Federico Teodori: “Non mi aspettavo di vincere”

di - 15 Gennaio 2009


(Federico Teodori – Foto Magri)

Spazio Tennis prosegue la propria serie di profili ed interviste sui giovani tennisti, italiani e non, possibili protagonisti futuri del circuito ATp e Wta. In questo caso abbiamo scambiato qualche parola con il giovanissimo Federico Teodori, fresco vincitore del Rome Warriors Championship, nella categoria under 14.

Federico Teodori, classe 1994, si allena al circolo Due Ponti, a Roma, con i maestri Alessio Varriale ed Alessio Palumbo. “Ho cominciato a giocare abbastanza tardi, a 10 anni, al circolo Due Ponti, dove mi alleno tuttora.” Come tutti i ragazzi che si avvicinano a questo sport, Federico si ispira ad un giocatore del circuito professionistico; in genere i nomi che escono sono i soliti, Federer o Nadal. Federico invece ci sorprende: “Il tennista al quale mi ispiro è Andy Roddick, poiché il mio gioco, come il suo, si basa molto su servizio e diritto. Sono un giocatore d’attacco e mi piace giocare di fantasia; la palla corta è il mio colpo preferito.” Arriviamo a parlare brevemente del torneo appena conquistato da Teodori, vinto forse un po’ a sorpresa: “In effetti non mi aspettavo di vincere la manifestazione, perché c’erano giocatori che ritenevo più forti di me. Tra l’altro non ho giocato un tennis particolarmente brillante, riuscendo però ad essere sempre preciso ed ordinato sotto il profilo tattico. Tranne sul match point ovviamente… Ero molto teso, ma per fortuna ha sbagliato lui!” L’importante, per un ragazzo così giovane, è divertirsi in campo e Federico sembra far parte di questa fondamentale categoria. Senza pensare di dover vincere o di dover arrivare in alto per forza. Deve essere un sogno, non un obiettivo, almeno per ora.. “Si hai ragione.. ed il mio sogno è uno: trionfare al Foro Italico..

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *