Atp San Pietroburgo 2019, Berrettini ai quarti in scioltezza. Out Caruso

di - 19 Settembre 2019
Matteo Berrettini - Foto Ray Giubilo

Esattamente 12 giorni dopo la splendida semifinale raggiunta e persa con Rafa Nadal agli Us Open, Matteo Berrettini torna in campo per il suo match di ottavi all’ATP 250 di San Pietroburgo e lo fa in modo ineccepibile. Il classe ’96 romano, terza testa di serie del torneo russo, ha infatti sconfitto con un nettissimo 6-1 6-2 lo spagnolo Roberto Carballes Baena, in seguito ad un match dominato sin dal primo 15. Grazie a questo successo l’azzurro approda ai quarti del torneo in cui si troverà di fronte il sorprendente Egor Gerasimov, proveniente dalle qualificazioni. Inoltre con questa vittoria il tennista azzurro supera Kei Nishikori nella Race To London e si assicura un posto virtaule alle ATP Finals.

Niente da fare, invece, per Salvatore Caruso. Il tennista siciliano si è difatti dovuto arrendere alla testa di serie numero 8 del torneo, ossia il norvegese Casper Ruud, col punteggio di 6-3 6-4 in poco meno di un’ora e un quarto di gioco.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *