Flavia e Gisela, vogliamo il bis

di - 25 Ottobre 2011

di Sergio Pastena

Il ritiro della Bartoli nei quarti di finale della Kremlin Cup ha spianato la strada ad Agnieszka Radwanska, completando il quadro delle magnifiche otto che, questa settimana, si giocheranno ad Istanbul il Master femminile. Il torneo di Mosca, tuttavia, più che per l’eventualità di un (difficile) sorpasso della francese ai danni della polacca, era interessante per verificare lo stato di forma di alcune della beniamina di casa Vera Zvonareva. La russa non ha certo entusiasmato, vincendo una partita prima di essere eliminata dalla Cibulkova. La tennista mignon slovacca è poi andata a vincere addirittura il torneo, chiudendo col botto un’ottima stagione. Tira il fiato, invece, la Radwanska, che viene eliminata al secondo turno dalla Safarova che pone fine alla sua striscia di undici vittorie consecutive. Male le italiane, tutte sconfitte al match d’esordio: la Vinci e la Errani hanno ceduto in due set a Dushevina e Kanepi, l’estone ha poi battuto in tre set anche Francesca Schiavone, che ha così chiuso la sua stagione

Si giocava anche in Lussemburgo, dove i riflettori erano tutti per la Azarenka: Vika ha mostrato di essere decisamente in palla, vincendo il torneo a mani basse senza lasciare per strada neanche un set. E’ rimasta travolta dalla furia della bielorussa anche la Brianti, capace di racimolare un solo game. A completare la debacle azzurra (cinque partite perse su cinque) è arrivata la sconfitta più dolce: Karin Knapp, qualificata, si sta probabilmente ancora mangiando le mani per il match perso dalla Niculescu al tie-break del terzo, ma considerando che la rumena è in gran forma e si è poi addirittura issata fino alla finale, c’è solo da sperare bene per il 2012 dell’altoatesina.

E ora, Istanbul, con le magnifiche otto. Anzi, con le magnifiche sedici, perché in Turchia c’è anche il Master di doppio con un pezzetto d’Italia: Flavia Pennetta difende in coppia con la Dulko la strepitosa vittoria dell’anno scorso, ottenuta superando in finale per 7-5 6-4 la coppia formata da Peschke e Srebotnik, che sicuramente quest’anno mireranno alla rivincita.

Si parte dal singolare, però. Ecco i due round robin dai quali usciranno le quattro semifinaliste:

Red Group: Caroline Wozniacki (1) – Petra Kvitova (3) – Vera Zvonareva (6) – Agnieszka Radwanska (8)

White Group: Maria Sharapova (2) – Victoria Azarenka (4) – Na Li (5) – Samantha Stosur (7)

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *