Oh Nikolik…
    Non trascinarmi in mezzo a polemiche nascoste sotto nickname piu’ o meno “neutrali”.
    Questi ultimi post dimostrano che assolutamente bisogna registrarsi.
    Troppo comodo stare nell’ombra…..
    Che poi appunto.. la strada è ahime ancora lungaaaaaaaaaaaaa……
    Calma e gesso.
    Parliamo, confrontiamoci…senza mai tralasciare la realtà dei fatti.

    Poi io non provando invidia, fatico ad immedesimi nelle lamentele….
    Per me è semplicemente la legge del campo che determina ….i meriti.
    Un po’ come la pioggia…si, piove sempre sul bagnato…. che ci vuoi fare.
    D’altronde se anche piovesse nel deserto…dopo un ora non resterebbe traccia … sarebbe un inutile miraggio.
    Aiutati che poi il ciel t’aiuta….parlare, in questo caso, serve a poco.
    Conta vincere…e convincere!
    Quindi… darsi da fare e parlare poco!
    Il resto arriva di conseguenza….figurati se la Federazione non aiuta uno che merita !
    In un modo o in un altro…
    Il problema è trovare supporto nei circoli, nei maestri….., mentre la federazione è pronta a darti una mano, se ritiene che possa valerne la pena…. ….
    Poi arrivare fino in fondo è tutt’altro discorso… mica dipende da me, o da te…o da 1.000 Euro in piu’ o in meno…..
    E’ l’atleta che fa la parte principale… o no ?

    Ma io credo che il problema non sia il modo di spartire i contributi… semplicemente e per l’ennesima volta, viene dimostrato che in Italia non c’è un modo di capire prima quale percorso… è un esperimento che fai in prima persona… sulla pelle di tuo figlio.
    Siamo tutti dei piccoli chimici… che cercano la formula magica….in mezzo a presunti maghi e fattucchiere.

    Cio’ detto in maniera spero ironica, se stavolta hai voglia di parlare senza sghignazzare sotto i baffi, converrai finalmente con me, che i CP sono un ottimo PANE PER TUTTI….
    La Fit mette a disposizione strutture e tecnici, e sta a te ragazzino darti da fare….
    Non ti dai da fare ? sotto ad un altro!
    Altrimenti sempre ci sarà qualcuno che si lamenta e bla, bla, bla…
    Altresi chi vuol far da se… puo’ farlo…
    Libertè, egalitè, fraternitè….
    Caro Nik… in federazione la sanno lunga….. forza avanti con i CP…

    Allargando la base quantitativa e qualitativa… tu che sei un buon analista… cambierebbe qualcosa percentualmente ?

  56. Alessandro Nizegorodcew

    Come detto giorni fa nelle regole da rispettare, per poter inserire dei commenti bisogna mettere un’email reale e rintracciabile.
    Per questo motivo, tutti i commenti di “Inox” e di “Ahahahah” sono stati cancellati

  57. pibla

    Son d’accordo con Nikolik, tutto troppo veloce.

    A mio avviso basterebbe un pezzo a settimana e via con la discussione, con il Doc compreso ovviamente.

    Ora invece la discussione mi pare disperdersi in mille rivoletti e rigagnoli perché pochissimi, quasi nessuno, è riuscito a leggere tutto e quindi ognuno va avanti seguendo il suo personale filo conduttore e quella parte della discussione che ha letto.

    In questo modo l’unico argomento realmente comune, come del resto testimoniano gli ultimi commenti, sono i personalismi e le accuse mirate ai singoli, ma la discussione globale sul tennis si impoverisce.

    My very personal opinion.

    Saluti a tutti.

  58. vabbe’, ma Inox che diceva d’offensivo?, a parte che scriveva come Nikolik il che confesso mi ha alimentato il sospetto che Nikolik si fosse creato il Deuteragonista… io cancellerei si ah ah ah, abc e altri che senza essere offensivi sono pero’ inutili e sciocchi, anzi ‘siocchi’…poi, e’ chiaro, anche gli insulti veri e propri senza mittente …
    pero’ insulti, non sfotto’…per esempio lo ‘zerutituli’ affibbiato da trasparenza a mad max e’ delizioso, secondo me ne converra’ anche lui…certo, non e’ il solo fra quelli che scrivono qui a potersene/ doversene fregiare…pero’ io vi dico che l’avessero affibbiato a me, me ne sarei subito appropriato … certo, io ho fatto meno proclami e anzi, a un certo punto mi sa che ho avuto perfino troppi dubbi … mi merito io l’appellativo ‘zerutituli’? secondo alcuni probabilmente si, secondo altri forse no … ma comunque io non mi offenderei e spero max pure, che si faccia una risata piuttosto …una risata li seppelira’ tutti, meglio di un’incazzatura da permalosi…perche’ poi, alla fine dei conti, qui sul blog siamo ancora tutti e allegramente zerutituli … ma non per questo dei falliti visto che come dicono Martina Navratilova e soprattutto Kill Bill, fallisce solo chi non ci prova …
    pibla…nikolik….
    io pero’ voglio scrivere 3 articoli a settimana finche’ non esaurisco i fondi di magazzino accumulati in 6 mesi,eh eh eh, e non voglio piu’ scrivere posts se non strettamente collegati da sentirmi moralmente obbligato…per il resto c’era la Chat …la discussione si perde in mille rivoletti perche’ spesso non si scrive in merito all’articolo ma a quel che a uno gli prude, il che va benissimo, per carita’, mica posso rinnegare il mio stesso passato… pero’ adesso volevo provare a fare qualcosa di diverso…e non ci sono ancora riuscito! comunque, prendo nota delle critiche, ci mancherebbe …solo non lamentatevi se fra tre mesi esce un articolo che si riferisce a qualcosa detto da quella ‘gnola melensa’ di bogar magari in sti giorni … bogey bogey,te lo dico con affetto ma con senso critico … sei il piu’ grande cerchiobottista della storia del blog e volendo essere politicallycorrect e buonista ma al tempo stesso critico obiettivo…alla fine sei diventato il clone di ubaldo scanagatta, non so se altri hanno avuto la stessa impressione… solo che ubi, con tutti i duoi difetti che sono spesso anche i nostri, ha un po’ piu’ di coraggio o forse non ha una figlia di 7 anni …e tu ormai sembri quello dei zbrutos, quello che pero’, nonostante tutti gli schiaffi che hai preso, hai sempre una buona cera…… deciditi, una buona volta…se vuoi nuotare nello stagno coi pesci rossi o nell’oceano con gli squali… almeno nuntio e’ piu’ onesto, anche se i suoi contributi sono minimi, pronto solo a prendere e non a dare …e anche questo alla lunga ha irritato un po’ la Vecchia Guardia, quella che oltre a non morire mai nemmeno s’arrende… Vediamo come ti comporterai in Sardegna ai Nazionali…vedi, almeno li’, di darci resoconti completi e imparziali ma non da un colpo al cerchio e uno alla botte …deciditi, e quando spari un commento un po’ piu’ salace, non prenderti paura, insisti …

  59. Alessandro Nizegorodcew

    @Stefano Grazia
    Farò di tutto per far sì che la discussione rimanga libera, senza (eccessiva) moderazione, senza registrazione. Ma chi addirittura inserisce un’email falsa non può passare, mi spiace. Come saprai la responsabilità (anche legale) di ogni commento è mia e devo avere la possibilità di risalire a chi sta scrivendo in qualche modo. Anche secondo me Inox non stava scrivendo nulla di che, ma la prossima volta dovrà inserire un’email reale..

    @Ahhahah
    Ti diverti a prendere in giro eh? Hai inserito un’altra email inesistente.. La mia email è vastic82@gmail.com se vuoi dimostrarmi il contrario.

  60. Alessandro Nizegorodcew

    No problem, ale, pero’ non capisco la differenza: io vado su yahoo, mi invento una mail pincopalla, at,yahoo punto com … mi puoi comunque rintracciare? ecco, questo e’ un off topic interessante…che non c’entra un cazzo con l’articolo su sestola …

  61. Alessandro Nizegorodcew

    Caro Stefano Grazia/Alessandro Nizegorodcew, io tramite Ip posso vedere sempre da dove vengono scritti i commenti..
    Diciamo che da Lagos che non ci sono molto dubbi… 🙂

    Per quanto riguarda il rintracciare tramite email? Io no, la polizia postale molto facilmente.. 😉

  62. ovviamente stavo scrivendo sotto falso nome…l’ale nize del 79 ero io…mi son sbagliato,sorry…

    bogar, ci sei ricascato…ma se stai scrivendo di tua figlia da quando ha due anni!!!!!!!!! cose e dovizie di particolari che nemmeno io e max abbiamo scritto quando i nostri ne avevano 8-9 …su, un po’ di autocritica, hai gettato centinaia di sassi nello stagno ma ti vuoi atteggiare come un distaccato englishman che tratta vittoria e sconfitta allo stesso modo…e poi va a casa e si ubriaca, picchia la moglie e i cani! no, lo so che sei diverso, ma non vergognarti se ci credi, speri e poi magari fallirai … adesso hai l’occasione per dimostrarti utile e ho visto e apprezzato la tua disponibilita’ verso i bloggers che arriveranno a frotte in sardegna…quello e’ tanti punti a tuo favore, ma smettila di fare il lord inglese, di tirarti indietro, di far finta che non ti importi, di essere superiore … sei anche tu un padre ‘abusivo’ come tutti noi ma i peggiori sono quelli che non se ne accorgono…
    mmm, ottimo argomento per un altro articolo…di questo passo uscira’ a novembre…
    eh eh eh

  63. bogar67

    @Inox
    già il fatto di attaccare suona male e perchè mai uno dovrebbe venire qui su Spaziotennis e attaccare un’altra persona? qui ci dovremmo scambiare informazioni, è questo che l’amministratore vuole non baruffe e cattiverie.
    Avevamo una discussione iniziata per la registrazione e Alessandro aveva scritto quanto ribadito sopra per cui ti ha moderato, non penso per quello che avevi scritto anche se ci sei andato pesante.

  64. Madmax

    Bah divertente svegliarsi la mattina e leggere tante fesserie.. tutte insieme poi.. 🙂

    Eh si perchè prima di uscire ho fatto in tempo a leggere…

    Onestamente anche per me Inox non aveva scritto nulla di male e non ho problemi nemmeno ad accettare lo zero tituli, ma non può passare che uno posti e/o insulti senza una mail rintracciabile..

    Perciò ben ha fatto Ale a cancellare tutti i gli scritti..

    Entrando nel merito (lo faccio sempre) mi sembra che molta gente qui abbia perso il lume della ragione..

    Qualcuno ha scritto che non sono certo un genio ed io lo sottoscrivo.. (pensate come siete segli voi mi viene però da pensare..)

    Infatti io non ho fatto nulla di trascendentale , ho fatto solo quello che vi dico da quattro anni..

    Solamente che prima mi davate del pazzo, ora invece che qualcosa comincia a vedersi, mi attaccate.. (deve proprio mancarvi il terreno sotto i piedi per dimostrare così tanta rabbia)

    Cosa ho fatto di così strano??

    Ho preso a 7 anni un PA per mia figlia quando voi mi dicevate che l’avrei spaccata..

    L’ho sempre fatta lavorare molto quando voi dicevate che avrebbe smesso..

    Ho speso 100.000 che aveva appena compiuto 10 anni perchè dicevo che poi ne avrei spesi molti meno mentre voi mi davate del pazzo..

    Mi sono messo ad allenarla io mentre voi mi dicevate che non sarei stato in grado di farlo..

    Vi dicevo che tutti, dagli sponsor fino alla Fit ti vengono dietro solo se sei disposto a tutto e voi mi parlavate di talento..

    Che colpa ne ho io se voi vi sbagliavate..

    Che colpa ne ho io se vi immaginavate e speravate che avrei finito i soldi per nulla e mia figlia sarebbe stata una pippa ugualmente e avrebbe smesso di giocare..

    Ora tenetevi il vostro talento, ma la verità è che non c’è nemmeno quello..

    Poi altra pazzia quello degli aiuti..

    Ad oggi la federazione ha dato ad Alessia l’anno scorso 1500 euro e ne ha stanziati 2000 per il 2011 (ancora non presi)..

    Più il torneo in Francia.. Vitto e alloggio è pagato dall’organizzazione, perciò il costo è il viaggio più il maerstro da dividere per 4.. Non mi sembra un granchè..

    Questo è quello che danno a tutti i convocati, nulla più..

    Anzi conosco ragazzi che già da under 10 percepivano 500/1000 euro l’anno.. A noi mai..

    Il discorso mediatico poi.. Boh provateci anche voi.. Se avete lo stesso prodotto ve lo consiglio..

    E se non volete farlo non lamentatevi poi..

  65. dai, inox, se hai messo l’email giusta, fai un copia e incolla di quel che hai detto prima se no un alieno che arriva adesso sul blog non ci capisce niente …

    suppongo che il fallito con fatture da pagare per 60000$ sia io…ma, detta cosi’ sembra che io sia inadempiente e che debba finirevin galera… io ho speso quello che ho speso ma sempre soldi miei, guadagnati da me, non rubati a nessuno, anzi, e sicuramente non soldi di papa’…detto questo, non posso trattenermi dal fare una battita e che andrew non me ne voglia: tutto piuttosto che mio figlio giochi a videopoker… allora si che avrei perso la mia serenita’! ma ovviamente ognuno ragiona in modo diverso … magari prima o poi il figlio di andrew i 60.000$ li porta a casa lui, col videopoker …

    comunque dalle cifre che son state fatte circolare, mi sembra che spendiate quai di piu’ voi in italia che uno che vaalla Bollettieri…
    Approposito, che io sappia, Il padre di Miccini pago’ tutto lui i primi due anni e siccome stanno bene non lesino’ nemmeno con le lezioni extra …solo dopo credo la Federazione comincio’ a contribuire…il seguito potrebbe dimostrare che fu un investimento sbagliato ma dopo sono capaci tutti… anzi, io di critiche a miccini e alla bollettieri, anche da quelli che ora la stroncano,vero amto?, ne ho lette a quel tempo molto poche…anzi, si incitava ad andarsene dall’italia… ma la verita’ forse e’ anche che 5-6 anni fa la situazione in italia per i junior era molto diversa da quella che c’e’ ora … anche questa potrebbe essere una chiave di lettura….
    Per quanto mi riguarda, io mi tiro fuori, mi non so, mi sun foresto, diceva un popolare carosello .. io vivo in africa e mio figlio e’ a tutti gli effetti un ex …ma nessuno di noi, temo, sia un fallito… il fallito e’ colui che spende i soldi che non ha …e’ quello che spende i soldi degli altri … e’, in un certo senso, anche quello che scrive senza metterci il nome e la faccia, o no?

  66. Madmax

    Ale beh però almeno la mail per dirglielo mandala, così non viene più a rompere le palle..

  67. bogar, io non ti impongo la registrazione…io pero’ ti giudico da quel che scrivi…o meglio sei tu che ti qualifichi e squalifichi da quel che dici e se quello che lo dici lo dici mettendoci nome e faccia ( o se come nel tuo caso, di atti, di max,etc, avete una storia per cui sappiamo tutto di tutto… tu per esempio ti squalifichi spesso ma visto che sappiamo chi sei… ti riconosco che te ne assumi la responsabilita’!!! ah ah ah…scherzo, e non riesco ancora a mettere le faccine!!!

  68. bogar67

    @Alessandro Nizegorodcew
    Va beh però vedi ci si mette anche Stefano Grazia? visto che tiro mi ha fatto? io leggo e mi metto di malumore, passa la voglia!!
    A qualcuno magari farà anche piacere cmq da domani fino al 10 agosto niente spaziotennis!

  69. Madmax

    Ecco bravo riposati che poi dal 20 arrivo io e sono …zi tuoi!! 🙂

    Stefano

    faccina sorridente = due punti + parentesi 🙂

  70. bogar67

    @Alessandro Nizegorodcew
    visto che al post 76 avevo risposto a Nikolik ovvero a stefano Grazia puoi cancellare?

    @Mad Max
    tranquillo ma non mi far fare brutte figure!!

  71. nunziovobis

    Per Stefano Grazia e company: voglio ricordare a tutti che io sono la materializzazione di tutti i vostri discorsi, di tutte le vostre aspettative, di tutte le vostre analisi tecniche e videoanalitiche, la figlia del blog sta per abbandonare lo stadio larvale, tutto è indirizzato per un unico obbiettivo: vincere vincere vincere!!!
    Io parlo poco, ma assorbo parecchio

  72. Alessandro Nizegorodcew

    @bogar67
    Da quando inizieranno i tuoi resoconti? 🙂
    Io sarò in ferie dal 2 dal 12.. e poi altri giorni dopo.. Ma credo di essere a Roma e quindi al pc per i tuoi resoconti.. sbaglio?

    ps e non ti incazzare! 🙂

  73. Pero Blanchini (archipedro)

    In questi anni mi sono sempre firmato ed ho combattuto accanitamente i nicks bastardi che ti chiamano di notte svegliando la bambina di 3 mesi, solo perché hai inserito anche il tuo cellulare (di servizio) in rete, magari con spirito di servizio. Dalla prima ora ero contrario alle censure, al filtraggio, ma ovviamente rimango SEMPRE a favore della registrazione, proprio perchè è facile svegliarsi una mattina, inventarsi un Inox (schimmiottando palesemente Nick-name-kolik) e fare i troll sparando cazzate. O quasi. E’ facile scrivere ahahah o abc… Volevo provare la sensazione d’un gioco sporco, quasi tennistico… Io che non ho il senso dell’ironia come voi e sono permaloso come una scimmia. Io che a volte penso con affetto anche ai perdenti… Ai ricchi falliti. Ai vaffantennisti confusi… E nel farlo ci metto la faccia.

    Però non volevo danneggiare questo forum. Direi piuttosto il contrario…

    Detto questo da oggi non posterò più un singolo commento su Spazio Tennis.
    Non chiederò a nessuno di farlo al posto mio. Supplicherò i miei conoscenti d’evitare di commentare, anzi di leggere. Perché a volte leggere e poi ridere è tutt’uno…

    Prometto, sparirò dalla vita di questo blog.

    Alessandro Nizegorodcew, mi aspetto altrettanta trasparenza e correttezza da te…

  74. rikys

    Al Tc Parma quest’anno i CI under 14 di sicuro li vado a vedere, ( anche perchè logisticamente sono piuttosto comodo ) se volete due righe le butto giù……anche se la mia penna non è certamente del livello del Doc.

  75. andrew

    Sipperò… ma come la mettiamo se qualcuno cambia lui stesso?

    Esempio:

    Roberto Commentucci ormai è un nickname perché dietro non c’è più lo stesso Roberto Commentucci.

    Cosa fare?

  76. mario zanetti

    Anche io vorrei dire la mia su Sestola, mio figlio è andato per tre anni ,il primo anno gratis, gli altri due con i famosi 500 e rotti euro,si è sempre abbastanza divertito e ha avuto modo di confrontarsi con gli altri più bravi di Lui,ha fatto i test atletici e gli allenamenti sempre con serietà.
    L’ultimo anno però sopravvenuto il problema della celiachia, oltre quello del diabete con cui convive da 7 anni,Sestola non è stata proprio pronta a gestire l’alimentazione di un bambino celiaco , mangiava sempre dopo gli altri e quasi sempre da solo e sempre le stesse cose, noi genitori facciamo tutti gli sforzi del caso per rendere meno problematica e limitante la sua patologia e poi una struttura che dovrebbe accogliere anche questi ragazzi in maniera accettabile , non ci riesce.
    Risultato,quest’anno nuovamente invitato a partecipare si è rifiutato categoricamente di andare, fregandosene anche dell’ipotetica non convocazione per incontri di Belardinelli etc.,avendo già capito anche in quel caso e la tenera età ,che non contano i risultati del campo ,nè la serietà con cui un ragazzo si allena nè tantomeno la partecipazione ai centri federali,ma bensì i favori fra tecnici regionali, le raccomandazioni e altre tematiche a me sconosciute.
    Comunque non volevo fare polemiche ,mio figlio si diverte, gioca ,tiene sotto controllo il suo problema e se ne frega allegramente di Sestola,della Belardinelli etc.

  77. pibla

    Non ho capito,

    ma Piero, alias Archipedro, era anche Inox???

    E se è così, tu quoque Archi???

    Mah….chi ci capisce qualcosa è bravo; ma sbattersene allegramente di queste comparsate alla abc e company, no??? non è molto, ma mooolto più semplice????

    E se uno si dovesse preoccupare di ogni bischerata che scrive il primo che passa di qui….si starebbe freschi…

  78. nunziovobis

    Mario Zanetti scrive: non contano i risultati del campo ,nè la serietà con cui un ragazzo si allena nè tantomeno la partecipazione ai centri federali,ma bensì i favori fra tecnici regionali, le raccomandazioni e altre tematiche a me sconosciute.

    Non ci credo e non voglio crederci, queste affermazioni non fanno altro che alimentare polemiche e creare scompiglio tra i ragazzi, io sono convinto che chi merita va avanti, ma ci vogliono i risultati, bisogna vincere, gia a 6 anni, se uno è bravo davvero non può credere a quello che hai scritto

  79. Say it Aint’so,joe? Dimmi che non e’ vero, jo?
    era il grido di dolore dei tifosi dei red sox alla notizia che il loro campione piu’ amato e affermato,Shoeless joe jackson, era rimasto invischiato nello scandalo delle partite vendute … e’ la prima cosa che mi e’ venuta in mente quando son venuto a sapere che ah ah ah, Stef, Inox e Archie erano la stessa persona … ma come, proprio lui che si era scagliato contro i Nicks? Proprio lui al quale avevo rimproverato i troppo elevati standard morali? la cosa mi ha messo addosso un po’ di tristezza ma piu’ che altro per il senso di solitudine e schizofrenica ricerca dell’interlocutore ( e tra l’altro proprio ieri sera avendo visto The Black Swan, mi era venuto in mente di scriverci su qualcosa…ma intendevo la schizofrenia del wannabe, del campione, non del blogger!
    ma poi in effetti ero gia’ giunto alle conclusioni che piero blanchini ci spiega nel suo ultimo post…io ripetonon giudico…un po’ tutti noi, una volta o l’altra, abbiamo ceduto al post con un nick diverso, ma era occasionale…io ho anche rimpianto spesso di non aver mai invece usato PER SEMPRE E FIN DALL’INIZIO un nome fittizio…. quindi ero gia’ incline al perdono per un Inox, che capivo anche nella sua essenza e poi non era offensivo…faccio piu’ fatica a capire ah ah ah e stef e i vari veneti che si sono alternati al comando, ma ripeto, chi e’ senza peccato scagli la prima pietra… per cui ho capito che piero voleva dimostrare qualcosa…certo, non si fosse eretto prima ad austero difensore dei valori morali della nostra generazione sarebbe stato piu’ facile capire un attimo di debolezza … e comunque, anche se lui della pieta’ di un censodopato non sa che farsene, non riesco a volergli male lo stesso…perche’ come dice il poeta,affrontammo del mondo la burrasca, e avevamo gli occhi troppo belli, che la pieta’ non vi rimanga in tasca….

  80. che poi pieta’ e’ un parolone…un po’ di comprensione, su…

    bogar, non ho capito a cosa ti riferivi ma gia’ il fatto che tu ti renda disponibile on the field e’ l’essenza del blog, e quindi ti sei gia’ messo in pari e avanza…

    pibla, si, basta pero’ poi cancellare sia abc che ah ah ah…io tollero tutto, anche e soprattutto gli insulti, ma abc e le trollate no, dai… ripeto, ognuno si qualifica e squalifica da solo …ma eliminiamo lo spam, solo questo …

  81. bogar67

    @Alessandro Nizegorodcew
    si cercherò di esserci e raccontarvi qualche cosa, mi porto pc e chiavetta al circolo e magari anche mia figlia che fa quattro tiri con pittino, tenete presente che devo anche lavorare!! 🙂

  82. Atti

    Chi è senza peccato… scagli il primo spam…..

    Quando si va troppo sul personale… è inevitabile scivolare su una buccia di banana…
    Solo chi cade ..si puo’ rialzare.

    Prego astenersi i moralisti…..

    Propongo un Vaffanraduno disintossicante….. con calumet della pace a base di erbe friulane e alghe del lago d’Iseo….

  83. mario zanetti

    @nunziovobis
    Anche io credo che quelli proprio più bravi vengano convocati per propri meriti, ma per i ragazzi che la convocazione se la devono sudare entrano in gioco altri fattori, e poi scusatemi non volevo essere frainteso io sono già felice che mio figlio gioca a tennis e ha la possibilità di giocare con tanti altri che per fortuna i suoi problemi non hanno ,scusami se magari non ho usato parole appropriate non volevo polemizzare.

  84. bogar67

    @tutti e Ivano 🙂
    Visto che stiamo discutendo di un centro come Sestola,
    Volevo chiedervi qualcosa di tecnico riferito alla settimana appena trascorsa alla Vandermer da parte di mia figlia.
    Secondo voi è giusto che a una bambina di 7 anni in gruppo con bimbi di 9 si cominci a insegnare un bagaglio tecnico completo fatto di smorzate,, back, pallonetti, dritti a sventaglio e indirizzato in tutte le parti del campo, servizio etc?
    Ora a me interessa che mia figlia a 11 anni abbia un repertorio completo come quello della Sartori a 11 anni sul video, non vi pare che avendo attitudine fisica e di apprendimento sia giusto che cominci ad imparare fin da subito ed arrivare a quell’età completa?
    Qualcuno (nunziovobis 🙂 ) dice che è ancora troppo presto ad esempio per smorzare e che al momento è importante la coordnazione, io dico che sono importanti entrambi però a parità di ore di allenamento già dagli 8/9 anni oltre al talento non è il saper gestire tutte le situazioni che si presentano in campo che fa la differenza?

  85. Madmax

    MI dispiace ma non ho comprensione per nessuno, anzi che squallore..

    Una battuta una volta all’anno con un nick name differente ci sta anche (penso anch’io che l’abbiano fatto tutti almeno una volta), ma lui offendeva a livello personale e di brutto..

    Soprattutto me reo secondo te di raccogliere consensi..

    Ecco forse è per questo che voi siete più inclini al perdono..

    A me fa solo schfo perchè solo un essere viscido che non merita alcun rispetto può scrivere certe cose..

    E la cosa più bella è che inneggiava a standard morali altissimi..

    Più lo si conosce, più viene fuori il suo lato meschino..

    Come del resto a livello tecnico.. Ricordo Giovanni quando leggendo qualche suo scritto di carattere generale mi disse che le idee non erano malaccio..

    Ma poi un’altra volta che era entrato nei particolari….

    Si è messo le mani ni capelli..

  86. pibla

    Ah ecco, è pure peggio di quel che pensavo….

    ….vabbè, comunque concordo, non ha alcun senso giudicare e non è poi così grave, basterebbe ogni tanto riuscire a non prendersi troppo sul serio, perché bene o male di sport e tennis qui si scrive, non dei destini dell’umanità.

    Semplicemente non ho capito l’invito alla trasparenza ed alla correttezza nei confronti di Ale, alla fine del post n. 96.

    Saluti a tutti.

  87. bogar67

    Non avevo afferrato tutto, ho letto in fretta i vari post, 😉
    anche oggi qualcuno si è preso gioco di me qui sul blog,
    miiiiiiiiiiii non mi bastano nella vita reale
    quelle friulane di mia moglie e di mia suocera ogni giorno
    oppure Zamparini che dice che il Palermo vincerà lo scudetto
    ma pure Archipedro qui su spaziotennis a prendermi per i fondelli!!!!
    Ma vaffantennis 🙂 🙂 🙂

  88. rikys

    Bho….. secondo me gli è scesa la catena ma ci può stare, l’estate il caldo tra un po ci sono le ferie……

    Alessandro……. mi segno la tua mail, vedrai che qualcosa da pubblicare magari ci salta fuori.

  89. Kill Bill

    io vado a vedere la junior davis cup ad Arezzo … roba buona … Quinzi Napolitano Donati …. quanto vale un resoconto ?

  90. questa cosa mi ha un po’ angustiato, lo confesso, sara’ che ieri appunto mi son visto Il cigno nero che e’ abbastanza disturbante di suo…
    ma volevo dire un’altra cosa, che poi leggi sui giornali che il padre del mostro di oslo non aveva contatti con lui dal 95′ quando questo aveva quanto?, 16 anni…e allora capisci che anche i civilisdimi paesi socialisti scandinavi tanto decantati da certa letteratura e societa’ qualche problema ce l’hanno anche loro…. e avete notato l’incongruenza, che uno possa ammazzare piu’ persone con la mitraglietta che con una bomba, 70 persone prima che qualcuno lo meutralizzi … e quindi, confesso un po’ di disagio ad illuderci che stiamo comunque facendo qualcosa d’importante…no, per carita’, ne capisco la necessita’, che la vita debba continuare come sempre, ma ogni giorno qualcuno e’ lasciato indietro e non devi mai domandarti per chi suona stavolta la campana… insomma, gus mi diceva che lui fino a 18 anni si credeva immortale, io gli rispondevo che io mi ci credo ancora, ma la verita’ e’ che abbiamo messo al mondo dei figli e dal momento che l’abniamo fatto siamo diventati tutti piu’ fragili e insicuri …
    …Wow! E siamo solo su un blog di tennis!
    (Bene, e adesso andiamo a farci questo fottutissimo best of three…)

  91. pibla

    Natalie Portman semplicemente strepitosa, il resto del film rivedibile.

    E comunque il tutto decisamente “disturbante”.

  92. soprattutto se hai figli che giocano a tennis o comunque cercano o hanno cercato di trovare la quadra fra le aspettative, loro o alimentate anche solo inconsciamente dai genitori ( colpevole, Vostro Onore!), e le realta’, gli amici che non sono pero’ solo amici ma anche avversari e che, meniamola finche’ ci pare, e’ comunque diverso dal praticare uno sport di squadra dove comunque si e’ in 5, 10, 11 o addirittura amche 15 in quello che era il mio, contro tutti invece che da soli o bene ( o male?) che vada col proprio papa’…
    no, se ci pensate … e poi leggete una decna di posts di bogart, non vi viene voglia anche voi di dirgli, a bogar..Baaaaaata! Ma vaffantennis!,,. ma non l’hai ancora capito??? Scotland is shite!!!!! ( quest’ultima citazione e’ solo per cinefili..)

  93. Maurizio

    Io sono assolutamente contro la censura ma sono assolutamente favorevole alla registrazione.
    Si stava parlando di cose interessanti e poi si finisce sempre in liti sterili.
    Ditemi quello che volete ma voglio sapere chi me lo dice.

  94. Madmax

    Standing ovation per Maurizio..

    Si ma noi possiamo anche ricominciare a parlere di cose interessanti, non ce lo vieta nessuno, soprattutto ora che Ale li gambizza sul nascere.. 🙂

  95. gus

    fino a 28 doc. 🙂

    ma qlcn è in grado di farmi capire cosa sta succedendo con nickname, max che se non ho capito male dice che giovanni(immagino catizzone) dica che archie, archie che forse ha scritto con dei nick (scusate ma lo dissi solo 3 anni fa che erano un problema).

  96. Madmax

    Ciao Gus..

    No no Giovanni non c’entra nulla..

    Qui è solo uno squilibrato (in verità non è solo uno ma almeno gli altri si sbattono per amore paterno nei confronti delle proprie figlie e non per i posts su un blog..) a cui è scoppiato il cervello…

  97. andrew

    Madmax…

    come ti facevi chiamare tu? Uccellino, Pisolo, trombolo… Non ricordo…sei andato avanti un po’ prima di ammettere che usavi altri nick… proprio come Archipedro (che conosce pazzescamente bene il triestino…)

  98. Rik

    @rikys
    al so ca tin frega un cas, ma manda to fiola a fer i provincei che se no aia vins chletra

  99. Madmax

    Si ma non ho mai offeso nessuno però.. soprattutto a livello personale…

    Perchè come detto fino a che non si offendeva non se ne sentiva il bisogno della registrazione.. ora non più..

    Poi oh a me poco importa, se volete parlare del Grand Canyon, videopoker e vaffantennis potete benissimo farlo mica ve lo vieta nessuno..

    E soprattutto se volete fare i gradassi dietro una tastiera liberissimi di farlo..

    Io se devo insultare qualcuno che se lo merita lo faccio con il mio nome e possibilmente a quattr’occhi..

  100. Rik

    @madmax,
    “Io se devo insultare qualcuno che se lo merita lo faccio con il mio nome e possibilmente a quattr’occhi..”

    lo so max, lo so 🙂

  101. rikys

    Rik……… mo an ne mei?, almeno cla vinsa quel anca le, acse iein tot piò tranquel e nisun a sbrega piò i maroun.

  102. nunziovobis

    Qualcuno puo rispondere cortesemente al post 111 di Bogart, almeno questa notte andiamo a letto con il cuore in pace? dai 5 ai 7 anni cosa bisogna fare, insegnare dritti e rovesci potenti sulle righe o smorzate?

  103. Madmax

    Rik e Rickys..

    Abbiamo cambiato dialetto??

    Rik..

    Ma se non ho fatto niente.. Dentro un circolo con Aessia che giocava mi sono dovuto trattenere e ho tirato le palle contro il pallone.. 🙂

    Cmq e chi sarebbe l’altra che lasciate vincere?? 🙂

  104. post 111 e post 135: siete ,a scelta, ridicoli, patetici e commoventi… nessuna delle due cose…a quell’eta’ dovete insegnare solo ad amare il gioco, a divertirsi…e il footwork, tanto e solo footwork, giochi e giochini per migliorare il footwork…E BASTA, mocche’ mocche’ smorzate o dritti potenti sulle righe che fate solo ridere…. tanto minitennis, piuttosto, tanti punti, e tanti footwork drills e tanti altri sports complementari ….
    ( mia opinione su cui credo Bertino possa concordare…e anche Paleni)

  105. bogar67

    @Stefano Grazia
    A parte il footwork, io invece credo che se una bimba di 7 anni ha la passione, il fatto stesso che qualcuno gli insegni a smorzare o fare il back o a rincorrere la palla dopo un pallonetto sia una parte del suo divertimento, certo il maestro deve far si che non si stufi magari con un giochetto a punti ma non mi sento ne ridicolo ne commovente se desidero che faccia questo anche perchè di tornei dove si presentano sempre nuove situazioni ne facciamo già da un paio di anni. Ora un conto è essere superata da un pallonetto e sapere come andarsi a prendere la pallina e mandarla dall’altra parte ed un conto e rimanere a guardare rassegnata perchè nessuno gli ha spiegato come fare, questo giusto per fare un esempio seppur banale.

  106. nunziovobis

    Ad amare il gioco? lo devono odiare il gioco se un giorno vogliono diventare dei campioni, perchè il tennis deve essere sudore, fatica, sforzo, il superamento dei propri limiti, lasciamo stare la poesia, quella la fanno a scuola, sul campo non si recita, si suda e si corre.
    Per la cronaca oggi in due ore (dico 2) di allenamento abbiamo fatto: 30 minuti di drills con i birilli per migliorare la corsa in tutte le direzioni, avanti dietro e di lato, 30 minuti di cesto, 45 minuti di partitina e 15 minuti di battuta, per non farci mancare niente, alla fine credo che abbia odiato il campo, ma è uscita dicendo che ha giocato bene

  107. simplypete

    Nunzio…”oggi in due ore (dico 2) di allenamento”…. ma alleni tua figlia alle sei del mattino hai scritto il post alle 8.08

  108. Gus

    Abbiate pazienza:

    (1) perchè fate le domande se sapete già cosa fare dai 5 ai 7 anni
    (2) ma quali sono i vostri obiettivi: far diventare dei campioni i vostri figli che oggi hanno 5-7 anni? Cioè questi sono i motivi per cui portate i vostri figli a fare sport?

    Auguri sinceri a questi ragazzi.

  109. bogar67

    @Gus
    non confondere scrivendo al plurale, nunziovobis rispetto a me è un fondamentalista.
    Il suo obiettivo è fare diventare sua figlia una campionessa con qualunque mezzo lecito, io solo renderla tecnicamente talmente valida e brava da essere convocata eventualmente dal centro federale nazionale a tempo fisso, ovviamente di qui a 13 anni devo cercare di capire se procediamo nel verso giusto per cui ho bisogno di conoscere, ecco perchè sono qui e faccio doamnde o come la settimana scorsa sono andato alla Vandermer. Sto facendo un percorso simile a quello di mad max anche se al momento di prendere in mano io le redini della situazione senza affidarmi ad un professinista mi pare molto improbabile se non per due/tre ore a settimana-

  110. Gus

    Scusa, farò più attenzione.

    Se non ho capito male tua figlia ha 7 anni ma tu vorresti che a 11 anni giocasse come la Sartori (o quantomeno abbia un bagaglio tecnico per….).

    Ebbene da “inesperto” alla Grazia, io mi preoccuperei sostanzialmente delle “capacità coordinative” ed eviterei le specializzazioni “precoci”. Ma sono parole da inesperto. Se invece vuoi farla vincere nei tornei giovanili, iperspecializzazione precoce con particolare attenzione al servizio.

    Ma non ti curar di me ma guarda e passa (parafrasando il sommo poeta) 😀

  111. rikys

    Max….no il dialetto è il solito….il nome dell’altra non me lo cavi neanche sotto la minaccia delle armi ahahahah.

  112. andrew

    Bogar

    racconta un po’ della vandermeeeer!! Le hai comprato almeno una maglietta PTR? Di solito tirano fuori lo standino con il campionario…

    Dai, racconta cosa ha fatto la piccola…

  113. Madmax

    Rickys..

    No intendevo che dal triestino siamo passati immagino all’emiliano..

    Tanto o è G o C da qui non si scappa.. 🙂

  114. bogar67

    @GUS post 144
    Grazie 🙂
    la mia intenzione, visto che tra poco compirà 7 anni è che voglio farla vincere nei tornei giovanili, iperspecializzazione precoce con particolare attenzione al servizio ma allo stesso tempo tanta preparazione fisica per migliorare le capacità coordinative.
    La parola parola footwork per la prima volta l’ho sentita la settimana scorsa da un signore russo alla vandermer commentando entusiasta come si muoveva mia figlia in campo senza sapere che io fossi il padre. Sinceramente non avevo capito cosa significasse poi visto che Stefano Grazia che è culturalmente più avanti di me l’ha scrittta qui sul blog sono andato a cercare il significato sul web e ne esce fuori per la mia contentezza: lavoro di gambe, gioco di gambe,modo di muovere i piedi!!
    Le ore sono quelle che ha elencato per sua figlia Ivano
    Una volta a settimana piscina!!

    @andrew
    post 145 non è detto che lo faccia ma al momento da Caldaro mi giungono voci che si è tutto sfasciato per cui devo trovare altre strade che non è detto che sia quella interna al mio circolo, questione solo di organizzazione!!

    post 147 se non mi prendi per i fondelli 🙂
    Io a Marlengo ci sono andato anche per turismo, 🙂 giornate belle fresche e tante passeggiate a Merano e dintorni, per organizzazione e pulizia si tratta di un’altra Italia anzi visto che entrando nei negozi si rivolgevano a me in tedesco ho qualche dubbio sul concetto Italia 🙂
    La mattina durante i 90 minuti di tennis io tenevo il bimbo in giro per la struttura e mia moglie faceva dei filmini ad ogni esercizio, alla fine ho riempito 5 dvd. Il pomeriggio lasciavamo la bambina e andavamo in giro nei paesini vicini, lunghe passeggiate e ci siedavamo in qualche bar con strudel o sacher e the da gustare.
    La maglietta ci è stata data per la foto di gruppo mentre ho acquistato solo una babolat mini mini con cui facevo giocare mio figlio (18 mesi) e tenerlo buono. Ho visto che avevano tubi raccogli palline, strumento mai visto non potevo portarle in valigia ma le ordinerà online cos’ eviterò il mal di schiena quando giocherò facendo fare gli esercizi a mia figlia, infatti tra un’esercizio e l’altro mentre con maestro corre a raccogliere, con me si siede e dice raccogli schiavo 🙂
    Alla vandermer ci ritornerò prossimo, per l’età di mia figlia ed il costo sempre meglio di un centro fit.

  115. nunziovobis

    alla frase: post 111 e post 135: siete ,a scelta, ridicoli, patetici e commoventi… su cui era stata fatta una richiesta di spiegare a noi comuni mortali quale fosse la miglior cosa da fare per una bimba, abbiamo chiesto, non abbiamo detto che bisogna fare questo e quello, a volte invece di scrivere articoli kilometrici è meglio soffermarsi qualche secondo su cosa scrivono gli altri e poi rispondere. Gus poi tu mi dici invece quale è il tuo vero obbiettivo nel far fare sport ai tuoi figli, non mi dire di farli crescere secondo la asics (mens sana in corpore sano)perchè quello non è l’obbiettivo, è il tuo dovere di genitore. Grazie Bogart per l’aggettivo fondamentalista, potremmo aggiungerlo al nuntiovobis, cosi per emulare il famoso Mad aggiunto a Max.
    A proposito Gus: la mattina l’aria è piu fresca e piu pulita

  116. nunziovobis il fondamentalista

    Voglio aggiungere che se pensate di poter vincere ad alti livelli con poco allenamento, con poco insegnamento mentale, con poca disciplina, cose che ho imparato nella vita e non sul campo da tennis, siete completamente fuori strada, a me quando dicono c’è la festicciola non poteva allenarsi, ma sai oggi aveva il catechismo non potevamo venire, oggi troppi compiti salta l’allenamento, beh quasi quasi mi viene di sputargli in faccia a questi, non lo faccio perchè sono un signore, oltre che fondamentalista. Mia figlia, 5 anni, regge quasi 2 ore al giorno tra tennis e atletica, questa è disciplina, rigore, e se lo impari da piccolo….ma questo non centra nulla con il tennis e non è necessario il Bolletta o qualsiasi maestro per capirlo, guardate bene in giro, i campioni son quelli che hanno sputato sangue

  117. bogar67

    @andrew chi è interessato a questi stage estivi
    a Marlengo ho conosciuto un signore che era stato con Go Tennis un paio di settimane prima sull’isola D’elba da tale maestro Filippo Bersani. Mi ha detto che vi è una grande differenza come rapporto quaLità prezzo a favore della VANDERMER a partire dal prezzo per arrivare alla struttura (autostrada anzichè traghetto).

  118. Nunzio
    te lo dico non come una provocazione ma come un consiglio pratico, perchè a tua figlia di 5 anni riduci un po le ore di tennis e le fai praticare parallelamente qualche arte marziale? Tanta coordinazione, equilibrio ed anche disciplina. Fossi in te ci penserei!!!! 🙂

  119. nunziovobis il fondamentalista

    Grazie Federico, consiglio che terrò in considerazione, ma dovrei trovare qualcuno che si occupi di questo, comunque le ore di tennis le fa col suo maestro, con me fa ginnastica, calcio, nuoto insomma le solite cose di affiancamento, ma il fatto delle arti marziali mi piace e devo vedere un po in giro

  120. Solo una piccola annotazione, anzi due: se la parola footwork l’avete sentita per la prima volta la settimana scorsa siete davvero a scelta ridicoli, atetici e commoventi visto che ne parliamo, usando tale parola, dal 2006, io in pratica ogni tre posts ma anche gli altri, incluso max….Cosa significa? che voi leggete, leggete, ma capite solo qurllo che volete capire e vi offendete pure .. e avreste invece il vantaggio di imparare dagli errori degli altri, e non mi riferisco solo ai miei …. per esempio, bogar, e’ un gravissimo errore quello di comprare il tubo prr raccogliere le palline…chevsr le racvolga lei e’ invece fondamentale, a meno che il tempo pagato col coach non sia a peso d’oro … quanto al fondamentalista, guarda che c’e’ una bella differenza fra te e max perche’ con tutti i suoi difetti, e sono tanti, io non l’ho mai sentito dire che sua figlia il tennis lo deve odiare… che arrivino comunque ad odiarlo o meglio a sviluppare un rapporto odio-amore e’ forse inevitabile, ma il rischio di bollirla precocemente nel tuo caso e’ elevatissimo e quindi spero che lei abhia 4-5 sorelline cosi’ da poter sviluppare il concetto delle academies E slla fine ne rimarra’ uno solo!
    Scherzi a parte, est modus in rebus anche qui ed e’ ovvio che bisogna lavorare e lavorare sodo e cominciare presto… ma e’ il tipo di lavoro e come si lavora che e’ importante e che soprattutto puo’ poi preservare dal burnt out che comunque e’ una variabile anche accettabile …. ma wuesto un domani, non a 3-7 anni… a 3-7 anni il trucvo e’ insegnar loro determinate cose quasi senza che se accorgano e facemdole/li divertire… io magari non ci sono riuscito sempre, questo sara’ anche vero, ma non sono mai sceso in campo con l’intenzione di punirlo…Nemmeno dopo, anche se il desiderio di punirlo ,dopo, in campo mi veniva spesso … ricordo ancora con una certa nostalgia certi inseguimenti a tutto campo, quando ancora sembrava che pero’ tutto sommato s’incazzavavperche’ magari il colpo non gli riusciva o perdeva la partitina…at least he cares!, dicevano i coaches americani… Ma mi sembra si tratti di un’altra cosa… il patetici, ridicoli e’ comunque addolcito dal ‘commoventi’ e il fatto che vi lasci, a voi, la scelta dovrebbe far capirevche non erano offese .. poi spiegatemi perche’ max puo’ dirvi che come sl solito non avete capito un cazzo, mentre se io cerco di spiegare un punto di vista voi vi adombrate subito? il fatto che nicholas non abbia battuto il numero uno e due della categoria mi di per se’ rende non qualificato? Au contraire, dovreste invece fare tesoro di tutto cio’ che dico se poi e’ anche vero che come livello di gioco sarebbe stato ai vertici, 2.8 ,3, o whatever…mentre la verita’ e’ che perderebbe da tutti i 4.2 della regione … Non sara’ che e’ arrivato cotto perche’ tutto sommato non sono riuscito, ecco il vero unico errore, a farlo innamorare del tennis o dello sport inteso in senso lato come agonismo puro?

  121. andrew

    Bogar…

    dicci anche come ti è sembrato per una bambina di 7 anni. Quante erano in campo, che tipo di palle, ecc…

    Il succo, insomma..

  122. soprattutto…stava con voi in albergo o stava gia’ coi piu’ grandi? e se si, come si e’ trovata?
    E soprattutto, cosa ne ha pensato lei dell’esperienza e tu di Bertino…

  123. Jho

    Il fare dei figli per “fargli sputare sangue” mi lascia quantomeno perplesso..

    Saro’ strano io

    Suerte

  124. bogar67

    @Stefano Grazia
    io sul serio che il footwork riguardasse il movimento dei piedi non l’avevo capito, ti ho sempre scritto che a volte sei troppo prolisso e faccio fatica. Sul tuo essere prolisso eri ben noto anche alla Vandermer 🙂 gli ho portato i tuoi saluti, si ricordavano benissimo soprattutto di tuo figlio 🙂 🙂 🙂

    @andrew
    allora però solita raccomandazione non mi prendere per i fondelli!! 🙂
    La domenica pomeriggio ci si raduna nella struttura appena fuori da Marlengo e prima di prendere la superstrada per Bolzano, se si accompagna il figlio senza farlo soggiornare da loro in Hotel e poi si vuole rimanere a vederlo giocare si può fare a meno della macchina in quanto tutti gli altri Hotel o pensioni o zimmersono a poche decine di metri.
    Io quando ho prenotato ho chiesto prima info sul discorso che essendo il corso dai 7 ai 10 anni se mia figlia non avendoli compiuti per due mesi poteva andare, ho specificato ore di alenamento a settimana e dato il link della classifica e dei tabelloni del FRP Sardegna. Il rischio quando è così era più di Bertino che mio. Nel senso che almeno 3 a campo li deve mettere dello stesso livello li deve anche mettere. Prima sorpresa ci stavano per la prova una ventina di bambini, una parte fino al 2001 e una dal 2000 in poi. Preciso quasi tutti 2001 e mia figlia unica femminuccia 2004. Prima hanno provato i più grandi e poi alla fine i più piccoli, mia figlia faceva una certa impressione, la più piccola tra tanti energumeni. La prova consisteva nel palleggio tra bambini ma mia figlia forse proprio perchè a confronto troppo piccolina ha palleggiato da sola con uno dei maestri che aveva Bertino, poi ho notato leggendo il labiale visto che stavo a debita distanza che questo è andato da Bertino e gli ha detto questa gioca bene. Luned’ e martedì si è allenata visto che pioveva in campo coperto, 4 del suo livello, cioè mia figlia di sei anni e 9 mesi era del livello di alcuni del 2001, in questi corsi ci può stare che ci sia gente brava e gente scarsa. Da mercoledì un ragazzino si è inflrtunato e sono rimasti in tre. Sabato mattina hanno fatto torneo e mia figlia è stata inserita anche con due bimbe russe di anni 14, sia chiaro scarse tanto è vero che con una ci ha vinto pure.

  125. nunziovobis il fondamentalista

    ecco questo è lo Stefano Grazia che preferisco, a parte il fatto che come dice Bogart io non sono lui e lui non è me, comunque son sicuro che Bogart stesse scherzando a non sapere cosa fosse il footwork essendo la caratteristica migliore che ha sua figlia, ma tralasciando il resto posso dirti che anche Max ha subito quando ci disse che non capivamo un cazzo, vai a rileggere. Poi dimmi dove hai la certezza che la figlia di Max non odi il tennis? Il tennis era odiato dalla Seles, da Agassi, non come sport, ma come quella cosa che obbliga te stesso a superare i tuoi limiti, tu credi che la Schiavone dopo la sconfitta con Na li abbia amato il tennis? Secondo me tu hai fatto innamorare tuo figlio del gioco del tennis, questo è stato l’errore, il tennis non è il fine, è il mezzo

  126. intanto andate a leggervi lo strepitoso articolo del solito e ottimo bisti su ubitennis, quello sui futures … e poi venite a commentarlo di qua che noi non sia o gelosi ma nemmeno pirla!
    no, scherzo… l’articolo e’ una rappresentazione brutale ma realistica dell’inferno dei futures,dei challengers, delle qualies…in effetti non ho mai capito perche’ aumentando i montepremi itf e atp non li usino per aumentare i montepremi dei tornei minori magari anche riducendo gli assurdi premi dei vincitori di slams … e’ ridicol che il 200 nel mondo nel tennis guadagni meno del 400 calciatore italiano che gioca in serie C, in italia, non nel mondo…. e’ giusto che il 400esimo giocatore al mondo nel soccer guadagni piu’ del corrispettivo del tennis ma nel mondo, non in una nazione sia pure all’avanguardia in quello sport ..
    solo le donne sono giustificate a tentare il tennis: per loro il tennis, femminile intendo, e’ come il calcio per i maschi se lo paragoniamo agli altri sports …

  127. bogar67

    @Stefano Grazia
    stavamo in altro albergo, bimba il martedì sera a cena, mi ha detto: “papà qui insegnano più veloce, meglio e imparo subito, voglio rimanere un’altra settimana!
    Oggi in macchina si lamentava che alla vandermer gli stavano insegnando il back mentre il maestro di qui gli ha detto che era troppo piccola. Ora secondo me è una via di mezzo, a Marlengo era con dei 2001 anche maschi qui con dei 2002, quello che si fa li in una settimana in maniera approssimativa, magari anzi spero si farà qui in 3/4 anni in maniera migliore, non sono che io che stilo i programmi ne alla vandermer ne dal mio maestro.

  128. nunziovobis il fondamentalista

    Jho io non ho fatto figli per fargli sputare sangue, se vuoi diventare campione devi spuatere sangue, la cosa è ben diversa, io adesso indico la strada a mia figlia, un giorno sarà lei a decidere, non saranno certo due ore di attività giornaliera a toglierle la gioia della vita

  129. bogar67

    scusate numerosi errori grammaticali di battitura, tra poco devo prendere aereo e ho scritto di corsa!!

  130. Roberto Commentucci

    Il motivo dei montepremi ridicoli è molto semplice, Stefano. L’Atp e la Wta sono associazioni di professionisti che gestiscono la baracca. E quindi è un sindacato di “insiders “che una volta conquistato il loro posto al sole (fra i primi 100, più o meno) vogliono difenderlo dagli outsiders.

    Andatevi a studiare le varie riforme succedutesi nel tempo nella metodologia di assegnazione dei punti e capirete…

    E non datemi del federale, perché non è una visione di parte, la mia, ma l’enunciazione di un semplice principio economico, quello dei mercati contendibili… 🙂

  131. pibla

    Senti Stefano, il tempo a disposizione è quello che è, o leggo te o leggo Bisti………vabbè, leggo Bisti ahahahahahah!!!!!

  132. gus

    Nunziovobis ha scritto:

    “tutto è indirizzato per un unico obbiettivo: vincere vincere vincere!!!”

    “lo devono odiare il gioco se un giorno vogliono diventare dei campioni, perché il tennis deve essere sudore, fatica, sforzo, il superamento dei propri limiti, lasciamo stare la poesia, quella la fanno a scuola, sul campo non si recita, si suda e si corre.”

    “non mi dire di farli crescere secondo la asics (mens sana in corpore sano) perché quello non è l’obbiettivo, è il tuo dovere di genitore.”

    “A proposito Gus: la mattina l’aria è piu fresca e piu pulita” ??????

    Questa non l’ho capita, se me la spieghi mi faresti un favore.

    “Voglio aggiungere che se pensate di poter vincere ad alti livelli con poco allenamento, con poco insegnamento mentale, con poca disciplina, cose che ho imparato nella vita e non sul campo da tennis, siete completamente fuori strada, a me quando dicono c’è la festicciola non poteva allenarsi, ma sai oggi aveva il catechismo non potevamo venire, oggi troppi compiti salta l’allenamento, beh quasi quasi mi viene di sputargli in faccia a questi, non lo faccio perchè sono un signore, oltre che fondamentalista. Mia figlia, 5 anni, regge quasi 2 ore al giorno tra tennis e atletica, questa è disciplina, rigore, e se lo impari da piccolo….ma questo non centra nulla con il tennis e non è necessario il Bolletta o qualsiasi maestro per capirlo, guardate bene in giro, i campioni son quelli che hanno sputato sangue”

    “Jho io non ho fatto figli per fargli sputare sangue, se vuoi diventare campione devi sputare sangue, la cosa è ben diversa, io adesso indico la strada a mia figlia, un giorno sarà lei a decidere, non saranno certo due ore di attività giornaliera a toglierle la gioia della vita”

    Riassumo le cose che hai detto per riuscire a capire meglio come la vedi tu:

    l’obiettivo è “vincere, vincere, vincere” facendogli odiare il gioco il più possibile attraverso fatica suprema, e facendogli sputare sangue, perché solo così si diventa campioni. A chi trova la scusa per non fare l’allenamento quel giorno io quasi gli sputerei in faccia (immagino e spero ai genitori e non alla bimba). Solo con il rigore, la ferrea disciplina applicata fin da piccoli si otterranno dei campioni.

    Se l’obiettivo è formare un campione e poichè tua figlia ha solo 5/7 anni come mai proprio il tennis?

    Che ne so potresti decidere con maggiori probabilità di riuscita per l’hockey su prato. Vedi se l’obiettivo è “diventare campioni” è molto più facile diventare dei campioni nella pallamano, o nell’hockey su prato, oppure karate o judo.

    Se applicaste gli stessi tuoi criteri a questi sport avresti molte più probabilità di arrivare ad avere una campionessa, non è difficile da capire e peraltro spenderesti molti meno soldi.

    Quindi la domanda è proprio questa: come mai proprio il tennis?. Non sarebbe male una risposta diversa da “ha scelto lei” perchè a 5 o 7 anni non è molto credibile.

    Per quanto mi riguarda e poichè ritengo che altri sappiano spiegarlo meglio di me, il mio punto di vista sullo sport è assolutamente simmetrico a quello di Julio Velasco, come ho già ripetuto in questi anni.

    Uno che di campioni e di sport, credo, se ne intenda abbastanza. Le sue idee, che io condivido al 100%, le trovi facilmente in rete.

  133. francesco

    Io a mia figlia Kira di 7 anni ( del 2004 )lo slice o le smorzate le chiedo di non usarlo mai, poiche ho conosciuto tantissimi bravissimi ragazzi ( brasiliani )che dai 6 anni vincono le partite e lo usano per difendersi, non appena vedono una pallina leggeremente piu forte del normale . Io invece che credo che un bambino, debba migliorare le sue potenzialita cercando di attaccare anche palline che viaggiano al momento veloci per loro, a costo di perdere tante partite ma migliorando le sue potenzialita, in modo che palline che prima erano inattaccabili ,diventino attaccabili in futuro ( mentre essendo abituato ad usare lo slice il bambino si vizierebbe ad usarlo per difesa senza mai superare i suoi limiti nell’anticipo ). Questa estate sto in brasile e poiche ho sempre visto mia figlia battere attaccando anche palline che arrivavano a velocita altissima senza mai lamentarsi di dolori al polso.Ho chiesto ad un campione di 2 categoria che fa da palleggiatore di mia figlia ( da quadnoa aveva 3 anni ), di battere un po servizi alla massima velocita credo che la palla andasse ad una velocita di circa 160 km orari e mia figlia e riuscita a rispóndere al servizio, rimandandone in campo circa il 30 % delle palline senza sentire alcun dolore ai polsi.Lo so che le ho fatto fare una cosa esagerata a mia figlia , ma leggendo la biografia di Agassi ricordo che il padre gli lanciava 2500 palline al giorno ad una velocita che arrivava anche a 160 km e cio alla eta di soli 7 anni. ( la mia tastiera del computer e brasiliana per cui non vi sono accenti )

  134. francesco

    A settembra torna a Napoli , per cui se @Bogart si trova a passare da queste parti in futuro potremmo far giocare le bambine insieme e vedere e sua figlia e veramente forte .

  135. francesco ( brasile )

    Ieri mia figlia Kira ha provato di nuovo a rispondere a servizi flat alla MASSIMA INTENSITA di un seconda classe attaccando, finche la corda della racchetta si e rotta . E a pensarci bene questa è la prima corda di rcchetta che si è rotta e la rottura è avvenuta al centro della racchetta, comprata nuova 5 mesi fa. Vorrei sapere da voi a che eta ai vostri figli si è rotta la prima corda. ( usa un aereoprodrive della babolat juniror , quella di Nadal in pratica). Sarei curioso di saperlo solo per capire a che eta hanno cominciato a colpire con intensita i vostri figli

  136. Madmax

    Francesco..

    Non ricordo esattamente ma sono sicuro che mia figlia la prima corda l’ha rotta dopo direi intorno ai 9/10 anni..

    C’è da dire però che non le ha mai tenute per cinque mesi, massimo tre settimane un mese..

  137. bogar67

    @francesco ( brasile )
    benvenuto su st, mia figlia non è forte è precoce!!
    Fa piacere che ci sia altra 20O4 con cui frontarsi, vedremo.
    Intanto se vuoi per le 2004 a gennaio ci sta lemonbowl, da napoli un paio di orette!!

  138. francesco ( brasile )

    ciao borgar67 a Roma potrei anche venirci tuttavia poiche al t.c Napoli si allena con palline normali e su campo grande certamente perderebbe ( poiche al lemonbowl si gioca con palline depressurizzate e con compo ridotto ) e sarebbe di pericolo pubblico poiche un suo tiro potrebbe fracassre i polsi di qualche altra 2004 o 2005 ( lei e nata 26 gennaio 2004 )

  139. francesco ( brasile )

    Dimenticavo di dire che a mia figlia di vincere non se ne frega proprio, per lei giocare bene e solo tirare una cannonata poi se entra entra se esce esce rimane sempre con il suo sorriso sulla bocca

  140. Madmax

    ah ah ah…

    grande francesco..

    scusa ma che cacchio torni a fare in italia, molto meglio il brasile!!

  141. francesco ( brasile )

    lei e una mancina ma il suo punto forte e il rovescio poiche dai 2 anni fino ai 6 anni a giocato come il figlio di archipedro cioe con due forehand, ed appena ci ha fatto aggiungere l’altro braccio e uscito un rovescio fortissimo. vorrei confrontare con voi altre caratteristiche strane di mia figlia e mancina di mano , destra di occhio, sinistra di orecchio, sinistra di spalle, destra di bacino e destra di gamba. un Bel CASINO

  142. francesco ( brasile )

    in Brasile sono usciti pazzi tutto carissimo , per cui poiche ho una bella casa grande anche a Napoli ,ne ho approfittato per far conoscere a mia figlia anche la cultura italiana ci siamo tarsferiti a Napoli da 5 mesi, ma appena mi rompo mi trasferiro o a Funchal (Madeira ) o a Maiorca.

  143. Madmax

    Perchè che è successo in Brasile??

    Io ho mio padre che vive a Nova Hartz anche se non lo sento da 12 anni..

  144. francesco ( brasile )

    Il Brasile vive un periodo di boom economico , credo in fase terminale dove tutti i prezzi sono saliti a dismisura,

  145. bogar67

    @francesco ( brasile ) e madmax

    ma è realtà o finzione come Inox? Mi state prendendo per i fondelli altra volta? 🙂 vaffantennis
    Cmq al lemonbowl no depresseruzzita ma MID, campo ridotto ma di poco non certo minitennis ma in realtà visto che mia figlia gioca già a campo grande è un problema che mi sono posto pure io!!
    francesco ( brasile )vedo che però sei informato 🙂 anche sul giorno di nascita del mio secondo figlio, ma chi cavolo sei?

  146. bogar67

    Dai chi Francesco chi sei Stefano Grazia? 🙂
    vorrei confrontare con voi altre caratteristiche strane di mia figlia e mancina di mano , destra di occhio, sinistra di orecchio, sinistra di spalle, destra di bacino e destra di gamba. un Bel CASINO!!

    🙂 🙂 🙂
    ci vuole la registrazione!!

  147. Alessandro Nizegorodcew

    @bogar67
    Francesco scrive dal Brasile, te lo do per certo..

    @Francesco
    Un caloroso benvenuto su Spazio Tennis!

  148. bogar67

    per Alessandro Nizegorodcew
    non può essere, sarà monet che è andato in vacanza! 🙂
    questo sapeva di archipedro, del 2004, del pensiero tennistico di mad max, se non è uno di noi è uno che ci legge da un bel pò.

  149. bogar67

    per Alessandro Nizegorodcew
    sapeva in Brasile che lemonbowl under 8 quest’anno è 2004/2005, è Verna in vacanza 🙂 scherzo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *