Scala, Caregaro, Bronzetti: l’Italia fa tris a Bagnatica

di - 27 Agosto 2018
Camilla Scala - foto San Marco

Difficile chiedere un avvio migliore. Innanzitutto perché nel giro di poche ore il numero delle azzurre in gara nel tabellone principale del Trofeo Cpz è lievitato da otto a undici; poi perché, secondo le gerarchie stabilite dalla classifica Wta, solo una delle quattro italiane impegnate oggi nel turno decisivo delle qualificazioni era favorita. Invece è andata esattamente al contrario: Federica Di Sarra, che partiva con qualche chance in più rispetto alla statunitense Elizabeth Halbauer, si è arresa per 6-4 5-7 6-4, mentre Camilla Scala, Martina Caregaro e Lucia Bronzetti si sono guadagnate un posto nel main draw. La vittoria più sorprendente l’ha firmata la prima, che grazie a un match stupendo ha polverizzato con un doppio 6-4 le oltre 400 posizioni che la separano dalla polacca Katarzyna Piter, top-100 solamente quattro anni fa. Eppure, sul campo 2 del Tennis Club Bagnatica l’impressione migliore l’ha destata l’azzurra, da anni trapiantata in provincia di Bergamo. Inizialmente la 24enne di Imola è stata costretta a rincorrere, ma una volta alzata l’intensità del suo tennis ha incantato il pubblico con un mix fra irruenza e tocchi di fino che ha mandato ai matti la tennista dell’Est Europa, incapace di trovare le contromisure necessarie per allungare la partita. Ce l’aveva quasi fatta nel secondo set, quando dall’1-3 ha vinto tre giochi di fila, ma l’azzurra ha risposto allo stesso modo, infilando a sua volta un parziale di tre game consecutivi che le ha aperto le porte del tabellone principale. Sarà lei la prima avversaria della favorita numero uno Valentini Grammatikopoulou, greca numero 169 della classifica Wta, in un duello che promette spettacolo. L’appuntamento è per martedì pomeriggio, nel terzo match dalle 12.

In due set anche la vittoria di Martina Caregaro, che in apertura di giornata ha dominato la colombiana Herazo Gonzalez (6-3 6-1), mentre ha avuto bisogno di un’autentica battaglia Lucia Bronzetti, diciannovenne che a piccoli passi sta crescendo in maniera costante. L’ha dimostrato anche contro la spagnola Nuria Parrizas-Diaz, domata per 6-2 6-7 6-4 in un duello infinito, lungo 3 ore e 15 minuti. Per la Caregaro, sarà derby con Jasmine Paolini, mentre la Bronzetti ha pescato la francese Reix. Chiuse le qualificazioni, l’Itf femminile da 25.000 dollari di montepremi (più ospitalità) ha conosciuto nel pomeriggio il nome della prima giocatrice al secondo turno: è la svizzera Ylena In-Albon, passata con un facile 6-1 6-4 sull’austriaca Julia Grabher. Ci si aspettava un match equilibrato, invece la 19enne di Visp, piccolo comune del Canton Vallese, ha mostrato di avere una marcia in più, confermando quanto di buono si dice sul suo conto da quando lo scorso anno arrivò in semifinale al Trofeo Bonfiglio di Milano, uno degli appuntamenti under 18 più importanti al mondo. La sua prossima avversaria sarà una fra la n.3 del tabellone Maryna Zanevska e Kimberley Zimmermann, avversarie nel derby belga di martedì. Solo allo scoccare della mezzanotte e mezza, dopo 14 ore abbondanti di tennis, si è concluso il lunghissimo lunedì del Trofeo Cpz, che in chiusura di giornata ha promosso la prima italiana al secondo turno. Si tratta della pratese Gaia Sanesi, wild card, che l’ha spuntata per 2-6 6-0 6-3 sulla colombiana Maria Fernanda Herazo Gonzalez, entrata in tabellone come lucky loser in virtù del forfait dell’ungherese Greta Arn. Nell’incontro precedente, invece, niente da fare per Georgia Brescia, battuta con il punteggio di 6-2 7-5 dalla belga Marie Benoit. Il programma scatta alle 9.30 su entrambi i campi. Non prima delle 20.30, sul Centrale, il big match fra Chiesa e Lim. L’ingresso è gratuito, ulteriori informazioni su www.itfbagnatica.it o alla pagina Facebook “Itf Bagnatica”.

TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA

Singolare. Primo turno: In-Albon (Sui) b. Grabher (Aut) 6-1 6-4, Benoit (Bel) b. Brescia (Ita) 6-2 7-5, Sanesi (Ita) b. Herazo Gonzalez (Col) 2-6 6-0 6-3.

Doppio. Primo turno: Scala/Spigarelli (Ita) b. Bronzetti/Hofer (Ita) 4-6 6-1 10/3, Herazo Gonzalez/Vogelsang (Col/Ned) b. Matteucci/Grammatikopoulou (Ita/Gre) 7-6 6-4, Chiesa/Paolini (Ita) b. Colmegna/In-Albon (Ita/Sui) 6-4 2-6 10/3, Marchetti/Rosatello (Ita) b. Ho/Maristany (Usa/Esp) 6-2 6-1, Dinu/Marcinkevica (Rou/Lat) b. Caregaro/Di Sarra (Ita) 6-3 6-0.

Qualificazioni. Turno decisivo: Caregaro (Ita) b. Herazo Gonzalez (Col) 6-3 6-1, Scala (Ita) b. Piter (Pol) 6-4 6-4, Halbauer (Usa) b. Di Sarra (Ita) 6-4 5-7 6-4, Bronzetti (Ita) b. Parrizas-Diaz (Esp) 6-2 6-7 6-4, Sugnaux (Sui) b. Maristany Zuleta de Reales (Esp) 4-6 6-3 6-2.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *