Crema sarà tricolore: finale Trippetti-Perego

di - 22 Giugno 2018
Saverio Trippetti, 16 anni da Spoleto (Umbria)

Per il secondo anno consecutivo il torneo under 16 Città di Crema avrà un vincitore italiano. Nel 2017 era arrivata addirittura una doppietta, firmata da Luca Nardi e Lisa Pigato. Dodici mesi dopo ci sarà la firma di un altro azzurro sul tabellone di singolare maschile. Una speranza che è diventata realtà nel pomeriggio di venerdì, quando il sedicenne umbro Saverio Trippetti ha sfoderato una super prestazione contro il grande favorito della vigilia Daniel Linkuns-Morozovs, lettone numero 50 della classifica Tennis Europe, avendo la meglio per 7-5 6-2 ed eliminando anche l’ultima bandiera straniera tra i ragazzi. Il giovane nativo di Spoleto, tesserato per il Tc Open di Orvieto, non era compreso fra le teste di serie in virtù di un’attività internazionale tutt’altro che fitta, cosa che non gli ha permesso di costruirsi una classifica degna del suo livello. Ma il suo tennis è andato in crescendo giorno dopo giorno e grazie a un’accoppiata servizio-diritto molto efficace – anche in virtù di un fisico già particolarmente sviluppato in altezza – Trippetti è riuscito a cambiare marcia dal 5-5 del primo set, riducendo all’osso gli scambi e finendo per vincere otto degli ultimi dieci giochi dell’incontro. A separarlo da quello che sarebbe il suo primo titolo internazionale, il giovane umbro troverà sabato pomeriggio il milanese Giulio Perego, che nella semifinale derby contro l’emiliano Filippo Botti ha vinto per 7-6 6-3. Botti si era spinto fino al penultimo atto grazie a cinque vittorie, ma contro Perego ha ceduto al tie-break un primo set che l’aveva visto recuperare da 1-4, e poi ha perso gradualmente il contatto con l’avversario.

Da un derby italiano, nel maschile, a un derby bielorusso nel femminile. Beatrice Stagno non è riuscita nell’impresa di portare il tricolore anche nella finale ‘rosa’: la milanese è stata l’unica delle nostre capace di arrivare in semifinale, ma contro la stellina Aliona Falei, 14enne arrivata in Lombardia col solo obiettivo di prendersi il successo finale, ha fatto la stessa fine di tutte le avversarie capitate sulla strada della giocatrice dell’Est, apparsa veramente in forma smagliante. Sul Centrale del Tennis Club Crema è finita 6-0 6-2, punteggio che ha permesso alla bielorussa di conquistare la finale con appena nove giochi lasciati per strada in quattro incontri. Un dato che la dice lunga sulla superiorità mostrata sin qui. Adesso la Falei proverà a fare la voce grossa anche nel duello di sabato contro la connazionale (e coetanea) Evialina Laskevich. Secondo le classifiche quest’ultima non era favorita contro la croata Tara Wurth, invece si è imposta con un convincente 6-2 6-3, conquistando un biglietto per la giornata conclusiva. Per la Wurth è arrivata comunque una consolazione dal tabellone di doppio, vinto in coppia con la connazionale Lucija Ciric Bagaric. In finale, le due hanno superato per 6-2 6-0 la coppia azzurra Benvegnu/Caldera. In serata la finale del doppio maschile, mentre sabato il programma scatta alle 13, con la finale femminile. Alle 15 quella maschile (ingresso gratuito).

RISULTATI

Singolare maschile. Semifinali: Trippetti (Ita) b. Linkuns-Morozovs (Lat) 7-5 6-2, Perego (Ita) b. Botti (Ita) 7-6 6-3.

Singolare femminile. Semifinali: Falei (Blr) b. Stagno (Ita) 6-0 6-2, Laskevich (Blr) b. Wurth (Cro) 6-2 6-3.

Doppio femminile. Finale: Ciric Baragic/Wurth (Cro) b. Benvegnu/Caldera (Ita) 6-2 6-0.

Doppio maschile. Finale: Lagasio/Rosati (Ita) vs Bonaiuti/Datei (Ita) da concludere in serata.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *