Itf, a Pula prosegue la marcia di Liam Caruana

di - 26 Aprile 2019
Liam Caruana - Foto Costantini

Altra giornata ricca di impegni, a livello ITF, per il tennis azzurro. A Santa Margherita di Pula sono stati disputati i match di secondo turno. Erano ben 9 gli azzurri impegnati, in campo maschile e femminile.  Nessuna, fra le tre azzurre impegnate, riesce a raggiungere i quarti. La prima ad essere sconfitta, in ordine di tempo è stata la WC Cristiana Ferrando, che ha giocato un buon match ma è stata sconfitta 6-2 5-7 6-2 dall’ olandese Arantxa Rus, numero 127 del ranking e testa di serie numero 1. Successivamente sconfitta anche la settima testa di serie del torneo, ossia Jessica Pieri, battuta in tre set (7-6 4-6 6-3) dalla francese Margot Yerolymos. Niente da fare anche per Deborah Chiesa sconfitta con un doppio 6-4 dalla belga Marie Benoit, testa di serie numero 5.

Non è andata molto meglio in campo maschile. Sono solamente due gli azzurri che riescono ad approdare ai quarti di finale, ossia Liam Caruana e Alessandro Bega. Il classe ’98 romano, testa di serie numero 4, ha sconfitto in un match lottato (6-3 6-7 6-2), l’olandese Mick Veldheer ed affronterà al prossimo turno l’argentino Juan  Pablo Ficovich, sesta testa di serie del torneo sardo. Bega, prima testa di serie del torneo, ha invece sconfitto con un doppio 7-5 il britannico Toby Martin ed ai quarti sfiderà il rumeno Victor Vlad Cornea, che oggi ha eliminato Luca Prevosto con un netto 6-4 6-0. Oltre a Prevosto, sconfitti anche gli altri tre azzurri impegnati. Nel primo match di giornata sul Campo 2 è stato costretto al ritiro il classe ’98 Giovanni Fonio, che aveva vinto il primo set con lo score di 6-4 ma era dietro 4-0 nel secondo parziale, col giovanissimo francese Hugo Gaston. Successivamente sconfitti anche la testa di serie numero 8 Riccardo Balzerani e il qualificato Marco Miceli. Il primo è stato sconfitto 6-0 6-4 dal tedesco Mats Rosenkranz mentre Miceli è stato sconfitto 6-2 6-3 dal rumeno Mircea-Alexandru Jecan.

Giungono, invece, buone notizie dal 15.000 di Tabarka.  Raggiungono, infatti, i quarti  Erik Crepaldi e Angelica Moratelli. Il ventottenne vercellese ha vinto, in rimonta (4-6 7-5 6-4), il suo match di secondo turno con il bulgaro Alexander Donski, in tabellone grazie ad una WC. Al prossimo turno l’ex top 300 azzurro affronterà lo spagnolo Pedro Vives Marcos. La Moratelli, invece, ha sconfitto con lo score di 7-5 6-1 la giovanissima LL francese Maelys Bougrat. La ventiquattrenne di Trento, testa di serie numero 1 del torneo, sfiderà ai quarti un’altra francese, ossia Emeline Dartron.

Raggiunge i quarti di finale anche Gaia Sanesi nell’ITF di Osprey. La tennista toscana, classe ’92, ha battuto in tre set (3-6 6-3 6-4) l’americana Hailey Baptiste. Ora, ai quarti, affronterà un’ altra tennista americana, ossia la testa di serie numero 3 del torneo Ann Li.

La pioggia ha rallentato il programma nel 25.000 di Chiasso, infatti oggi si sono disputati i match di primo turno. Tre erano le azzurre impegnate. Riesce a raggiungere il secondo turno solo Stefania Rubini che ha sconfitto la spagnola Claudia Hoste Ferrer con lo score di 6-4 6-2. La ventiseienne bolognese aal prossimo turno sfiderà l’austriaca Julia Grabher, testa di serie numero 8 del torneo svizzero. Sconfitte, invece, le altre due azzurre, ossia la qualificata Lucia Bronzetti e Georgia Brescia. La prima è stata sconfitta con un netto 6-2 6-0 dalla prima testa di serie del torneo, ossia la spagnola Paula Badosa Gibert. La Brescia, invece, è stata battuta dalla testa di serie numero 7 del torneo, ossia la giovanissima ucraina Marta Kostyuk, con lo score di 6-4 6-3.

Sconfitti, in campo maschile, anche Manfred Fellin impegnato nell’ITF del Cairo e Alexander Weis impegnato nel 25.000 di Angers. Fellin, dopo aver passato le quali e dopo aver sconfitto al primo turno la quarta testa di serie del torneo Kai Wehnelt, è stato sconfitto al secondo turno dal rumeno Valentin Vanta con lo score di 6-4 7-6(6). Percorso simile nel future francese per Weis che, dopo aver passato le quali ed aver sconfitto la sesta testa di serie Matteo Martineau, è stato sconfitto con un doppio 6-2 dal belga Jeroen Vanneste.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *