Crema vince ancora: 4-2 in rimonta a Maglie

di - 26 Ottobre 2015

Adrian Ungur

Era la sensazione della vigilia, ed è stata ribadita da uno splendido girone d’andata: con Adrian Ungur e Matteo Donati in formazione, il Tennis Club Crema può puntare veramente in alto. L’ennesima conferma è arrivata dalla trasferta in provincia di Lecce, per la sfida contro il Tennis Club Maglie, che ha fruttato altri tre punti e mantiene la formazione cremasca in vetta al Girone 2, a pari punti coi laziali del Circolo Canottieri Aniene. I ragazzi di Armando Zanotti si sono imposti per 4-2, cancellando l’iniziale 0-2 dei primi singolari con quattro vittorie consecutive. Dopo i successi di Francesco Garzelli su Nicola Remedi e di Giorgio Portaluri sul giovane Alessandro Coppini, comunque bravo a trascinare al terzo set un avversario molto più esperto, i lombardi hanno rimesso le cose a posto grazie ai ‘soliti’ Ungur e Donati. Il rumeno, da anni trascinatore del team, ha lasciato appena quattro giochi a Erik Crepaldi, mentre l’alessandrino l’ha spuntata in tre set sull’argentino Gaston Arturo Grimolizzi, rimandando ai doppi l’esito del match. E come sette giorni fa a Bassano del Grappa, i cremaschi hanno fatto la scelta giusta. Fuori i due sconfitti nei singolari e dentro Giuseppe Menga e l’altro giovane Filippo Mora, classe 1998. Il primo ha spalleggiato Donati nella comoda vittoria contro il duo Grimolizzi/Portaluri, mentre il ‘bambino’ – come lo chiama simpaticamente Adrian Ungur – ha fatto coppia proprio col rumeno in un match al cardiopalma, risolto 7-5 4-6 10/7 contro Crepaldi/Garzelli. Il modo ideale per chiudere una giornata preziosissima.

“È stato un incontro molto tosto – il commento del presidente Stefano Agostino – ma quando l’esito è questo la stanchezza vola via in un attimo. Diciamo che abbiamo pareggiato i conti con la sfortuna dopo la prima giornata. Allora potevamo vincere e abbiamo pareggiato, stavolta poteva finire 3-3 e abbiamo vinto noi”. Molto importante la presenza di due ricambi all’altezza come Menga e Mora, preziosissimi nei doppi. “La scelta di inserire due forze fresche è stata la chiave vincente. Menga ha giocato un match straordinario, era da tempo che non lo vedevo così bene. E anche Mora con Ungur ha fatto grandi cose: giocare a fianco di Adrian l’ha aiutato a prendere consapevolezza dei propri mezzi”. Una vittoria dal valore doppio, dunque, in un campionato che fra gli obiettivi principali si pone proprio quello di formare i più giovani. Archiviata la trasferta a Maglie, ora ci sarà l’ultima della fase a gironi, a Roma contro il Circolo Canottieri Aniene. Una vittoria varrebbe la leadership in solitaria, con la possibilità di giocarsi il passaggio in semifinale negli ultimi due impegni casalinghi. “È un match importantissimo – la chiosa finale di Agostino – e molto dipenderà dai giocatori che schiereranno i laziali. Ci auguriamo di tornare con un risultato positivo”. Un risultato che profumerebbe di semifinale.

RISULTATI

Circolo Tennis Maglie – Tennis Club Crema 2-4

Garzelli (M) b. Remedi (C) 6-3 6-2, Portaluri (M) b. Coppini (C) 6-7 6-3 6-2, Ungur (C) b. Crepaldi (M) 6-3 6-1, Donati (C) b. Grimolizzi (M) 6-0 4-6 6-1, Donati/Menga (C) b. Grimolizzi/Portaluri (M) 6-4 6-3, Mora/Ungur (C) b. Crepaldi/Garzelli (M) 7-5 4-6 10/7.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *