Il Forza e Costanza Brescia festeggia: “Grande stagione”

di - 30 Dicembre 2016

Al Tennis Forza e Costanza di Brescia c’è l’abitudine di puntare in alto, e cercare di migliorare anno dopo anno. Ma al termine del 2016 è normale che ci sia un po’ di sano appagamento, perché non capita spesso di mandare in archivio una stagione positiva come quella che sta per terminare. “Tutto è andato secondo i nostri programmi – il bilancio della presidente Anna Capuzzi Beltrami – e quindi non possiamo che essere felici”. Il vero fiore all’occhiello dell’anno, come già da tempo a questa parte, è il torneo internazionale femminile da 50.000 dollari di montepremi, che non solo è il secondo in Italia dopo gli Internazionali di Roma, ma continua a crescere. “Per la prima volta in nove edizioni, grazie al successo di Karin Knapp, abbiamo finalmente festeggiato una vincitrice italiana, che ha portato in Castello una quantità di pubblico mai vista, e anche un’attenzione mediatica senza precedenti. Nonostante la pioggia, che ci ha creato più di una difficoltà, è stata una grande settimana, segno che il nostro staff è ormai rodato e abituato a far fronte a tutte le vicissitudini”. Ciò che rende veramente speciale l’appuntamento bresciano, al di là della parte prettamente sportiva, è la grande attenzione a tutto ciò che ruota attorno al torneo, con un villaggio ospitalità sempre più accogliente e un calendario di eventi cresciuto di stagione in stagione. “L’intenzione – prosegue la presidente – è di confermare tutto ciò che è stato fatto quest’anno e crescere ancora. Da gennaio ci metteremo al lavoro”.

Internazionali femminili a parte, la stagione del Forza e Costanza è stata ricca di tanti altri appuntamenti, tutti promossi. “Dall’Open BNL, che portava direttamente alle pre-qualificazioni degli Internazionali d’Italia al torneo Itf di tennis in carrozzina, che grazie a una nuova collocazione all’inizio dell’estate ha riscosso ancora più successo”. E poi ancora un torneo sociale rilanciato alla grandissima, i vari campionati over e la Serie C, che ha visto i tennisti del club confermare con agio la categoria. “Sarebbe bello ­– spiega ancora Anna Capuzzi Beltrami – rinforzare la squadra con un giocatore di spessore per puntare a salire in B, anche se i costi sono sempre più alti, e difficilmente rientrerà nei nostri programmi per il 2017. Ma in futuro chissà…”. Ciò che invece è chiarissimo è la scelta di potenziare quella che, grazie ai suoi circa 200 allievi e un parco maestri di spessore, è già una delle scuole tennis più importanti della Lombardia, come certificato dal ruolo di miglior Super School della regione (le scuole valutate dalla Fit con 4 stelle sul massimo di 5) nel “Gran Prix – Trofeo Scuole Tennis”. “Da quest’anno lavora con noi il maestro Massimo Vannutelli, e ci siamo aperti a nuovi progetti. Come quello già avviato con lo psicologo dello sport Antonio Daino e quello in arrivo con un nutrizionista, figura sempre più importante nel mondo del tennis. Ci stiamo attrezzando – chiude la presidente – per stare al passo coi tempi e continuare a migliorare i nostri standard”. Verso un 2017 che segnerà nuovi progressi.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *