Le ragazze premiano il modello Junior Milano

di - 2 Novembre 2017
Giorgia Pigato (foto GAME)

Il finale di stagione riserva ulteriori buone notizie per lo Junior Tennis Milano, al termine di un’annata già ricchissima di soddisfazioni. Una su tutte è il ritorno al successo di Giorgia Pigato, che dopo alcuni mesi difficili si è ripresa alla grande arrivando a vincere il torneo Open di Loano. Il trionfo in terra ligure (6-1 6-2 nel match decisivo su Alessandra Polese) è solo la ciliegina sulla torta di un processo iniziato qualche settimana fa con la finale all’Open di Cusano Milanino e con la semifinale in quello di Cantù. I successi di Giorgia fanno il paio con un’altra buona notizia, ovvero il pieno recupero della sorella minore Lisa, che una volta archiviato l’infortunio al braccio che l’ha costretta a saltare le finali dei Campionati nazionali a squadre under 14, è tornata ad allenarsi sui campi di via Cavriana in vista della stagione 2018. Se per i tornei internazionali l’appuntamento è ormai fissato all’anno prossimo, il panorama nazionale regala comunque importanti soddisfazioni al club milanese. Merito di Pervinca Curci e Irene Verzin, che hanno trionfato rispettivamente nel torneo Open al circolo Isola Virginia di Biandronno (6-2 6-4 a Rubina De Ponti in finale) e nel Master del Milano Tennis Tour, nel tabellone di terza categoria che si è giocato allo Sport Time Lacchiarella (Milano).

La stagione 2017 intanto sta volgendo al termine ed è tempo di bilanci in casa Junior Tennis Milano. Il primo riguarda senz’altro l’attività della Sat, con un dato che premia il modello Junior e il lavoro svolto fin qui dai maestri e da tutto lo staff della scuola. A illustrarlo è Filippo Maltempi, direttore operativo del circolo: “Rispetto a pochi anni fa, quando la maggior parte degli allievi frequentavano corsi di un giorno a settimana, oggi c’è un sostanziale equilibrio tra chi si allena una sola volta e chi sceglie un impegno di due o tre allenamenti settimanali. Questo ci fa particolarmente piacere perché significa che genitori e allievi apprezzano la qualità del lavoro svolto da tutto il nostro staff”. D’altra parte anche quest’anno la quota di iscritti alla scuola tennis dello Junior ha sfondato il muro delle 400 unità. Insomma, la Sat di oggi preannuncia un buon serbatoio per il settore agonistico di domani. E anche per l’agonistica, al di là dei singoli risultati, il bilancio fin qui è positivo. “Abbiamo aumentato il numero di giocatori di seconda categoria e questo ci ha permesso di essere presenti praticamente in tutte le manifestazioni più importanti a livello nazionale e internazionale, dai tornei di macroarea fino alle prove del circuito giovanile di Tennis Europe”.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *