VI torneo internazionale di Roma: Day 4

di - 9 Aprile 2015

romaVI

di Luca Fiorino (@LucaFiorino24)

Un’altra giornata di tennis e divertimento presso i campi del circolo All Round è terminata. Il sole, come del resto nel corso di tutto il VI torneo internazionale di Roma, è stato il vero protagonista assieme agli atleti. Oggi l’order of play prevedeva ben 27 match divisi tra quarti di finale e semifinali. Il torneo, fissato per le ore 10:00, è iniziato con cinque incontri di assoluto interesse.

Sul “centrale” hanno aperto le danze Andrea Caldarelli e Paolo Pulerà. Match equilibrato sino al termine del primo set che ha visto poi Caldarelli scappare via al suo avversario e qualificarsi per le semifinali. Da annotare che Pulerà, testa di serie numero 2 del seeding, in realtà sia un over 50 (attualmente numero 29 al mondo) ma che si sia iscritto nella categoria over 40. Sul campo 3 in contemporanea con il match suddetto, nulla ha potuto Marco Bertoncini, battuto piuttosto nettamente da Stefano Tavazzani per 6-2 6-1. La finale dunque sarà tra Andrea Caldarelli e Stefano Tavazzani.

Per quanto concerne gli over 35 accedono alle semifinali Flavio Cardoni e Alessandro Stazzi, vincitori rispettivamente su Matteo Ruscio e Gianluca Loddi. I due si affronteranno per un posto in finale domani. Completano il quadro delle semifinali della stessa categoria Paolo Nicodemo, protagonista ieri nella vittoria sulla testa di serie numero 1 greca Georgios Fokialis, e Lucio Di Loreto.

Grandi sorprese nei match oggi in programma tra gli over 45: Marco Cesaretti e Daniele Toro hanno letteralmente strapazzato i propri avversari e si sfideranno in semifinale domani. Vittorie come detto inaspettate perché arrivate contro Albino Ruberti e Valerio Catini, rispettivamente teste di serie numero 2 e 3, e in un modo tutt’altro che pronosticabile alla vigilia.

Nella categoria degli over 50 molto bene Massimiliano Gatti, abile ad aver la meglio su Corrado Bianchi. Bravo il primo ad onorare la testa di serie numero due ed a giocare meglio i punti importanti. Nell’altro incontro in tabellone accede al turno successivo Massimiliano Pace grazie ad un walkover. Curiosamente, l’atleta a non scendere in campo, è stato Arturo Pisarra, passato a sua volta a questo punto della competizione proprio grazie ad un altro walkover.

Prosegue senza sosta l’avanzata dell’armata straniera nella categoria over 55: ben tre giocatori su quattro non italiani saranno in semifinale, di cui due tedeschi. Toccherà all’unico superstite, Stefano La Porta, vittorioso oggi sul favorito numero uno al successo del torneo, Luciano Cecchinelli, tenere alto l’onore dei colori azzurri. L’italiano affronterà Karl Konofsky, autore di una buona prestazione contro Anne Gerrit Jan Van Der Meer. Benissimo Laurentiu Bucur, testa di serie numero 2, e attualmente numero 70 della categoria. Il rumeno ha sconfitto l’italiano Valter Giacinti per 6-4 6-1 assicurandosi un posto in semifinale contro Wolfgang Reich. Il tedesco infatti ha avuto la meglio sulla testa di serie numero 3, Claudio Cataldi, dopo una lotta finita 6-4 al terzo.

Nella categoria over 60 maschile si sono assistiti a quattro bei match tutti terminati in due parziali. Accedono alle semifinali la testa di serie numero uno del seeding e attuale numero 37 del ranking senior M60, Giancarlo Nucci, Paolo Donati, Carmelo Galati e Dionigi Tucci, unica vera sorpresa della categoria oggi. Quest’ultimo ha infatti regolato per 6-4 6-2 la testa di serie numero due, Benedetto Vellucci, con un passato da numero 8 nel luglio del 2010.

Vincono tutti i favoriti nella categoria over 65 di singolare maschile. Estromesso dal torneo l’unico straniero rimasto in gara, Rolf Hauser. Lo svizzero ha ceduto 6-1 6-2 all’italiano Salvatore Pilloni, attuale numero 47 nel M65 e prima testa di serie della manifestazione. Vittoria comoda per Gastone Cifani su Gianni Luccitti al quale ha concesso un solo game nel primo set, meno facile quella di Eugenio Aveta, uscito vincitore per 6-4 al terzo in rimonta dopo essere andato sotto 6-2 nel primo parziale. A completare il quadro c’è la testa di serie numero 2 Bruno Orecchio.

Giornata a dir poco inconsueta quella degli over 70. La testa di serie numero uno, Gino Cerri, avanza per mezzo di un walkover, mentre Mauro Mosconi approfitta dell’abbandono  dal campo di Claudio Macchiavelli sul risultato di 6-3 2-1 40-15 in favore del primo. Negli altri match in programma si qualificano senza troppi patemi per le semifinali Marino Cilli e Riccardo Martucci.

Riguardo il capitolo donne continua a non fare bellissime figure l’unica straniera in tabellone, Meredith Smith. L’australiana dopo il doppio bagel di ieri, ha rimediato un sonoro 6-1 6-0 dalla testa di serie numero due, Elisabetta Scriva. Nessun problema per la candidata numero uno alla vittoria finale, Elisabetta Morici, vincitrice con un doppio 6-1 su Raffaella Zeppetella, molto probabilmente scarica dopo la maratona di ieri contro Elisabetta Pulerà.

Capitolo doppi: spettacolare battaglia agonistica quella tra Luca Berrettini/Massimiliano Gatti vs Alessandro Cerri/Paolo Pulerà terminata al super tie-break col punteggio di 6-7 (5) 7-5 [10-7]. In assoluto la partita più tirata ed avvincente della giornata. Sfuma il sogno di approdare in finale per il duo tedesco Karl Konofsky/Wolfgang Reich, battuti facilmente dalla coppia azzurra Federico Bertino/ Luca Lanzarotta per 6-0 6-2. I due tedeschi potranno comunque ritenersi soddisfatti di essere avanzati nel torneo di singolare.

Il torneo si fa sempre più avvincente e appassionante. Vi consigliamo arditamente di seguirci per i racconti delle semifinali di domani e delle finali di sabato e, per chi può, di fare visita allo splendido circolo All Round.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *