Challenger Murcia 2019: Caruso cede a Griekspoor

di - 12 Aprile 2019
Salvatore Caruso - foto Adelchi Fioriti

Salvatore Caruso ai saluti nel Challenger di Murcia 2019 dopo la sconfitta rimediata contro TallonGriekspoor nei quarti di finale nel torneo spagnolo su terra rossa. Il 22 enne olandese, autore di una grande prova, liquida il tennista azzurro in 1h e 53 minuti di gioco con il punteggio di 7-6 6-4. Griekspoor gioca in maniera solida, sbaglia poco e si impone nello scambio trovando profondità e potenza, trovando un successo più che meritato. Il giocatore originario di Haarlem affronterà in semifinale lo svedese Mikael Ymer, autore di un’ottima prestazione quest’oggi contro il talento tedesco Molleker.

PRIMO SET

Griekspoor meglio di Caruso in apertura. L’olandese è più propositivo ed è spesso lui a comandare lo scambio ma non capitalizza quanto di buono fatto nel 2° game sprecando 3 palle break consecutive. Si salva quindi Caruso che però nel 4° game cede il servizio a 30. Il tennista siciliano, sotto 1-3, prova a rifarsi immediatamente e, dopo aver sfiorato il break nel 5° gioco, accorcia le distanze con un grande vincente in risposta che vale il 3-4. Griekspoor potrebbe allungare poi nuovamente ma Caruso gioca con alta concentrazione le 5 palle break che concede al suo avversario, riuscendo a portare dalla sua parte un game di grande importanza. I due giocatori tengono i successivi servizi agevolmente e si arriva al tie break. Griekspoor passa avanti 3-1 per poi essere ripreso da Caruso che fissa il punteggio sul 3-3. A questo punto il 22 enne olandese compie l’allungo decisivo conquistando, sul servizio di Caruso, il punto del 4-3 in suo favore con un terrificante dritto lungo linea dopo uno scambio prolungato. Griekspoor va poi avanti 5-3 per chiudere alla fine dei conti il tie break con il parziale di 7 punti a 4. 7-6 GRIEKSPOOR

SECONDO SET

Caruso parte forte, tiene a zero il primo turno di servizio del set per poi brekkare subito il suo avversario. Griekspoor è però bravo a rimanere attaccato al suo avversario e a sfruttare la palla break che gli capita nel 3° game per poi riportare la situazione in parità sul punteggio di 2-2. Nel 5° gioco un Caruso nervoso non converte la palla break che si conquista e poi cede nel 7° game dopo un game lottatissimo. La quarta palla break del gioco vale per il tennista olandese il 4-3 e servizio. Griekspoor va avanti 5-3, Caruso resta in scia ed è 5-4. Il tennista siciliano prova con tutte le forze rimanenti ad allungare la partita ma non converte la palla break che si procura. Griekspoor allora chiude la partitae si lascia andare ad un urlo di gioia liberatorio. 6-4 GRIEKSPOOR

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *