ITF: Tris azzurro con Quinzi, Paolini e Burnett

di - 26 Aprile 2016

Nastassja Burnett

Di Giacomo Bertolini

Settimana a dir poco convincente quella appena trascorsa nel mondo Future per i nostri portabandiera, autori della settimana migliore dall’inizio della nuova stagione. Partendo dal settore maschile si segnala la ripresa del nostro Gianluigi Quinzi che si concede una doppietta singolo-doppio in quel di Szeged (10k, terra), con l’attuale numero 490 Atp superiore in finale al polacco Panfil per 63 75. Vittoria di marca francese (una delle tante della settimana) per quanto riguarda invece il Future italiano di Santa Marghertia di Pula, col 21enne Laurent Lokoli arrivato al terzo titolo in carriera e il nostro Francisco Bahamonde vincitore in doppio con l’argentino Agamenone. Rimanedo sui successi transalpini si segnala anche l’acuto casalingo del calsse ’94 Gregoire Barrere nel 25.000 dollari su terra di Angers (ko nel derby Eysseric 76 64), quello sul cemento qatariota di Doha per Tak Khunn Wang, e soprattutto il primo centro in assoluto per il 20enne di Hyeres Antoine Hoang, bravissimo a prendersi il trofeo di Hammemet contro il tenace austriaco Pascal Brunner.

Francia sugli scudi dunque, ma nessun dubbio sul profilo del miglior tennista della settimana, che ancora una volta si conferma essere il canadese d’adozione Denis Shapovalov, astro nascente classe 1999 capace di far suo il terzo titolo dell’anno e della carriera sulla terra di Orange Park (ko in finale il suo coetaneo Kecmanovic 75 26 76).

Pochi dubbi anche per quanto riguarda la tennista simbolo della scorsa settimana in campo femminile, con l’importante sigillo messo a segno dalla svedese Rebecca Peterson (classe ’95) nel ricco 50k di Dothan, che ha visto la padrona di casa Taylor Townsend franare in finale per 64 62. Tra i risultati tutti azzurri invece è grande festa grazie a due giovani e convincenti successi: il primo segna il ritorno al trionfo della romana Nastassja Burnett, regina sul duro di Heraklion, il secondo invece proietta ancora più in alto la lanciatissima Jasmine Paolini, ottima speranza di Castelnuovo di Garfagnana classe 1996, alla terza tacca complessiva a Santa Margherita di Pula, dove ha sfruttato in finale il ritiro della francese Andrianjafitrimo dopo appena un game. Doppietta azzurra in campo Itf e tripletta solo sfiorata con Angelica Moratelli costretta ad arrendersi in finale ad Hammamet, dove la ritrovata polacca Sandra Zaniewska blocca la nostra tennista 76 62, mentre in Cina (25k Nanning, cemento) la numero 142 Wta Kai-Lin Zhang impiega solo due set per regolare nel derby la Liu.

TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: DENIS SHAPOVALOV (CAN)

MIGLIOR AZZURRO: GIANLUIGI QUINZI

TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: REBECCA PETERSON (SWE)

MIGLIOR AZZURRA: JASMINE PAOLINI

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *