Il V-Team cade in casa contro Sinalunga, per la promozione in Serie A1 si fa dura

Che la sfida contro il Tennis Club Sinalunga fosse ardua lo si sapeva già alla vigilia, ma il risultato finale dell’andata del turno decisivo di play-off lascia al V-Team ancora una minima speranza di promozione in Serie A1. Per centrare l’obiettivo, tra 7 giorni nel match di ritorno sui campi del club senese, la compagine brianzola dovrà ribaltare il 4-2 subito tra le mura amiche. Nei match odierni di singolare solo il francese Mathias Bourgue è riuscito a incamerare un punto per la squadra monzese: in soli 53 minuti il 27enne transalpino di Avignone (numero 210 della classifica Atp e con un best ranking al 140) ha dominato il laziale di Formia Marco Miceli con un doppio 6-1. Niente da fare invece per Davide Albertoni, Andrea Borroni e Gianmarco Ferrari. Albertoni nulla ha potuto contro il 28enne di Barcellona Oriol Roca Batalla (n.393 Atp, best ranking al 193): 6-3 6-4 il risultato finale di una partita in cui l’elemento del vivaio del V-Team ha cercato in tutti i modi di scalfire il gioco dello spagnolo lottando palla su palla ma senza riuscire a scardinare le certezze dell’avversario. Andamento simile per gli altri due match, con Borroni e Ferrari in partita fino al termine del primo set. Il ‘vivaio’ Borroni si è pure portato a servire per il parziale e ha avuto a disposizione diversi set point prima di subire il ritorno del 19enne Matteo Gigante. Recuperato il break, il mancino romano, rientrato da poco in campo dopo aver superato un infortunio al gomito sinistro, ha conquistato tie-break (7 punti a 0) e partita (6-1 il secondo set). 7-5 6-2 invece il punteggio della sconfitta di Ferrari contro Marcello Serafini: dopo aver riagguantato l’avversario sul 5 pari, il portacolori del V-Team non ha più trovato le contromisure per contrapporsi al tennis del classe 2002 di Riccione.

Nelle sfide di doppio poi, per il team senese sono scesi in campo il già Top 100 azzurro Luca Vanni e l’ex davisman italiano Daniele Bracciali. Il primo, in coppia con Serafini, ha avuto la meglio per 6-4 6-3 sul duo brianzolo Albertoni/Borroni. A definire il punteggio finale la vittoria per il V-Team del binomio Bourgue/Ferrari che ha sconfitto Bracciali/Gigante in due set (7-5 6-3). “C’è un po’ di rammarico – ha commentato il capitano del V-Team Duvier Medina – perché i match di Borroni e Ferrari sono girati su pochi punti, proprio alla fine dei rispettivi primi set. Se i nostri giocatori avessero vinto quei parziali magari ora staremmo parlando di un altro risultato finale. Sono comunque contento della prova di squadra, come sempre i miei ragazzi hanno dato tutto contro una formazione davvero forte, bilanciata nei singolari e nei doppi”. Domenica 12 dicembre, alle ore 10, l’incontro di ritorno sulla terra battuta indoor del Tc Sinalunga, con ancora un barlume di speranza: il V-Team, per ottenere la promozione, dovrebbe vincere per 6-0 o 5-1, oppure conquistare il doppio di spareggio se il punteggio fosse 4 a 2 in favore dei brianzoli. “La speranza è l’ultima a morire – ha concluso Medina -, sarà sicuramente durissima ma ormai non abbiamo nulla da perdere. Per noi essere qui è già un risultato grandioso e oltre le più rosee aspettative: continueremo a crederci fino all’ultimo scambio”.

RISULTATI

Turno decisivo play-off promozione, andata

V-Team – Tc Sinalunga 2-4

Matteo Gigante (S) b. Andrea Borroni (V) 7-6(0) 6-1, Oriol Roca Batalla (S) b. Davide Albertoni (V) 6-3 6-4, Mathias Bourgue (V) b. Marco Miceli (S) 6-1 6-1, Marcello Serafini (S) b. Gianmarco Ferrari (V) 7-5 6-2, Ferrari/Bourgue (V) b. Bracciali/Gigante (S) 7-5 6-3, Vanni/Serafini (S) b. Albertoni/Borroni (V) 6-4 6-3.