Giulio Torroni: “Mi definirei un attaccante da fondo”

di - 29 Agosto 2008

di Alessandro Nizegorodcew

Spazio Tennis continua il proprio percorso volto a conoscere tutti i tennisti italiani presenti nel circuito. E’ il turno di Giulio Torroni, tennista romano classe 1983, attualmente numero 912 Atp. Torroni in questo 2008 ha raggiunto alcuni risultati interessanti, tra i quali spiccano una semifinale e due quarti di finale in tornei da 10.000$.

Allora Giulio, raccontaci come hai iniziato con il tennis..
Ho iniziato a giocare per puro divertimento con mio padre. Mi sono allenato per diversi anni al Lanciani, prima di passare al circole Le Palme (dove si allenano Di Giuseppe e Caregaro; n.d.r.), dove mi alleno con Francesco Elia e Gianluca Pasquini.

Ti ho visto giocare anni fa nelle qualificazioni del challenger romano G2 contro De Vecchis. Da quel momento in poi però hai giocato molto poco, raggiungendo risultati poco rilevanti. Cosa è successo in questo 2008?
Ho avuto molti problemi in questi ultimi tre anni. Ho avuto difficoltà di varia natura, non riuscendomi ad allenare con continuità e tranquillità. Adesso gran parte dei problemi sono risolti e i risultati si vedono: riesco ad allenarmi duramente e ad esprimere un buon tennis.

Se dovessi descriverti come giocatore..
Mi definirei un attaccante da fondo. Mi piace molto correre in campo e provare ad imporre un ritmo alto nello scambio. Il fondamentale da migliorare è certamente il servizio!

Quali sono state le tue migliori prestazioni del 2008?
Ho giocato molte buone partite in questa stagione, anche se la migliore probabilmente è stata una che ho perso. Sto parlando di un match giocato contro Tenconi a Monterotondo: abbiamo giocato entrambi ad un livello altissimo, anche se alla fine ha prevalso la sua maggiore esperienza.

Per concludere Giulio, quali saranno i tuoi prossimi tornei e quale l’obiettivo di classifica?
Ora sono in Croazia per giocare due futures, successivamente credo di andare a disputare un torneo in Sardegna. Per quanto riguarda la classifica, vorrei finire l’anno nei primi 800. Poi l’anno prossimo vedremo..

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *