Tennis Europe Report: super Shestakov, bene gli italiani

di - 26 Marzo 2015

Nevena Sokovic

di Salvatore Petrillo

TEJT16&U, School Lobic 201 (Clay), Teplice (SVK)

Il serbo Marko Miladinovic tiene fede al suo status di favorito e vince il torneo slovacco, imponendosi in finale 6-1/6-3 sull’azzurro Nicola Vidal (2.8. 350 d’Europa), bravo a qualificarsi e a raggiungere l’ultimo atto del torneo, uscito vincitore da ben due derby, nei quarti e in semifinale, battendo, rispettivamente, Giacomo Giunta (2.8, 270, giustiziere del numero 2 Lingxi), e Federico Arnaboldi (3.1, 214). Tanti italiani in tabellone: quarti anche per Riccardo Perin (2.8, 194, battuto da Arnaboldi), ottavi per Riccardo Di Nocera (3.1, 410, partito dalle qualificazioni) e per Gabriele Bosio (3.1, 249, qualificato) e primo turno per Laurentiu Boici (3.4, 686, qualificato).

Vittoria serba anche nel tabellone femminile, con la numero 1 del tabellone Nevena Sokovic che si impone agevolmente, anche in finale, dove batte 6-4/6-1 la ceca Viktorie Wojcikova, brava a imporsi in semifinale nel derby su Anna Siskova, numero 2 del seeding. Fuori al secondo turno le numero 3 e 4, l’ungherese Szabo e l’austriaca Pichler.

TEJT14&U, Tel Aviv Open (Acrylic), Tel Aviv (ISR)

Oleksiy Shestakov conferma tutto il suo talento imponendosi facilmente nel torneo israeliano di Tel Aviv. Nessun set perso dal numero 19 d’Europa, che batte agevolmente in finale il padrone di casa Adam Levi per 6-4/6-2. Delude Puskas, fermato ai quarti, mentre raggiunge un ottimo terzo turno Andrea Gola (3.3, 400), battuto dal futuro finalista Levi.

Il pubblico di casa può sorridere per la bella vittoria di Nicole Khirin, israeliana e prima favorita del seeding. Anche per lei nessun set perso, ma la finale con l’ucraina Yaroslava Gadiatska si risolve solo al termine di due tie-break. Gadiatska che priva il torneo di una finale tutta israeliana, battendo in tre set la numero 2 in semifinale Darya Shvartsmann.

TEJT14&U, 21th Lawn Tennis Club Tournament (Concrete), Angra do Heroismo (POR)

Il francese Titouan Droguet, di cui si parla un gran bene, vince il suo primo torneo dell’anno partendo dalle qualificazioni e battendo le prime tre tds nel torneo: Gianluca Quinzi (3.3, tds 3) al secondo turno, Hugo Maia (tds 1) in semifinale e Micolaj Lorens (2) in finale. Due soli set persi dal transalpino, curiosamente nei primi due turni.

E’ l’ungherese Adrienn Nagy la vincitrice del torneo femminile, vinto al termine di una tirata finale con l’irlandese Zara Ryan, nello scontro tra le prime due favorite del torneo. Non troppi problemi per entrambe fino all’atto conclusivo, con la Nagy uscita vincitrice da un’insidiosa semifinale con la numero 4 Caoimhe Niblock.

TEJT14&U, ITF/TE Development Championship (Clay), Antalya (TUR)

Il bosniaco Vanja Dobrnjac, terza testa di serie del torneo, vince il tabellone riservato ai ragazzi del torneo turco, battendo in finale il cipriota Sergios Kyzas, numero 8 del torneo. Torneo che ha visto la caduta prematura di tante teste di serie, come quella del numero 1 Ilya Snitari, fuori ai quarti, e del numero 2 Mario Aleksic, eliminato al secondo turno dopo un bye al primo.

Nessuna sorpresa di rilievo invece nel torneo femminile, dove si impone la moldava Vitalia Stamat in finale su Iveta Daujotaite, nella finale più attesa che vede la vittoria in tre set della tds numero 2. Torneo che segue l’andamento delle favorite, con le prime 8 arrivate ai quarti e le prime 4 arrivate in semifinale, con l’unica “sovversione” arrivata, dunque, solo in finale.

TEJT14&U, Pajulahti Tournament (Concrete), Nastola (FIN)

Il russo Matvey Minin si aggiudica il torneo finlandese riservato agli U14, imponendosi, un po’ a sorpresa nonostante la tds 3, vista la grande presenza di ragazzi finlandesi di ottimo livello. Si ferma alle semifinali il numero 1 del torneo Pohjola, eliminato dal connazionale Virtanen (5), mentre Minin deve battere in tre set da sfavorito Hietaranta (2), prima di imporsi in due su Virtanen. Buon quarto di finale per Mattia Bernardi (3.3, tds 7), eliminato proprio da Minin.

Si ferma la serie di vittorie della Haavisto, ritiratasi al secondo turno senza scendere in campo, e così a vincere è l’olandese Lian Tran (4), autrice di un torneo praticamente perfetto. Battuta in finale la sorprendente norvegese Lilly Haseth, col punteggio 6-1/6-1. Detto della Haavisto (1), si ferma sorprendentemente al primo turno Cecilia Johansen, battuta dalla qualificata Bochkova.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *