Inarrestabile Vinci

di - 12 Luglio 2011

di Sergio Pastena

Nel tennis l’esperienza conta: ora lo sa anche l’emergente rumena Irina Camelia Begu, ventenne che in questa stagione ha incamerato due inattese finali ma che, ancora una volta, ha dovuto rimandare l’appuntamento con il primo titolo nel circuito maggiore femminile. A negarle la gioia la nostra Roberta Vinci, impagabile per come ha rimontato un break di svantaggio nel terzo set e ha chiuso col punteggio di 6-4 1-6 6-4 aggiudicandosi il torneo di Budapest. Per la tarantina, arrivata al best ranking al numero 23, è il terzo titolo della stagionedopo Barcellona e ‘s-Hertogenbosch, e davvero abbiamo finito gli aggettivi per descrivere le sue performance. Roberta era arrivata in finale dopo aver sofferto contro Babos e Kukova e si era ritrovata ad affrontare un’avversaria galvanizzata e che non aveva lasciato neanche un set per strada fino a quel momento. Non era facile invertire la rotta della partita, ma la Vinci ci è riuscita.

Non bene le altre italiane: Sara Errani si è ritirata nei quarti contro la Medina Garrigues, mentre sono uscite subito Corinna Dentoni contro la Cabeza Candela e Giulia Remondina, ripescata come lucky loser e sconfitta onorevolmente da Timea Babos. Non resterà negli annali neanche il torneo di Flavia Pennetta a Bastad: la brindisina è uscita nei quarti di finale contro la battibile Zahlavova Strycova e non è riuscita a sfruttare l’occasione data dal fatto che Caroline Wozniacki si era ritirata nel match contro Sofia Arvidsson per un problema alla spalla destra. Alla fine a uscir fuori è stata la slovena Polona Hercog, che ha prevalso in finale sulla svedese Johanna Larsson.

Due i tornei della prossima settimana, e uno è in Italia, precisamente a Palermo. Il 24esimo SNAI Open vede ai nastri di partenza nove italiane, tra cui le prime tre teste di serie: Pennetta (impegnata subito nel derby contro la Grymalska), Vinci (che avrà una qualificata) e Errani (che ha pescato la Kulikova). In tabellone anche Maria Elena Camerin, che ha pescato male visto che sfiderà la Begu, Corinna Dentoni (per lei la cinese Han), Anna Floris impegnata contro la Medina Garrigues e, infine, Alberta Brianti e Silvia Albano che daranno vita al secondo derby del primo turno. A rimpinguare la pattuglia tricolore potrebbero pensarci Karin Knapp e Claudia Giovine, entrambe giunte al turno decisivo delle qualificazioni.

Si gioca anche a Bad Gastein, dove la favorita è la tedesca Julia Goerges, numero 16 al mondo. A contenderle la vittoria una serie di tenniste di media fascia: Gajdosova, Hradecka, Benesova, Halep tra le altre. Proprio la rumena avrà al primo turno Sybille Bammer, che si era ritirata dopo Wimbledon: l’austriaca ci ha ripensato, ma solo per poter giocare l’ultimo torneo della sua carriera in casa. Dopo sedici anni nel circuito, due titoli in bacheca, un quarto agli US Open e un best ranking al numer0 19, l’applauso è doveroso.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *