Nation Cup: Italia sugli scudi

di - 19 Luglio 2012


(Francesca Rumi – Foto Alvaro Maffeis)

Doppio exploit azzurro a Salò, con maschi e femmine promossi alle semifinali con una giornata di anticipo. Con la netta vittoria per 3-0 sulla Croazia, l’Italia femminile si è dunque qualificata tra le migliori quattro dell’edizione 2012 della Nation Cup-Lampo Trophy, Memorial Arturo Salogni. Le azzurrine, che all’esordio avevano dominato la Slovacchia sempre per 3-0, non hanno avuto difficoltà contro le croate, vincendo tutti i match in due set. In particolare ha destato una buona impressione la comasca Francesca Rumi, capace di portare due punti, in singolare e in doppio insieme alla Traversi. Della palermitana Giulia La Rocca il primo punto tricolore. Nello stesso girone dell’Italia, qualificato anche il Canada, vincitore sulla Slovacchia con qualche difficoltà nei singolari. A Rodengo Saiano, invece, avanti Israele, mentre è ancora in bilico il quarto posto disponibile per le semifinali, conteso tra Sudafrica e Ungheria. Domani Canada-Italia, match clou del girone, servirà soltanto per stabilire chi delle due chiuderà al comando.

In campo maschile, l’Italia ha saputo meritarsi la qualificazione alle semifinali, ma ha pure beneficiato di un po’ di fortuna contro la Croazia. Prima Navarra ha risolto al dodicesimo gioco del terzo set una partita molto complicata contro Devald. Poi Cecere ha vinto per ritiro contro Madzar, costretto ad abbandonare nel primo gioco del secondo set, dopo aver perso il primo. Nette vittorie secondo pronostico anche per Canada, Germania e Sudafrica, rispettivamente contro Slovacchia, Ungheria e Israele. Canadesi e sudafricani, vittoriosi all’esordio su croati e tedeschi, sono già promossi alle semifinali di venerdì, mentre resta da decidere il quarto posto utile.

Soddisfatto del rendimento dei giovani azzurri uno dei capitani della selezione tricolore, Nicola Fantone. “Il vivaio under 12 italiano – spiega – può contare su diversi elementi di valore. C’è tanta quantità e ora dovremo lavorare sulla qualità. Alla Nation Cup abbiamo portato quelli che avevano ottenuto i migliori risultati di recente, ma ce ne sono tanti altri della stessa età che presto potrebbero raggiungere il rendimento dei più forti. In uno sport individuale come il tennis, queste manifestazioni a squadre rivestono sempre un’importanza particolare, perché si impara a gestire meglio la tensione e a giocare per il gruppo”. Infine, una rapida descrizione dei ragazzi azzurri in gara a Salò: “Marco Navarra – spiega ancora Fantone – deve crescere fisicamente mentre a tennis gioca già molto bene. Anche Cecere possiede già un buon bagaglio tecnico, mentre De Bernardis ha meno tennis perché è arrivato più tardi rispetto agli altri, ma fisicamente è quello attualmente più dotato. Tra le femmine, in generale tutte e tre devono imparare a gestire l’ansia. Francesca Rumi, comasca, esprime un ottimo gioco con entrambi i fondamentali, così come Traversi e La Rocca, rispettivamente vincitrice e finalista lo scorso anno negli Italiani under 11”.

 

Risultati

 

Seconda giornata maschile

Salò

Italia b. Croazia 2-0 (Navarra b. Devald 3-6 7-5 7-5, Cecere b. Madzar 6-3 1-0 ritiro).

Canada b. Slovacchia 2-0 (Van Noord b. Stojanovic 6-1 6-1, Baiant b. Balazi 7-6 6-2).

 

Rodengo Saiano

Germania b. Ungheria 2-0 (Penzkofer b. Szabo 6-2 6-3, Kehrbein b. Varadi 6-2 6-1).

Sudafrica b. Israele 2-0 (Henning b. Touchmair 6-2 6-1, Cronje b. Califi 6-0 6-1).

 

Seconda giornata femminile

Salò

Italia b. Croazia 3-0 (La Rocca (I) b. Zelic (C) 6-4 6-3, Rumi (I) b. Kilic (C) 6-2 6-3, Traversi/Rumi (I) b. Zelic/Pticek (C) 6-2 6-3).

Canada b. Slovacchia 2-0 (Andreescu (C) b. Junasova (S) 7-5 7-6, Craciun (C) b. Stara (S) 7-5 6-3).

 

Rodengo Saiano

Ungheria b. Italia ‘2’ 2-0 (Koncz (U) b. Medeghini (I) 6-4 5-7 6-0, Nagy (U) b. Verzeletti (I) 6-2 6-0).

Israele b. Sudafrica 2-0 (Cohen (I) b. De Waal (S) 6-2 6-4, Nadel (I) b. Landmann (S) 6-4 6-0).

 

Programma terza giornata (ore 9 femminile, ore 14.30 maschile)

Salò: Italia-Canada, Croazia-Slovacchia. Rodengo Saiano: Germania-Israele, Italia 2-Israele (femminile), Ungheria-Sudafrica.

 

PROGRAMMA

Fino a giovedì 19 luglio: gironi di qualificazione, dalle ore 9 il femminile, dalle 14.30 il maschile.

Venerdì 20 luglio: semifinali.

Sabato 21 luglio: finali a partire dalle ore 9.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *