Ranking: Salgono Granollers e Ivanovic

di - 8 Novembre 2010

di Sergio Pastena

Nessun cambiamento epocale nelle classifiche Atp, cosa d’altronde logica al termine di una settimana che vedeva in tabellone tre tornei 250. Anche la Wta, nonostante il Master appena disputato, risulta abbastanza stabile. Andiamo a vedere le principali novità.

Top 10
Anvedi come sbanda Nando. Il buon Verdasco aveva 180 punti da difendere, frutto delle semifinali conquistate a Valencia nel 2009, ma è uscito quasi subito facendosi scavalcare in classifica da Ferrer e da Andy Roddick, che in vista del Master ringraziano. Tra le donne si giocava il Master B di Bali e non ci sono state variazioni di rilievo.

Top 50
Dentro Simon, Granollers e Starace, reduci da buoni risultati, mentre dai primi 50 escono Dolgopolov, Chardy e Seppi, tutti in discesa di tre posizioni. A livello femminile applausi a scena aperta per il rientro nelle prime 50 di Kimiko Date-Krumm, vincitrice di un match a Bali. A farle posto l’impronunciabile Timea Bacsinszky.

Top 100
Best ranking per Ivan Dodig, che alla non tenerissima età di 25 anni tocca la posizione numero 88. Rientra nella prima pagina del ranking anche Mathieu, abituato a ben altri palcoscenici, mentre Karol Beck guadagna cinque posizioni, quanto gli basta per assestarsi al numero 99. Escono Phau, Devvarman e Chiudinelli. Tra le donne rientra nei 100 Patricia Mayr e ce la fa la bella Mathilde Johansson. A farne le spese Mirjana Lucic e Yung-Jan Chan.

Up
Cominciamo dal +22 di Granollers, finalista contro ogni pronostico a Valencia ed ora numero 45 al mondo. Non male, ma sono degni di nota anche i progressi di cavallo pazzo Gabashvili (+18), del croato Dodig (+30) e, fuori dai 100, del brasiliano Daniel, che guadagna 22 posizioni e si assesta al numero 101. Tra le donne in ascesa la Ivanovic, che prende sette posizioni: non sono poche quando passi dal 24 al 17. Bene anche la Peng, capace di risalire di 23 posti assestandosi al numero 72.

Down
Catastrofico Chiudinelli: aveva da difendere le semifinali di Basilea, ci è arrivato come wild card e non ha lasciato traccia della sua presenza. Perde 42 posizioni e viene scaraventato fuori dai 100. Anche Brands, Leonardo Mayer e Marchenko non porteranno buoni ricordi, visto che han perso oltre dieci posizioni a testa. Tra le donne male la Lepchenko (-8) e malissimo la Chan (-28).

Italiani
Bene Starace, ma è l’unica variazione di rilievo tra i nostri top player. Gianluca Naso, invece, prende 22 posizioni e rientra nei 300. Tra le donne ovviamente sono poche le novità, da segnalare soltanto l’ingresso nelle prime 400 della Grymalska, che tocca il suo best ranking al numero 395.

© riproduzione riservata

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *