Martina Di Giuseppe e la settimana perfetta.. “In campo mi sono divertita..”

di - 23 Maggio 2009

Martina Di Giuseppe

di Alessandro Nizegorodcew

Martina Di Giuseppe ha conquistato il primo titolo Itf della sua ancor breve carriera in quel di Caserta. La talentuosa tennista laziale ha vinto con pieno merito la manifestazione, lasciando solamente un set alle sue avversarie. Spazio Tennis l’ha raggiunta per sapere, nel dettaglio, le sensazioni di una vittoria così importante..

Allora Martina, raccontaci di questa vittoria a Caserta..
Sono state giornate splendide, nelle quali ho giocato sempre meglio. Contro la Meddens e poi contro Grymalska e Giovine ho espresso un buon tennis. La cosa più importante però è che in campo mi sono divertita molto.

La semifinale contro la tua grande amica Claudia Giovine non deve essere stato facile dal punto di vista mentale..
Si, è vero. Non soltanto siamo molto amiche, ma addirittura ci avevo perso tre volte su tre.. Ho sempre avuto difficoltà nell’affrontare Claudia, sia per l’amicizia che ci lega, sia per il suo modo di giocare. Sono partita malissimo (0-4 e quindi 3-6) e all’inizio del secondo set ho capito che mi sarei dovuta sciogliere, per provare a giocare meglio; vinto il secondo parziale 6-4, mi sono ritrovata sotto 4-1 e 30-0. In quel momento ho ripreso a giocare bene, mentre Claudia si è un po’ incartata. A parte tutto è stato difficile giocare contro di lei. Claudia mi ha aiutato molto nei momenti complicati che ho dovuto affrontare, aiutandomi a superarli.

In finale hai superato la bulgara Gledacheva per 76(7) 61. Un primo set che immagino sia stato più che complesso..
In finale sono partita che ero un pezzo di legno! Non sono riuscita ad entrare in partita, trovandomi sempre a rincorrere (4-5 e poi 5-6). Nel tie-break mi sono fatta recuperare da 6-3 a 6-6, a causa anche di un punto contestato. Non mi accade molto spesso, ma in questa circostanza mi sono innervosita molto, convinta di avere la ragione dalla mia parte. Mi sono trovata a dover annullare un set point sul 6-7 con un diritto vincente; Sul set point in mio favore invece, ho tirato una risposta di diritto a tutto braccio per sfogare tutta la rabbia che avevo in corpo.. per fortuna è andata bene.. Nel secondo set lei ha mollato, probabilmente affaticata. E’ stata una bellissima emozione vincere il torneo, anche perché gli spalti erano pieni di gente che tifava per me, in quanto italiana.

Quante posizioni guadagnerai in classifica grazie a questo torneo?
Non lo so di preciso, ma spero di avere il 6 davanti.. (in questo momento Martina è n. 765 Wta).”

Su quali aspetti del tuo gioco state lavorando con Francesco Elia in questo periodo?
Il mio umore ultimamente non è stato dei migliori e Francesco è stato bravissimo nel tirarmi su; giocavo bene in allenamento ma in partita non riuscivo ad esprimermi al meglio. Sto lavorando molto a livello fisico, anche se soffro ancora di problemi alle ginocchia, probabilmente dovuti alla crescita. In più stiamo cercando di trovare delle variazioni importanti per il rovescio in back, con il quale devo trovare angoli diversi.

Prossimo torneo?
Giocherò le qualificazioni a Grado, prima di prepararmi per gli esami del IV anno alla scuola privata.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *