Tennis Rozzano, Margherita va veloce… e beffa le grandi

di - 30 Novembre 2015

Margherita Colombo

La fascia A femminile della Coppa del Comitato è iniziata da appena due giornate, ma l’Asd Training Team ha già centrato uno degli obiettivi. Alla vigilia, la responsabile Amanda Gesualdi era stata chiara: “Puntiamo a un grande risultato, ma anche a far crescere le ragazze più giovani, come Margherita Colombo”. Detto, fatto, con la quindicenne di casa protagonista sia nella prima sfida contro il Tc Lodi sia nella trasferta bergamasca sui campi di Stezzano. Due incontri segnati dall’assenza per infortunio della numero 1 Arianna Magagnoli ma ugualmente vittoriosi, entrambi per 2-1 ed entrambi con la firma della Colombo nel doppio decisivo, sempre in coppia con Sara Marcionni. La giovane milanese, cresciuta passo dopo passo proprio al Tennis Rozzano, si è fatta trovare pronta nel momento del bisogno, tenendo testa ad avversarie di classifica – ed esperienza – nettamente superiore alla sua, fino a spalleggiare la compagna lungo due vittorie preziosissime. L’ultima colta rimontando addirittura uno svantaggio di 2-5 nel tie-break finale (ai 7 punti) che nella competizione sostituisce il terzo e decisivo set. “Una doppietta – racconta la Gesualdi – che psicologicamente gli servirà parecchio: è stata bravissima a interpretare la tattica del doppio, qualità che in una ragazza così giovane non passa certo inosservata”. E ha mostrato una grande maturità, nel tenere bene il campo in mezzo a tre giocatrici decisamente più forti di lei. “Le avversarie l’hanno ovviamente presa di mira, ma non si è demoralizzata e ha saputo girare la situazione a proprio favore”.

Come la formazione femminile di fascia A, anche la ‘seconda’ compagine maschile è a punteggio pieno nella relativa fascia B, quella composta dai giocatori più esperti, sin qui protagonisti di un grande campionato. Per i più giovani invece è appena arrivato il primo ko: “Dopo due vittorie – spiega la Gesualdi – hanno ceduto per 2-1 al Molinetto Country Club dopo un match che si poteva anche vincere. La sconfitta potrebbe costarci la qualificazione alla fase successiva, ma mai dire mai”. Nel frattempo, si è conclusa anche l’edizione 2015 dell’EuroComillas di Madrid, il maxi-evento sportivo in grado di coinvolgere oltre 1.000 studenti e 20 università europee, fra le quali l’Università Bocconi di Milano. Per il team di tennis, che si allena proprio sui campi di Rozzano, il miglior risultato è il 5° posto di Carlo Buttini, che ha guidato il proprio raggruppamento ed eliminato negli ottavi il compagno Mattia Colombo, prima di cadere nei quarti. Fuori nel girone, invece, Nicole Mingazzani. Da segnalare, infine, la bella iniziativa di Tennis Olistico, che ha deciso di contribuire al sogno paralimpico di Marianna Lauro. La 36enne di Sassari, n.1 d’Italia e 25 del mondo di tennis in carrozzina, era in cerca di sostegno economico per poter disputare i tornei utili per garantirsi un posto a Rio 2016. Ebbene, grazie all’impegno di Sabrina Fidaleo nel gestirne l’ufficio stampa, e a quello del club e di una benefattrice anonima, la giocatrice sarda ha trovato i fondi necessari per partecipare a due tappe della sua rincorsa: la prima a Praga proprio questa settimana, e la successiva a febbraio a Bolton (Regno Unito).

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *