Tennis, Wimbledon uomini: presentazione quarti di finale

di - 6 Luglio 2016

Roger Federer

di Luca Fiorino

Tutto pronto per l’inizio dei quarti di finale maschili della 130esima edizione di Wimbledon. Dopo la sorprendente eliminazione di Novak Djokovic nella prima settimana, il candidato numero al titolo dei Championships diventa inevitabilmente Andy Murray, strafavorito anche oggi nel match contro Jo-Wilfried Tsonga (per scommettere RICHIEDI IL TUO BONUS QUI).

Quest’oggi ad aprire le danze sul campo centrale, alle ore 14:00, vi saranno Roger Federer e Marin Cilic. Lo svizzero, testa di serie numero 3 del torneo, ha avuto un cammino piuttosto tranquillo sin qui tanto da non aver lasciato per strada neanche un set. Riuscirà il campione di Basilea ad avere la meglio anche sul suo avversario odierno? Cilic ha dimostrato un buono stato di forma, i suoi colpi potenti e il suo servizio devastante sono armi da tenere sott’occhio. Roger parte sulla carta coi favori del pronostico ma il pericolo è sempre dietro l’angolo. I precedenti danno ulteriore fiducia all’elvetico essendo avanti 5-1.

Contemporaneamente sul campo 1 scenderanno in campo Sam Querrey e Milos Raonic. Il canadese è reduce da una partita pazzesca vinta in rimonta su David Goffin col punteggio di 4-6 3-6 6-4 6-4 6-4. Se da una parte lo stato d’animo non può che essere ottimale bisognerà valutare la condizione fisica dopo una maratona non da poco. Dall’altra parte della rete, in una sfida tra due bombardieri doc, vi sarà infatti il giustiziere di questa edizione di Novak Djokovic. Sam Querrey ha difatti superato anche la prova del nove battendo un ostico avversario sui prati come Nicolas Mahut e coltiva il sogno della prima semifinale Slam della carriera. L’americano è sfavorito anche oggi ma gli scontri diretti sono a suo favore: 2-1 (3-1 tenendo conto di un W/O a Miami). Riuscirà a spuntarla?

A seguire del match tra Federer e Cilic, sul centrale faranno il loro ingresso in campo il beniamino di casa, Andy Murray, opposto a Jo-Wilfried Tsonga per quella che potrebbe essere la partita più bella della giornata. Lo scozzese, come detto in fase di presentazione, parte nettamente favorito ma Tsonga spesso ha regalato in passato exploit notevoli. Andy ha disputato un torneo perfetto sino a qui, tanto da non aver mai perso un solo parziale, neanche contro il temibile Nick Kyrgios nel turno precedente. Il transalpino, al contrario, ha sudato le proverbiali sette camicie al terzo turno con John Isner vincendo per 19-17 al quinto ma, per sua fortuna, ha approfittato del ritiro del connazionale Gasquet per accedere ai quarti e recuperare energie psicofisiche preziose. Il bilancio dei precedenti vede Murray avanti 13-3 sul francese di Le Mans.

Al termine della sfida tra Querrey e Raonic, sul campo 1 sarà la volta di Tomas Berdych e Lucas Pouille, vera sorpresa del torneo. Il ceco, finalista a Wimbledon nel 2010, cerca la sua seconda semifinale della carriera mentre, manco a dirlo, il transalpino è al suo miglior risultato di sempre non solo qui a Londra ma anche a livello Slam. Piuttosto complicato il cammino della testa di serie numero 10 che ha faticato al primo turno contro Ivan Dodig ma soprattutto negli ottavi di finale nel derby contro Jiri Vesely. Nel match in questione ha rischiato di buttar via l’incontro dopo svariati match point nel quarto set sebbene poi sia riuscito ad aver la meglio del suo amico nonché compagno di Davis nel quinto e conclusivo parziale. Tormentato anche il percorso del francese com’era lecito immaginare: da sottolineare le ottime vittorie, giunte a sorpresa, prima su Juan Martin Del Potro e poi su Bernard Tomic. Comunque vada, nonostante Pouille parte anche oggi nettamente sfavorito, il francese al termine dei Championships sarà a ridosso dei top 20.

 

 

 

© riproduzione riservata

12 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *