Challenger Sophia Antipolis 2019: Roberto Marcora batte Paire, avanza Giannessi

di - 3 Aprile 2019
Roberto Marcora

Grandi notizie per i colori azzurri dal Mouratoglou Open di Sophia Antipolis (montepremi di 69.280 euro). In una giornata caratterizzata per lunghi tratti dalla pioggia, Roberto Marcora ed Alessandro Giannessi si sono imposti rispettivamente su Benoit Paire (6-3 6-2) ed Oriol Roca Batalla (7-5 6-2), guadagnandosi così l’accesso agli ottavi di finale del torneo francese.

Per il tennista lombardo, autore di una prestazione maiuscola, si tratta del primo successo in carriera contro un top 100 Atp (dopo quattordici tentativi, il primo dei quali nel 2013 a San Marino contro Daniel Gimeno-Traver). Dopo l’intervento alla spalla nell’estate del 2016 ed un 2017 di assestamento, l’attuale numero 207 del ranking ha disputato ben 100 incontri nel 2018, tornando così a pieno regime.

Bene anche Alessandro Giannessi (reduce dalla sconfitta proprio con Paire nei quarti di finale del torneo di Marbella), che in un’ora e trentaquattro minuti ha regolato lo spagnolo Roca Batalla disputando un secondo set da manuale.

Questi successi proiettano i due azzurri uno contro l’altro negli ottavi di finale del torneo, con Giannessi avanti 2-0 nei precedenti (San Marino 2014 e Cortina 2015).

 

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *