VII torneo internazionale di Roma All Round: Day 1

di - 10 Aprile 2016

All Round

di Luca Fiorino (@LucaFiorino24)

Si è conclusa la prima giornata del VII torneo internazionale di Roma All Round, torneo senior internazionale organizzato dall’ITF sui campi in terra rossa dell’omonimo circolo di Roma. Uno splendido sole e una bella cornice di pubblico hanno caratterizzato questa prima domenica di tennis, cominciata puntuale alle ore 10:00 e terminata nel tardo pomeriggio senza intoppi di alcun tipo.

La manifestazione prevede diverse categorie di età che spaziano dagli over 35 sino agli over 70. Quest’oggi a riposo le categorie over 60,65 e 70 maschili, essendo i loro tabelloni maggiormente ridotti, e le donne, che competeranno nel +4o e +50 e per cui vale il ragionamento esposto pocanzi. In campo ben 10 stranieri oggi, a testimonianza di quanto presso il circolo si respiri un’aria internazionale. D’altronde, come anticipato ieri, prendono parte al torneo tennisti provenienti da ogni angolo del globo terrestre: Germania, Macedonia, Grecia, Francia, Austria, Ungheria, Russia, Nuova Zelanda, Polonia, India, Australia, Svezia, Danimarca e Repubblica Ceca.

Nella categoria over 35 sono andati in scena due match, tutti dall’esito piuttosto netto: Edoardo Guzzetti ha vita facile contro Giorgio Magnini lasciando al suo avversario due soli game nel secondo parziale, mentre nell’altro incontro è il tedesco Patrick Kraft a prevalere su Michele Cimmino con il punteggio di 6-2 6-4.

Fra gli over 40 sono state quattro le partite, alcune di esse molto lottate. Luigi Montesanto e Marco Paradisi hanno dato via ad una battaglia pazzesca conclusasi 6-2 5-7 6-3 in favore del primo. Un altro incontro è finito al terzo set, quello tra Luca D’Amario e Georgios Fokialis, testa di serie numero 4. Il giocatore greco si è dovuto arrendere, un po’ a sorpresa, al nostro connazionale col punteggio di 6-4 4-6 1-6. Finisce per ritiro invece la partita tra Sergio Sassi ed il francese Nicolas Rode, con l’azzurro che alza bandiera bianca dopo appena 5 giochi. Al turno successivo anche Lucio Di Loreto che batte Edoardo Ordine.

Nella categoria over 45, nessuno straniero nel tabellone ed incontri tutti finiti in due set. Spiccano i successi di Marco Bertoncini, tennista mancino protagonista anche nella scorsa edizione, Valerio Catini, testa di serie numero 4, Tommaso Poliandri, capace di regolare il suo diretto avversario 6-3 6-0 e Daniele Toro, che impartisce un roboante 6-2 6-1 a Francesco Napolitano. Passa per default, e quindi senza sprecare energie preziose, Albino Ruberti.

Numerosissimi gli incontri in programma quest’oggi tra gli over 50, ben 16 di cui 3 walkover che consentono a Paolo Pulera, Gianluca Drudi e Alessandro Cerri di accedere al turno successivo. Clamoroso doppio bagel inflitto da Massimiliano Pace a Michele Contesi, con il primo autore di una partita perfetta e con poca storia. Troppo più alto il suo livello di tennis. Un solo game lasciato ai propri avversari da Gino Danilo Grilli e dal neozelandese Tony Morgan, uno dei giocatori maggiormente in luce nella giornata odierna. Esce clamorosamente la testa di serie numero 1, Hannes Lienbacher, per mano dell’ottimo Michele Fioroni che si impone con il punteggio di 6-2 6-3. Non tradisce le aspettative invece Massimiliano Gatti, secondo favorito, almeno sulla carta, del VII torneo internazionale di Roma All Round. Timofey Vostrikov vince, seppur con qualche patema, su Luigi Scarfagna per 7-5 6-3, rispettando dunque il pronostico. Avanzano tra gli altri Fabrizio Gherardi, Luca Lanzarotta (t.d.s n°3), Arnaldo Giudice, Giorgio Bartolucci, Marco Cesaretti, Andrea Ciucci e Corrado Bianchi, che approfitta del ritiro, sul 6-3 4-1 in suo favore, di Massimo Salustri.

Non è mancato lo spettacolo neanche fra gli over 55. Usufruivano oggi del bye la t.d.s numero uno Alessio Frontespezi e il rumeno Laurentiu Bucur, numero due. Fuori il tedesco Horst Kuehlkamp per mano di Ivano Merolli, ed il francese Sylvijan Kalebdjian sconfitto da Sergio Tommasi. Vittorie piuttosto nette di Dario Roscioli, abile ad estromettere la t.d.s n°8 Pasquale Saccone, di Arturo Pisarra e Marco Catelli, quest’ultimo trionfatore col punteggio di 6-2 6-1 su Marco Marini. Grande battaglia nel match tra Matteo Ursino e Marco Villa, con il primo che batte il secondo per 6-7(3) 6-3 6-4 e che rappresenta di fatto l’incontro più lungo della giornata. Ammessi al turno successivo Luciano Cecchinelli, Roberto Barchitta e Dario Genovese grazie ai walkover. L’unico straniero a vincere nella categoria +55 è il finlandese Heikki Kettunen, abile a battere Fabrizio Benetti mostrando un tennis molto propositivo. Già disputato il match di secondo turno tra Pisarra ed Ursino, con la testa di serie numero 7 che ha la meglio sfruttando la stanchezza accumulata dal giocatore vincitore nell’incontro d’esordio in tre lunghi set.

Le sensazioni nel primo giorno del VII torneo internazionale di Roma All Round sono state più che positive e l’impressione generale è che il livello sia piuttosto alto considerando il passaggio di livello dal grado 3 al 2. Vi invitiamo caldamente a seguirci giorno per giorno con i resoconti della giornate ricche di risultati, curiosità e numeri di ogni tipo.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *