Campionati a Squadre: Le Novità (5)

di - 9 Gennaio 2014

di Giuliano Giamberini

Prosegue l’analisi di Spazio Tennis dedicata ai nuovi regolamenti in vigore dal 2014.

Leggi le puntate precedenti:

Campionati a Squadre: Le Novità

Campionati a Squadre: Le Novità (2)

Campionati a Squadre: Le Novità (3)

Campionati a Squadre: Le Novità (4)

 

12. COMPOSIZIONE DI PIU’ SQUADRE ISCRITTE (art.55)

 

  • Fatta eccezione per la serie A1, lo stesso giocatore non può essere utilizzato per l’iscrizione di due o più squadre della medesima o di divisioni diverse.
  • Il passaggio da una squadra all’altra, nel Campionato degli affiliati, non è mai consentito.
  • Per le sole divisioni regionali serie D, il giocatore non inserito in alcuna squadra può essere incluso nella formazione di qualsiasi altra squadra fermi restando i limiti previsti dall’art.53 precedentemente descritti e cioè:

a)     che abbia una classifica uguale o inferiore a quella del giocatore di classifica più bassa inserito nella lista;

b)    che la lista non sia completa (esempio: se una D2M comprende 3 singolari ed 1 doppio, nella lista possono essere indicati al massimo 10 giocatori. Qualora ne siano indicati solo 7 od 8, ecco che vi è spazio per eventuali integrazioni).

  • L’appartenenza di un giocatore ad una squadra è determinata dalla sua inclusione nella lista (iscrizione), ma per le sole divisioni regionali della serie D anche dalla sua inclusione nella formazione presentata al GAC.
  • In caso di partecipazione ad una divisione nazionale del Campionato degli affiliati oltre ad altre di divisione regionale, nella lista da indicare all’atto della iscrizione si devono includere nella serie superiore i quattro giocatori con la migliori classifica(esempio: se un affiliato si iscrive alla serie C, che parte dalla fase regionale, ed alla serie B, che è una divisione nazionale, quest’ultima deve avere i quattro giocatori con la migliore classifica).
  • La composizione delle squadre non è vincolata alla classifica dei giocatori, ma nella lista e nella formazione presentata al GAC si deve indicare (rif. tabella art.53):

a) il numero dei giocatori che rientrano nelle limitazioni, cioè non appartenenti al vivaio e non 8+, con le loro eventuali caratteristiche (stranieri, variati, ecc.);

b) il numero dei giocatori che non rientrano nelle limitazioni con la segnalazione se si tratta di vivaio, Over30 o Under30 o di 8+.     

13. ASSENZA DEGLI UFFICIALI DI GARA (art.61)

 

  • Per le sole divisioni serie D:

1) se è assente il GAC1 indicato dall’affiliato ospitante e non sia sostituito da altro GAC, l’affiliato perde l’incontro intersociale ed è soggetto a sanzione pecuniaria;

2) in serie D non vi è più l’obbligo di mettere a disposizione gli arbitri. Il GAC in assenza dell’arbitro applicherà il CASA, ma segnala l’inadempienza al Giudice Sportivo (v. art.33 c.2b). 

(pubblicato in conformità a quanto previsto dall’art.96 c.2/d del RUG)

    

Tutti gli articoli relativi alle Novità nei Campionati a Squadre 2014

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *