La Diritta Commedia – Canto II

di - 15 Giugno 2012


(Il Girone dei Pallettari – Gilles Simon, Tommy Robredo e David Ferrer)

di Sergio Pastena (recitato da Andrea Di Ciancio)

Canto II – Il girone dei pallettari

Correano d’una corsa sanza requie

li peccatori del primo girone

che al posto loro avria già avuto esequie.

 

“Quei spirti in vita perser la ragione-

disse Laverio con lo braccio in fuori-

anzichè testa usarono il polmone.

 

Saltando ovunque come predatori

salvaron palle in giro per il mondo

tranne che quelle de li spettatori.

 

Non ti descrivo ancor lo stile immondo

il giuoco d’una noia senza pari

e il gaudio che con loro andava a fondo.

 

Sappi però che l’han pagati cari

li loro scempi contro la beltate

non ti curar di lor, son pallettari”.

 

La loro pena è far grandi volate

virando fuori dalla via maestra

recuperando palle assai angolate.

 

Sembrerà voi la solita minestra

e invece quando sono proprio a un palmo

la palla se ne accorge e scarta a destra.

 

Niuno tra di loro resta calmo

e disperarsi e piangere li vedo

chè mosso da pietà recito un salmo.

 

Piangon Montagno1 e Gilles2, piange Robredo3

piange Ferrer4 gridando come matto

“Ma no! L’avevo presa! Non ci credo!”

 

Ma subito li attende un altro scatto

quasi come se mano trasparente

li faccia ripartir tutto d’un tratto.

 

Disse ‘l mio Duce: “Adesso sii prudente-

non t’aspettar letizia nè modestia-

con quello che vedrai non c’entra niente”

 

E andammo verso l’antro della bestia5.

 

Le Note

1 Albert Montanes, tennista spagnolo ritenuto da molti “quello con più tocco tra i pallettari”. In effetti l’aggettivo tocco, dopo la partita persa contro un Fognini zoppo agli ottavi del Roland Garros, gli sta bene: da allora è impazzito e non vince più un partita neanche con l’aiuto di Padre Pio

2 Ci sono pallettari iberici (e sono inclusi anche i divertentissimi portoghesi) e non iberici: a loro rappresentanza mettiamo il francese Gilles Simon, giocatore più monotono di un loop di Pittbull

3 Tommy Robredo, spagnolo: credevamo fosse defunto davvero, invece ha vinto il Challenger di Caltanissetta. Speriamo vivamente sia uno spasmo post mortem

4 L’imperatore dei pallettari, David Ferrer da Javea: ex numero 4 al mondo, ex semifinalista Slam, ex muratore: dal suo vecchio mestiere ha preso la grazia nel gioco e la resistenza al sole

5 A chi indovina chi è la bestia offriamo in premio un’antica pergamena contenente uno studio balistico sul servizio di Volandri

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *