Finocchiaro regina fra le U16 in Lombardia. Bene anche Cattaneo

di - 19 Aprile 2019
Giulia Finocchiaro, classe 2004, ha vinto a Sarnico (Bergamo) il titolo di Campionessa regionale under 16

Il forfait dell’avversaria in finale le ha tolto la libidine del match-point vincente, ma Giulia Finocchiaro può festeggiare comunque uno dei titoli più importanti della sua giovane carriera. Sui campi del Ct Comunale di Sarnico (Bergamo), la 15enne del Tennis Club Crema ha conquistato lo scettro di campionessa regionale under 16, risultato che la ripaga in buona parte degli sforzi fatti negli ultimi anni, e ne rilancia ambizioni sempre più importanti. Partita come terza testa di serie, Giulia ha fatto pesare il suo ruolo fino all’appuntamento clou, raggiunto con due vittorie tutte grinta e carattere: la prima nei ‘quarti’ contro la milanese Asia Fontana, sconfitta per 6-3 5-7 6-4, e la seconda nella pazza semifinale contro l’altra meneghina Emma Bordin, superata in rimonta con il punteggio di 0-6 6-0 7-6. Come accennato, la finale contro Milena Jevtovic non si è giocata a causa degli impegni di quest’ultima, costretta a rinunciare perché in partenza per un torneo Itf, ma la sostanza non cambia. L’importante era esserci e Giulia era lì, pronta a giocarsi le sue chance dopo essersi garantita (con l’approdo in finale) un posto ai Campionati Italiani under 16, in programma ai primi di settembre. “La vittoria di Giulia – dice Beppe Menga, direttore dell’accademia del Tc Crema – ci dimostra che il suo percorso sta andando nella direzione giusta. Abbiamo lavorato tanto sul servizio, sull’aggressività e sulla capacità di costruire il gioco. E i risultati si vedono”.

C’è pure mancato poco che i titoli regionali giovanili targati Tc Crema diventassero due (su dieci totali), in virtù della finale di Leonardo Cattaneo fra gli under 13, sui campi del Club Tennis di Ceriano Laghetto (MB). Il 12enne cremasco ha sfiorato il colpaccio in un torneo dominato fino alla finale, raggiunta lasciando agli avversari solamente otto game in quattro incontri. Purtroppo il suo sogno di conquistare il titolo regionale è sfumato contro la sorpresa del torneo, Matteo Crespi (Tc Gallarate), passato in finale per 6-3 6-1. Ma il cammino di Leonardo resta da applausi, ed è la miglior testimonianza del brillante salto di qualità compiuto negli ultimi mesi. Anche per lui c’è la qualificazione per i Campionati italiani di categoria (6-11 agosto). “I risultati dei nostri giovani – ha detto Stefano Agostino, presidente del Tc Crema – rappresentano un grande motivo d’orgoglio. Vincere un campionato regionale è un risultato di assoluto spessore, a maggior ragione in una regione come la Lombardia in grado di produrre tanti atleti di livello. Siamo felici per la crescita di Giulia e Leonardo, senza dimenticare tutti gli altri. Come gli under 18 Nava e Ricetti, protagonisti domenica nella vittoria del team di Serie B ad Aci Castello”. Il messaggio che passa è chiaro: a Crema non si applaudono solo i risultati, ma la crescita di un gruppo di giovani speranze che diventa via via sempre più folto.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *