Alice Moroni in pole position per l’Open Campaccio

di - 17 Febbraio 2016

Alice Moroni

La stagione entra nel vivo e, dopo le gioie regalate dalla squadra femminile di Serie A1, sono di nuovo le ragazze grandi protagoniste al Ct Ceriano. È tutto pronto per il 16° atto dell’Open femminile Campaccio, seconda edizione del Trofeo Trilux Italia, la competizione con montepremi di 2.500 euro che si giocherà sui campi indoor sintetici del Ct Ceriano di via Campaccio dal 20 febbraio al 5 marzo prossimo. Quella di quest’anno si annuncia come un’edizione dal gusto speciale, sia perché arriva poche settimane dopo la chiusura della trionfale prima stagione del team femminile in A1 sia perché, di recente, il Ct Ceriano ha festeggiato i suoi primi 30 anni di attività. Corsi e ricorsi storici che rendono ancora più interessante la lunga corsa verso la finale. In forte dubbio la presenza di Corinna Dentoni, la 26enne toscana vincitrice della passata edizione. Non mancherà, invece, la padrona di casa vincitrice 2014 (e finalista 2015) Alice Moroni a caccia del bis. Ma la passata edizione è stata anche quella delle rivelazioni, come quella della giovanissima Alessia D’Auria, talentosa tennista piemontese classe 1998. E quest’anno ci sarà l’occasione di vedere all’opera uno dei nuovi acquisti del Ct Ceriano, Gloria Stuani (2.8) di soli 15 anni proveniente dal team Vavassori. Dopo il successo di pubblico registrato nel 2015, confermatissima la formula su due settimane che anche quest’anno punta al “sold out” fin dai primi giorni.

“Per prima cosa mi auguro che sia una bella competizione e che il pubblico si diverta – dice il presidente del club Severino Rocco -. L’anno scorso abbiamo scelto di spalmare il torneo su due settimane ed è stato un successo, quindi ripetiamo questo esperimento, inoltre abbiamo innalzato il montepremi da 2.000 a 2.500 euro grazie al supporto del nostro main sponsor, Trilux Italia. Con la finale dell’anno passato e la vittoria nel 2014 – continua Rocco -, la nostra Alice Moroni parte senz’altro tra le super favorite, oltretutto è reduce dalla vittoria a Lumezzane di pochi giorni, quindi mi auguro possa mantenersi su questi livelli”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Andrea Martini, managing director di Trilux Italia: “Dopo il successo dello scorso anno, mi aspetto soprattutto continuità per una manifestazione che ha un tabellone con nomi importanti e che rappresenta una vetrina di rilievo anche per giovani promesse che vogliono affermarsi e mettersi in mostra”. Ma l’Open Campaccio sarà una vetrina importante per le altre protagoniste della salvezza di Ceriano all’esordio assoluto in A1 come Clelia Melena, Marcella Campana e Giulia Sussarello. Ma prima di pensare al campionato, c’è un Open da giocare e da godersi.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *