Campioni si diventa, non si nasce…

di - 24 Novembre 2012

di Giacomo Bertolini

Spazio Tennis promuove l’originale e innovativa, almeno per quanto riguarda l’Italia, iniziativa messa a punto dall’Accademia di Daniel Panajotti interamente indirizzata ai genitori di tennisti, con il fine di creare un solido anello di congiunzione tra famiglia e sport, viatico fondamentale per la perfetta crescita dei ragazzi dentro e fuori dal campo.
La serie di incontri a pagamento, tenutisi dentro l’accademia con la preziosa collaborazione del mental trainer Federico Di Carlo, verrà inaugurata domenica 25 novembre alle ore 10,00 con il primo seminario “Campioni si diventa, non si nasce: il ruolo fondamentale del genitore nell’educazione di un atleta”.

Ma andiamo a scoprire nel dettaglio i singoli punti del programma:

“L’idea di accademia è quella di creare e fornire al tennista un ambiente in cui possa esprimere talento e velleità professionistiche. La filosofia di lavoro è di fornire un servizio altamente professionale per incentivare quanti più elementi per la riuscita degli atleti.” – ha spiegato Di Carlo – “Alla base dell’organizzazione di incontri con i genitori c’è la convinzione che attraverso l’ambiente familiare sereno si può creare un rinforzo positivo molto importante alla crescita sportiva e personale degli atleti. I genitori sono fondamentali nella costruzione del carattere di un giocatore e comunque, a causa di diversi fattori hanno un impatto molto grande sulla loro educazione. Spesso a causa di problemi comunicativi, anche se motivati da buone intenzioni, i genitori ostacolano, ritardano, danneggiano involontariamente la carriera dei figli. Siccome comunque i genitori sono importanti, siccome comunque sono coinvolti, siccome comunque nella maggior parte dei casi pagano per la carriera dei figli, è auspicabile che vengano informati e siano consapevoli di quanto è importante la loro figura, il loro apporto, la loro presenza nella carriera dei figli e di come poter migliorare e rendere più funzionale il loro ruolo. E’ per questo motivo che, sulla scia di quanto fanno già la federazione francese, americana ed australiana l’accademia di Daniel Panajotti organizza una serie di incontri per i genitori di tennisti dal titolo “Genitori: una risorsa fondamentale nella formazione di tennisti e sportivi di successo”.

Come già ricordato nella presentazione il ciclo si aprirà domenica 25 novembre con il primo dei sette incontri a tema.
Ecco il programma e la tematica degli altri seminari curati da Di Carlo:

– “Il genitore: il mestiere più difficile del mondo”
– “Il tennis, gioco altamente mentale: la scomparsa dei baby fenomeni”
– “Il ruolo fondamentale dell’ambiente nella prestazione di un tennista”
– “Condivisone degli obiettivi: una sola direzione”
– “La comunicazione efficace”
– “Il senso di responsabilità, la fiducia e l’immagine di se”.

© riproduzione riservata

219 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *