Internazionali Under 12: Bene la Maffei

di - 9 Maggio 2011


(Rosanna Maffei – Foto Nizegorodcew)

di Alessio Pinto (Ufficio Stampa Internazionali d’Italia Under 12)

Già dalla cerimonia di sorteggio di domenica sera le sensazioni di dispiacere e rammarico avevano preso il sopravvento alla stesura del tabellone femminile: da una parte (quella bassa), il primo turno tra Rosanna Maffei e la britannica Georgina Axon, dall’altra, il potenziale secondo turno tra Arianna Capogrosso e la francese Lucie Wargnier. Scherzi di un tabellone e di un regolamento che a livello under 12 ITF non prevede teste di serie, perché le 4 tenniste appena citate sono la numero 2 e numero 3 d’Italia (rispettivamente Capogrosso e Maffei, prime due italiane di questo torneo dietro l’assente Ginocchio) e le 2 più forti d’Europa in tabellone (Wargnier ed Axon). E così, mentre la Capogrosso e la Wargnier hanno rispettato il pronostico e si sfideranno mercoledì in un secondo turno che è una sorta di finale (battute in due set rispettivamente la polacca Hartel e la wild card italiana Ciaccia), Rosanna Maffei ha compiuto l’impresa di giornata contro la Axon, vincendo 6-1 al terzo dopo aver perso il primo. Delle altre favorite, avanzano anche l’altra promettente francese Hamouti, che si rilassa un set prima di vincere 6-1 al terzo contro la comunque valida Di Pompeo, e ottima impressione destano pure la portoghese Marta Oliveira (doppio 6-2 alla Di Vetta) e la wild card italiana Francesca Falleni, che batte nettamente un’avversaria temibile come la Bakhmutkina. In campo maschile, è sempre un portoghese a fornire la prima sorpresa di giornata. Tomas Almeida, infatti, ha battuto uno dei migliori 12enni d’Italia, Federico Iannaccone, con un 6-1 al terzo in rimonta che testimonia una gran solidità di colpi e una forza mentale inconsueta a questi livelli. Passano invece senza troppi problemi le due speranze italiane (entrambi marchigiani) Battista e Ramazzotti, ma mentre il primo ha bisogno del tiebreak al secondo per eliminare Giunta, il secondo lascia solo due games al mancino spagnolo Bulanti, sfortunato nel sorteggio ma del quale non è difficile prevedere un futuro roseo. L’impressione migliore oltre a loro l’ha lasciata il francese Dan Added, che ha battuto 6-2 6-1 l’italiano Stradi con un gioco spumeggiante pieno di variazioni e discese a rete. Avanti anche De Giorgio e Taraborrelli, mentre domani, a partire dalle 9:30, si completeranno i primi turni di entrambi i tabelloni e avranno inizio i tornei di doppio. Spettacolo assicurato, come testimonia l’altissimo livello medio a cui si è assistito in questa prima giornata di torneo.

TABELLONE SINGOLARE FEMMINILE

TABELLONE SINGOLARE MASCHILE

© riproduzione riservata

36 commenti

  1. nunziovobis

    è gradito anche qualche video, se possibile, almeno per vedere qualche giocata

  2. Alessandro Nizegorodcew

    @nunziovobis
    Verranno preparati due speciali che andranno in onda su supertennis.. under 12 lo curerò io, mentre under 14 credo Roberto Commentucci. Per questi primi turni dovrete accontentarvi dei comunicati del bravo Alessio Pinto.
    Il parioli non credo abbia un addetto stampa purtroppo, ma penso che Mad Max e altri potranno relazionarci su qualche match..
    Per i video vediamo, magari riesco a fare qualcosa io personalmente da giovedì in poi (prima ragazzi sono al foro)

  3. andrew

    Ale e Rob…

    non dimenticate la toelettatura del barboncino della moglie del Sig. LittleKisses. Ore 17 da “Er pecoraro”.

  4. simplypete

    Intanto nel 12 femminile, brave le italiane….
    visto che qualcuno aveva detto che le ’99 erano tutte ciofeche (a parte ginocchio e capogrosso) le ns portacolori hanno fatto fuori un po’ di russe e canadesi e via discorrendo….
    Brave ragazze!!!!!!!

  5. diabiolik

    torneo under 14
    Fuori la figlia di Madmax, ha perso 64 62… avanza invece la Zerulo

  6. bogar67

    Sono andato su google, è una ragazzina di Siracusa con all’attivo pochi Eta, tre under 12 due anni fa e nulla anno scorso. Ha sfruttato bene la wild card perchè senza quella forse non avrebbe fatto neanche le quali.

  7. nunziovobis

    NOOOOOOOOOOOOO con la Castelli nooooooo, Mad Max subito al rapporto, vogliamo una sintesi dettagliata del match, spero che ci sia stato qualche problema perchè son convinto che fosse una partita molto alla portata di Alessia, anzi speravo proprio in una sua bella vittoria.
    Peccato, speriamo di rifarci presto

  8. bogar67

    Nunziovobis scrive perchè ha visto giocare la Castelli e non è rimasto entusiasta, tira forte e basta. Dove ha visto giocare la Castelli però non possiamo scriverlo per privacy 🙂
    Io aspetto il 21 agosto per capire (se ci riesco) la differenza tra l’essere un’atleta di talento e un’atleta costruita (non mi riferisco a mad max) ma in generale alla classe 98.

    Oggi mia figlia di anni 6 mi ha detto che vuole imparare rovescio in back, di sicuro ha talento di allenamento-apprendimento perchè impara subito quel che gli viene indicato da fare (tranne quando sono io a dirlo 🙂 ) a scuola pagella con tutti 10!!!

  9. madmax

    Purtroppo in questi giorni internet non l’ho spesso a disposizione e perciò rimando racconto dettagliato alla settimana prox visto e considerato che rientrerò sabato..

    Ma scusate dove l’avete vista la Castelli tirare forte??

    Detto questo problemi non ce ne sono stati e Alessia ha giocato bene dominando il prmo set.. Ha avuto palle per il 3 a 1 per il 53 e per il cinque pari dove però non so perchè ha fatto scelte diverse da quelle che le avevano permesso di arrivare fino a quel punto..

    Anche nel secondo dul due pari ha avuto la palla del 32 poi sul 23 non ha sfruttato tre occasione per il tre pari e per il 34 ed il 35 e quindi giustamente ha perso.. D’altronde ha spinto dal primo all’ultimo quindici contro una che ha solo ed esclusivamente rimesso la palla di la dall’alto del suo 1.75 perciò o chiudi quando ti capita l’occasione oppure più vai avanti e più la stanchezza avanza e si perde in lucidità.. Cmq bene e ottima esperienza..

    Delle altre grandissima impressione mi ha fatto Luisa Zirilli ed ottima anche Dalila Spiteri..

    Migliorata anche la Pera (meno il suo servizio) mentre non mi dice nulla (gioca bene intendiamoci) la Zerulo..

  10. claudiotn

    Ciao Max,
    se sei ancora lì domani mi dai un’occhiata al match tra la Fernandes e la Zerulo. La portoghese aveva vinto il TE alle Azzorre 2 anni fa. Aveva dominato anche perchè atleticamente era nettamente più forte di tutte.

  11. madmax

    Vedrò quello che posso fare.. Cmq la Fernandes l’ho seguita un po’ contro la Zirilli.. Molto solida ma nulla di che, l’italiana è un’altra categoria.. 🙂

    Cmq bene anche la Stollar già molto “seguita”…

    MOlte però non sono riuscito a vederle, spero di farlo domani..

    Nel frattempo conmtinuo a mettervi in guardia dal guardare i risultati..

    Ieri ai Parioli c’erano ben due tra i migliori coonoscitori di tennis al mondo e sprattutto scopritori di talenti..

    Ad un certo punto gioca una italiana molto considerata contro una scappata di casa sconosciuta ed ovviamente la più quotata vince con punteggio nettissimo.. Entrambi però alla fine
    (uno non l’avevo visto ma stava seguendo il match da un’altra posizione) sentenziavano che la sconosciuta era molto meglio.

    Sinceramente al momento anch’io sono rimasto perplesso però poi mi hanno spegato cosa guardavano ed effettivamente se quelli sono i parametri era impossibile dargli torto..

    Ovviamente nessuno è infallibile ma due su due però..

  12. nunziovobis

    Ora devo dire che mi dispiace tanto che Alessia non abbia superato il turno, di sicuro la Castelli almeno a me non sembra un ostacolo insuperabile, molta imprecisione e tattica zero, daltronde anche Max ammette che la butta solo dall’altra parte (per me la butta forte, poi è tutto relativo), ma certo questo risultato mi lascia un po l’amaro in bocca.
    Sulla Zerulo io mi aspetto un bel torneo, vediamo cosa succede con la portoghese, Martina gioca bene e mi aspetto una prova di orgoglio dopo gli ultimi tornei.
    Una cosa è certa: tra la Zerulo e la Castelli c’è una bella differenza secondo me

  13. bogar67

    Per me una ragazzina di 13 anni deve saper fare tutto il repertorio che il tennis richiede, deve avere tutti i colpi come li aveva l’anno scorso la figlia di Sartori magari ancora da affinare visto lo sviluppo fisico.
    Deve essere anche un’atleta con fisico adeguato a questo tipo di sport, l’anno scorso ho visto la promessa Sara Eccel, un vero grissino.
    Deve avere the passion, se litiga con il maestro per come impostare un’azione d’attacco o non molla neanche un punto in allenamento vuol dire che ha le palle per sfondare.
    Deve avere il poster di Nadal attaccato alla parete della stanza.
    Deeve essere coi piedi veloci senza nessuno che stia li a urlare di muoverli.
    Deve dire al ragazzino che gli gira intorno, per ora sono piccola penso solo al tennis.
    Tanti segnali che non solo solo un risultato che fanno capire se in mano hai una che può arrivare.

  14. madmax

    Nunzio..

    Ti ricordo che la Castelli e vice campionessa italiana..

    E la sua tattica a questa età e con il suo fisico è la più vincente in assoluto..

    Posso dirti anche che se cambiasse rotta e quindi modo di giocare (ed ora nel suo team è entrato come consulente Piatti) prenderei tutta la vita lei rispetto alla Zerulo..

    La Eccel promessa?? Ma se tira più forte un bambino di dieci anni??

  15. nunziovobis

    Sarà anche vice campionessa, sarà anche alta 1,75 ma per adesso è dietro la Zerulo per me di parecchio; ogni palla giocata da Martina ha un senso, ogni 15 per lei è una partita da giocare, per ora solo in lei ho visto la voglia e la passione giusta per emergere, certo in questo periodo non sta avendo i risultati sperati, ma son convinto che in questo torneo la vedremo vincente.

  16. bogar67

    Mad max scrive
    La Eccel promessa?? Ma se tira più forte un bambino di dieci anni??

    Infatti per quel poco che comincio a capirne, dopo averla vista a Cagliari in un 10000 dollari ho notato che ha un fisico troppo esile, quasi da passarella 🙂 neanche un filo di muscolo per cui come dici tu tira piano.

  17. Jo

    Mi ha incuriosito il post 14 di mad max: e’ possibile sapere a quali parametri si riferivano i due Talent Scouts o e’ un segreto professionale? Penso che potrebbe essere la cosa più interessante e più utile e invece così e’ stata solo sfiorata e anzi, a dirla tutta, a raccontarla in quel modo alla fine si possono dire tante cose senza in pratica dire nulla,come di solito appunto fanno quelli che non sanno, che evitano di essere dettagliati e restano appositamente fumosi e ambigui. Siccome questo non e’ certo il caso di Mad Max, spero che voglia approfondire: credo possa essere molto utile a tutti.

  18. bogar67

    Mad scrive
    Sinceramente al momento anch’io sono rimasto perplesso però poi mi hanno spegato cosa guardavano ed effettivamente se quelli sono i parametri era impossibile dargli torto..

    Mad Ma saresti utile senza scrivere nomi dei talent scoout e della sconosciuta vista quali sono questi parametri, però già il fatto che sei rimasto perplesso vuol dire che anche tu devi imparare ancora molto dal tennis giovanile 🙂

  19. Alessandro Nizegorodcew

    @Stefano Grazia
    Il “resoconto” della cena (se così si può dire) lo metterò stasera.. oggi ultima giornata (pagando e senza accredito) dii Foro Italico

  20. nunziovobis

    Anche io sono curioso di sapere questi parametri, forza Max non tenerti tutto per te, anche se per me il parametro mentale è quello che vale di più, con tutto il rispetto per gli scopritori di talenti

  21. nunziovobis

    Naturalmente come avevo previsto la Zerulo si porta avanti nel torneo vincendo con la portoghese, certo adesso arriva il bello perchè deve incontrare le piu forti, stiamo a vedere cosa succede, io sono fiducioso, anche perchè oltre a lei per me c’è il buio adesso come adesso, poi naturalmente ci sono coloro che guardano la futuribilità delle altre, io riesco a guardare solo il presente, ancora non sono veggente

  22. madmax

    Guardate i parametri li ho scritti prima su Ubitennis e poi firse anche qui più di una volta e non ho certo voglia di ripetrli alla nausea ma vi basterà andare sui vecchi articoli di Ubitennis per trovarli..

    Cmq vi do un paio di indizi.. In campo velocità di palla e voglia di lottare, ma soprattutto comportamento fuori dal campo di giocatori e famiglie..

    E oggi a vedere la Zerulo c’era anche un famoso coach (i due di cui sopra l’avevano già vista) che ha ribadito la stessa loro sentenza.. Sembra una giocatrice degli anni ’70..

    Bogar..

    Hai ragione è per questo che continuo ad agiornarmi e a stare vicino ai migliori in assoluto.. 🙂

    Però qui sembra chevoi ne sappiate di più per cui probabilmente diventerà una fenomena 🙂

  23. Parametri , ragazzi oggi ho visto la Bartoli fisico da cagare con cellulite annessa , tecnica inguardabile battuta contro qualsiasi teoria biomeccanica eppure ha vinto un master unici parametri GRINTA INFINITA E GENITORI VISIONARI
    Approfitto per salutare tutti i partecupanti alla deliziosa cena

  24. nunziovobis

    Ma scusa , come è possibile che un genitore visionario riesce a far vincere la figlia? che nesso c’è, cosa fa scattare in una figlia la follia di un padre malato di tennis?
    Questo si che è un bell’argomento

  25. PensoPerMe

    Secondo noi(siamo in due!!!!)si scrivono un sacco di c******e,considerando che nessuno è a conoscenza del lavoro che gli atleti stanno cercando di sviluppare.
    Quindi crediamo che siccome è uno sport singolo ma fatevi i c***i vostri e andare a bervi una birra!

  26. nunziovobis

    Catastrofe allU14, 4 su 4 italiane vengono eliminate da 4 straniere, ora di sicuro Mad Max potrà dirci qualcosa su queste straniere se anche loro son figlie di qualche muratore o elettricista, ma di sicuro è un brutto segnale per il nostro tennis junior.
    Mi dispiace per la Zerulo.

  27. Alessandro Nizegorodcew

    Under 12.. Vince la Capogrosso, mentre Popyrin continua a vincere (battuto Ramazzotti).. perde Merzetti con un bravissimo e piccolissimo romeno.. bessire batte baglietto, maffei batte guerrero… a più tardi con l’articolo completo di resoconto

  28. madmax

    Nunzio..

    Il problema non sono certo le sconfitte delle italiane, il problema è il gioco..

    L’esperienza ed il come stanno in campo le straniere fanno sin da subito capire che a parità di gioco per le nostre non c’è scampo, figuriamoci quando sono peggio..

    Della Zerulo ho già parlato fin troppo e la Teichmann a me era piaciuta molto un paio di anni fa quando perse facile da Alessia in Svizzera (ma lei tirava non alza pallonetti..)

    La Pera cmoe ho detto è migliorata un po’ ma non sa servire e per ora tirando e basta fa fatica soprattutto sulla terra.. Tra l’altro la Remy pur non essendo un fenomeno ha un gioco molto vario fatto di palle corte e back che ora crea dei problemi a tutte..

    Feancesco Brancato purtroppo non sono riuscita a vederla (ciao Francesco) ma so che è molto aggressiva e la Marfutina nonostante io l’abbia vista in una partita troppo semplice per poterla giudicare l’avevo vista molto solida..

    La Stollar l’avevo anticipato è una molto forte già seguita da fior di manager ed è già una giocatrice fatta e completa per cui non è sufficiente difendere in quando sa benissimo andare avanti a chiudere..

    Per quanto riguarda il cosa serve in ottica futura faccio una picola aggiunta..

    Chi è venuto al Parioli ha potuto vedeere le PRO giocare (Sharapova, Bartoli, Jovanoski, Koulikova, Petrova, etc etc) anche mentre facevano punti e match..

    Nonostante si stesse giocando sulla terra nonarrivavano mai al quinto scambio.. Nel set fatto da Sharapova e Petrova sulla prima della Sharapova la Petrova faceva costantemente il passo in avanti cercando il vincente..

    Per cui si vada pure avanti cercando di metterla di la una volta in più delle avversarie per potere vincere ora qualche match, che di strada se ne farà sempre molto poca..

  29. nunziovobis

    Ottimo riassunto Max, quindi il vero problema che tu intravedi è il gioco, cosa che avevo un po anche intuito io vedendo qualche match nei TE italiani, naturalmente la domanda nasce spontanea:
    ma questo tipo di gioco chi lo decide?
    Vedere come la Mattek abbia vinto con la Pennetta (non certo in forma sia chiaro)a me fa pensare molto, spero che faccia pensare anche i maestri che insegnano ai nostri junior

  30. Roberto Commentucci

    Tra un pò ci sarà il mio pezzo sul torneo del Parioli. Comunque ora non dobbiamo nemmeno esagerare. Certo i colpi di inizio gioco sono molt importanti, ma è anche importante la costruzione tattica del punto.
    Ad esempio la Zerulo a mio avviso è la ragazza che colpisce meglio la palla fra quelle viste oggi, assieme alla ungheresina Stollar. Martina secondo me serve discretamente bene e risponde bene. Però fa ancora parecchia confusione in fase di manovra, dove prende spesso troppi rischi.

    Insomma, non è che si può giocare solo su 3 colpi: lo possono fare le sorelle Williams, mentre le persone normali devono costruirsi il punto.

  31. madmax

    e chi sarebbero le giocatrici che sul veloce si costruiscono il punto? io non ne conosco…

    nunzio il gioco lo decidi più omeno all’inizio qunado decidi su che colpi e gioco puntare maggiormente..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *