ITF: Cocciaretto show a Torino, batte Sanesi ed è ai quarti. A Casinalbo si salva Forti

di - 12 Luglio 2019
Francesco Forti - foto Adelchi Fioriti
Francesco Forti - foto Adelchi Fioriti

Altra giornata ricca di presenze azzurre a livello ITF. Quasi la metà, ossia 14, dei 29 azzurri scesi in campo nella giornata odierna, erano impegnati nel loro match di secondo turno nelle due tappe italiane in programma questa settimana, ossia il 25.000 di Casinalbo (in campo maschile) e quello di Torino (in campo femminile). Nel torneo emiliano si salva solo l’ ottava testa di serie Francesco Forti, che, dopo una lunghissima battaglia, è riuscito ad avere la meglio sull’argentino Gonzalo Villanueva, sconfitto con lo score di 7-5 2-6 7-5. Il classe ’99 azzurro in quarti affronterà il francese Sadio Doumbia, testa di serie numero 3 del torneo. Niente da fare, invece, per gli altri quattro azzurri impegnati. Alessandro Dragoni, in tabellone con una WC, è stato infatti sconfitto per 6-1 7-5 dal peruviano Juan Pablo Varillas, seconda testa di serie del torneo. Giovanni Fonio è stato invece sconfitto con un nettissimo 6-1 6-2 dall’australiano Christopher O’Connell. Antonio Massara è stato costretto subire la rimonta della testa di serie numero 4, ossia il brasiliano Pedro Sakamoto, che lo ha sconfitto con lo score di 6-7(5) 6-2 6-4. Infine sconfitta non senza rimpianti anche per la testa di serie numero 6 del torneo, ossia Andrea Basso, che era in vantaggio 6-4 5-4 e servizio con il qualificato Mircea-Alexandru Jecan ma è stato costretto a subire la rimonta del tennista rumeno che approda ai quarti, vincendo al tie break sia il secondo che il terzo set.

Nell’ITF di Torino, invece, sono ben quattro le azzurre che approdano in quarti di finale. La prima ad arrivarci, in ordine di tempo, è stata la sempre più sorprendente Angelica Moratelli, che dopo aver passato le quali e dopo aver sconfitto nettamente Jessica Pieri al primo turno, batte, in rimonta (5-7 7-5 6-3) e in un altro derby, anche Deborah Chiesa ed ora si troverà di fronte un’altra qualificata, ossia la giapponese Yuki Naito. Successivamente sono approdate in quarti anche Elisabetta Cocciaretto, Anastasia Grymalska e Claudia Giovine. La classe 2001 di Ancona, proveniente dalle qualificazioni, ha infatti sconfitto Gaia Sanesi col punteggio di 0-6 7-6(6) 6-3 ed ora sfiderà la testa di serie numero 5 del torneo, ossia la russa Valentina Ivakhnenko, che ha sconfitto con un netto 6-2 6-3 Bianca Turati. La Grymalska, settima testa di serie del torneo, invece è approdata in quarti dopo aver sconfitto, nell’ennesimo derby di giornata, la WC Dalila Spiteri col punteggio di 7-5 4-6 6-1 ed ora in quarti sfiderà proprio la Giovine, autrice oggi dell’impresa di giornata. La ventottenne brindisina, proveniente dalle qualificazioni, ha infatti sconfitto la terza testa di serie del torneo, ossia la cinese Xu Shilin col punteggio di 7-5 5-7 6-3.
Infine nel 25.000 piemontese c’è da segnalare la sconfitta di Lucia Bronzetti. L’azzurra, proveniente dalle qualificazioni, è stata infatti battuta dall’altrettanto qualificata Maria Marfutina col punteggio di 6-2 6-4

Nei vari tornei all’estero, da segnalare una massiccia presenza azzurra nel 15.000 di Tabarka. Erano, infatti, ben 9 gli italiani, fra campo maschile e quello femminile, impegnati al secondo turno nel torneo tunisino. In campo maschile approdano in quarti Enrico Dalla Valle, Gabriele Maria Noce e Marco Miceli. Il primo, testa di serie numero 1 del torneo, ha infatti sconfitto nel “derby” Mattia Bellucci con un nettissimo 6-2 6-0 ed ora si troverà di fronte Guido Ivan Justo, oggi vittorioso su un altro azzurro, ossia il qualificato Mauro De Maio, con un doppio 6-2. Noce ha invece sconfitto, in rimonta (6-7 7-5 6-0), il marocchino Anas Fattar, ottava testa di serie del torneo ed ora affronterà l’argentino Manuel Pena Lopez, testa di serie numero 2 del torneo. Infine Miceli ha battuto l’argentino Franco Feitt col punteggio di 6-1 4-6 7-6(9) ed ora sfiderà un altro argentino, ossia Fermin Tenti. Oltre al già citato De Maio, in campo maschile c’è da segnalare anche la sconfitta di Manfred Fellin, eliminato con un perentorio 6-4 6-2 dall’argentino Nicolas Alberto Arreche, quarta testa di serie del torneo. In campo femminile, invece, approdano ai quarti Gloria Ceschi e Andrea Agostina Farulla Di Palma. La prima ha sconfitto per 7-5 6-2 la svizzera Nicole Gadent ed ora sfiderà la qualificata colombiana Yuliana Lizarazo. La Farulla Di Palma, proveniente dalle qualificazioni, ha invece eliminato dal torneo la WC ucraina Diana Khodan col punteggio di 6-1 6-7(5) 7-5 ed ora sfiderà la prima testa di serie del torneo, ossia la ceca Anna Siskova, che oggi ha sconfitto con un netto 6-1 6-4 un’altra azzurra, la qualificata Greta Medeghini.

Giornata invece negativa nell’ITF di Telfs, dove erano impegnati i due qualificati Andrea Bolla e Stefano Battaglino nei loro match di secondo turno. Il primo è stato infatti sconfitto col punteggio di 7-5 6-3 dall’austriaco Alexander Erler, testa di serie numero 5 del torneo. Battaglino, invece, è stato eliminato dalla prima testa di serie del torneo, ossia lo svizzero Sandro Ehrat, che lo ha battuto col punteggio di 6-2 6-4.

In campo femminile, invece, c’è da segnalare il bellissimo risultato raggiunto da Martina Trevisan nel 100.000 di Contrexeville. La venticinquenne fiorentina al secondo turno ha infatti sconfitto la qualificata Jana Fett con un doppio 6-3 ed ora in quarti di finale affronterà la spagnola Georgina Garcia Lopez.

L’altro successo di giornata da segnalare è ancora in campo femminile e giunge dall’ITF di Bucharest, dove era impegnata Federica Arcidiacono. L’azzurra, proveniente dalle qualificazioni, ha infatti eliminato, in rimonta (3-6 6-4 6-3), la rumena Andreea Prisacariu, quinta testa di serie del torneo, ed è approdata in quarti, dove sfiderà un’altra tennista “di casa”, ossia Ilona Georgiana Ghioroaie, testa di serie numero 2 del torneo.

Infine ci sono da evidenziare le sconfitte di Lucrezia Stefanini, impegnata nel 25.000 di Getxo, e quella di Cristiana Ferrando, impegnata nell’ITF di Versmold. La Stefanini, ottava testa di serie del torneo, è stata rimontata al secondo turno dalla belga Magali Kempen, che l’ha sconfitta col punteggio di 6-7(4) 6-3 6-2. La Ferrando, proveniente dalle qualificazioni, è stata invece sconfitta con un netto 6-2 6-1 dalla serba Nina Stojanovic.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *