Australian Open 2021: ecco i protagonisti del primo Grand Slam dell’anno

di - 2 Febbraio 2021
Novak Djokovic

L’attesa è stata tanta, ma l’edizione 2021 degli Australian Open è finalmente alle porte dopo il rinvio dovuto all’emergenza sanitaria (erano previsti infatti nella seconda metà di gennaio, ma gli atleti hanno dovuto sottoporsi alla quarantena preventiva), che purtroppo limita ancora molti aspetti della nostra vita senza fare eccezioni per lo sport. Il cemento del Melbourne Park aspetta il via previsto per lunedì 8 febbraio per mettere in scena lo spettacolo del primo grande Slam della stagione tennistica.

Si riparte dal trionfo di Novak Djoković dello scorso anno su Dominic Thiem dopo quasi 4 ore di gioco (6-4, 4-6, 2-6, 6-3, 6-4), ottavo successo in Australia per il serbo in cima all’albo d’oro del torneo maschile, mentre per quanto riguarda il femminile fu Sofia Kenin ad avere la meglio sulla spagnola Muguruza in tre set, alla prima vittoria dello slam australiano. Tra le donne, è Serena Williams, “The Queen”, la tennista ancora in attività a detenere il numero maggiore di vittorie, con 7 successi all’attivo.

Se per le donne i pronostici sono come sempre difficilissimi e l’equilibrio regna sovrano, le quote vincitore Australian Open non riservano per ora particolari sorprese, eccetto una che però non si può definire tale: l’assenza di Roger Federer per infortunio (6 vittorie nel torneo per lo svizzero). In testa alle previsioni troviamo naturalmente Djoković con una quota di 2.20 e subito dietro, ma non vicinissimo, lo sconfitto, l’austriaco Thiem a 5.50, che di certo non vede l’ora di provarci, considerando il filo da torcere che diede al più quotato campione nella passata edizione. Rafael Nadal è attestato al terzo posto con 6.00, insieme a lui l’altro probabile protagonista Daniil Medvedev. Lo spagnolo vinse in Australia nel lontano 2009 contro Federer, unico Slam non bissato nelle sue ben 20 vittorie (2 Wimbledon, 4 Us Open e 13 Roland Garros). 

Questi i 4 moschettieri che si contenderanno il titolo, gli altri non sembrano all’altezza anche se alcune speranze, almeno per un buon piazzamento, noi italiani possiamo riporle su Matteo Berrettini, più avanti di Sinner e Fognini, non fosse altro per la semifinale raggiunta agli US Open, l’altro Slam sul cemento del circuito. Riuscirà Djoković ad agguantare il nono titolo e raggiungere quota 18 nelle vittorie di Slam? Occhi puntati sul 21 febbraio, data della finale maschile. Le partite verranno trasmesse in Italia in piena notte, dalle ore 01.00, visto il fuso orario dieci ore avanti di Melbourne. Le finali però potremmo gustarle per colazione alle 9.30 del mattino.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *