SmatchMe e PTR, un binomio vincente

di - 22 Gennaio 2020

È stato presentato, nel prestigioso Tennis Club Ambrosiano di Milano, l’accordo di partnership triennale tra SmatchMe e PTR (Professional Tennis Registry), la più diffusa associazione di maestri di tennis del mondo. Sono intervenuti: Vittorio Chalon (ideatore di SmatchMe), Luciano Botti (Presidente & CEO PTR Italia & coordinatore PTR Europa), Mattia Trapani (direttore Tennis Club Ambrosiano), Diego Nargiso (Presidente Nargiso Tennis Team ed ex giocatore professionista), Lorenzo Cazzaniga (direttore di Tennis Magazine Italia) e Fabrizio Caldarone (Fondatore Tennis Consulting e consulente SmatchMe). Si tratta di un progetto innovativo che permetterà a SmatchMe di diffondersi anche a livello internazionale ed ai Maestri PTR di usufruire dei servizi dell’Agenda Premium creata all’interno dell’applicazione con una promozione gratuita di 6 mesi. L’Agenda Premium permette al maestro di programmare settimanalmente le ore di lezione che vuole rendere disponibili e rispondere al meglio alle esigenze degli allievi. Inoltre, permette ai giocatori di visualizzarle e, con un semplice click, di prenotare le lezioni nella maniera più semplice e veloce. SmatchMe è un’applicazione che va ben oltre il rapporto maestro-allievo; permette infatti di trovare un compagno del proprio livello con cui giocare ovunque ci si trovi e attualmente conta oltre 10.000 iscritti sul territorio nazionale, con un trend in continua crescita. Vittorio Chalon ha così spiegato come è nata quest’idea: «Sono un imprenditore nel campo della moda con una grande passione per il tennis. Viaggiando molto, ho spesso faticato nel praticare il mio sport preferito lontano dal mio club di riferimento, per questo ho pensato e ideato SmatchMe, una soluzione per chiunque abbia lo stesso problema. Un giorno ero a Firenze e grazie a una telefonata a un amico sono riuscito a organizzare un bel match di tennis dopo un’intensa giornata di lavoro. Ma cosa succede se non si ha una persona pronta ad aiutarti? Ecco, adesso c’è SmatchMe che è sempre disponibile. Chiaramente si tratta di un’applicazione che si sta evolvendo e che offre molti altri servizi,
tra cui spiccano quelli studiati specificamente per i maestri e che ci ha portati a concretizzare questo importante accordo con PTR». Chalon ha annunciato anche i prossimi obiettivi, in particolar modo l’opportunità di sviluppare i contenuti dell’applicazione anche all’estero, partendo dai paesi più vicini all’Italia «che resta uno dei mercati più difficili per questo genere di servizi: se riusciamo a farla funzionare in Italia, come sta accadendo, in tante altre nazioni sarà ancora più facile». Anche Fabrizio Caldarone ha spiegato l’enorme potenziale di SmatchMe, anche come strumento di lavoro per i maestri, vista la sua esperienza di coach in Italia e all’estero. Per questo ha voluto e proposto la collaborazione a PTR Italia con il servizio Premium Agenda, che permette al maestro di comunicare i propri servizi all’interno della community di SmatchMe. L’accordo fra le due parti prevede una promozione di 6 mesi gratuita per gli associati PTR (il costo del servizio al mese è di 12,99€), con il forte gradimento del Presidente di PTR Italia, Luciano Botti: «I maestri devono adeguarsi ai nuovi sistemi di comunicazione: usiamo lo smartphone per diverse ore al giorno ed è normale che diventi uno strumento di lavoro che permetta di offrire un servizio sempre più preciso e tempestivo. L’Agenda Premium può diventare una risorsa importante per un maestro perché gli permette di organizzare al meglio la sua attività e di creare un rapporto più stretto con gli allievi». In ultimo per rafforzare questa partnership e per sottolineare il potenziale di SmatchMe ritenendola un’idea che funzionerà, è intervenuto Diego Nargiso che ha conosciuto SmatchMe durante la sua collaborazione con Lorenzo Rottoli (ambassador SmatchMe e n.48 dell’ITF Junior Ranking, attualmente impegnato all’Australian Open Junior). «SmatchMe è uno strumento facile da usare e che risolve rapidamente tutta una serie di complicazioni che un maestro potrebbe dover affrontare durante la giornata, senza disturbare il lavoro in campo. E poi mi piace la possibilità di interagire con i propri allievi mediante la chat personalizzata, un metodo indispensabile quando si lavora con ragazzi giovani».

L’Applicazione SmatchMe è disponibile su Google Play e App Store.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *