Angelica Moratelli: “Alla fine ho avuto coraggio”

di - 9 Maggio 2013


(Angelica Moratelli – Foto Adelchi Fioriti)

di Alessandro Nizegorodcew

Angelica Moratelli ha superato miracolosamente le pre qualificazioni conquistando una delle quattro WC per le “quali” messe in palio dall’organizzazione degli Internazionali BNL d’Italia 2013. La giovane trentina, classe 1994, ha battuto in un match drammatico Marina Shamayko con il punteggio di 62 06 76(5).

 “Dopo un buon primo set sono letteralmente sparita dal campo” – ha raccontato la Moratelli a Spazio Tennis – “Mi sono ritrovata sotto 6-0 3-0 e 40-15 tutto in suo favore. Ho perso completamente il mio rovescio e ho dovuto giocare tutta la restante parte di match con il back spin. Mi sono messa a remare se necessario, perché non riuscivo a trovare le giuste sensazioni. Sotto nel punteggio mi sono detta: “Dopo tutti i sacrifici che hai fatto per essere qui, non puoi certo mollare”. Ho lottato, ho corso, ho remato, non potevo buttare un’occasione del genere.”

Angelica si è portata avanti 5-4 nel terzo set ma la Shamayko è stata brava a salire 6-5 con due match point a disposizione. “Il primo è stato uno scambio lunghissimo che ho chiuso con un colpo vincente” – ha spiegato ancora la Moratelli – “mentre sul secondo ha sbagliato lei. Anche il tie-break è stato molto equilibrato. Io continuavo a giocare senza rovescio e devo dire che anche lei con quel colpo aveva iniziato a sbagliare tanto. Sul 6-5 al tie-brek in mio favore ho avuto finalmente coraggio, ho spinto da fondo campo sino a costringerla all’errore in difesa. Mi sono guadagnata questa WC giocando male ma lottando dal primo all’ultimo istante. Verso la fine del match continuavo a dirmi: “Non puoi fartela sotto ora, non posso lasciarmela sfuggire” e sono riuscita ad essere più aggressiva. Metto l’anima in tutto ciò che faccio e spero che quella che vivrò sabato possa essere la mia vita futura; è per questo che lavoro ogni giorno.”

Per quanto riguarda il match che disputerà sabato in qualificazione, Angelica è più fiduciosa: “Almeno non avrò niente da perdere e spero di riuscire ad essere più libera di testa e più agressiva dunque in campo. Lo scorso anno ero al Foro Italico a seguire il torneo come spettatrice, mentre quest’anno gioco. Sono davvero molto felice…”

© riproduzione riservata

488 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *