V-Team al primo assaggio di A2, vince Palermo: “Ma le indicazioni sono positive”

di - 4 Ottobre 2021
Il V-Team in trasferta al CT Palermo

Lati positivi? Molti, ben più dei due match vinti in trasferta. Il Circolo del Tennis Palermo, che ospitava il V-Team al battesimo nella Serie A2 maschile 2021, ha fatto valere i pronostici della vigilia imponendosi sui brianzoli per 4-2 ma il team lombardo ha di che guardare con fiducia al prosieguo del campionato. A partire dalle due vittorie ottenute su un campo difficile, sulla terra rossa di un club dall’ottima tradizione tennistica e dalla consolidata esperienza in questo tipo di manifestazioni. La prima giornata non dà punti dunque, ma indicazioni positive sì. A partire dall’approccio di squadra e dalla vittoria in singolare di Gianmarco Ferrari, atleta di Prato che si allena in Lombardia col Nargiso Tennis Team, bravo a superare in due set il giovane siciliano Gabriele Piraino, vincitore nel 2019 del prestigioso torneo Under 16 dell’Avvenire di Milano. Un punto maturato in un’ora e 17 minuti e in soli sedici game (6-2 6-2 il risultato finale). Poco da fare invece per gli altri singolaristi del V-Team, tutti opposti ad atleti di classifica federale 2.1 e, in alcuni casi, dalla lunga esperienza internazionale. Come quella di Omar Giacalone, che vanta 4 titoli del circuito ITF Pro in bacheca e che si è imposto in un’ora e dodici minuti lasciando soltanto due game a Manfred Fellin. Dal canto suo Davide Albertoni è rimasto attaccato per un set intero al rumeno Filip Cristian Jianu, attualmente alla piazza n.317 del ranking ATP, prima di cedere il passo per 6-4 6-1. Allo stesso modo anche Andrea Borroni ha provato a vendere cara la pelle, impegnando per un’ora e venti minuti (6-4 6-3) Pietro Marino.

Dopo i verdetti dei singolari, sul punteggio parziale di 3-1, l’altra nota molto positiva che il V-Team si porta a casa dalla trasferta siciliana è arrivata dalla coppia formata da Andrea Borroni e Davide Albertoni. I due, entrambi membri del vivaio, hanno portato a casa un’ottima vittoria ottenuta al super tie-break (che nei match di doppio sostituisce il terzo e decisivo set) proprio contro Giacalone e Jianu. Un risultato quest’ultimo – maturato dopo aver perso il primo parziale e dopo aver vinto il secondo al tie-break – che ha avuto non solo il merito di rendere meno rotondo il passivo ma anche quello di confermare le previsioni fatte in sede di costruzione della rosa. La squadra è competitiva e grazie anche ai membri del vivaio ha tutte le carte in regola per centrare l’obiettivo prefissato a inizio stagione, ossia quello di mantenere la categoria. A completare il referto, la sconfitta della coppia formata da Manfred Fellin e Gianmarco Ferrari, 6-4 6-2 da Marino/Piraino. “Ma le indicazioni che ci portiamo a casa da Palermo – spiega Duvier Medina, capitano e direttore tecnico del V-Team – sono buone. La squadra ha approcciato molto bene i match, anche nei singolari persi ci sono state tante note positive: la scoperta di Ferrari, l’attitudine di tutti i ragazzi, e poi la solidità dei doppi… Adesso testa alla prossima giornata”. Perché, lo si sapeva già alla vigilia, le partite chiave sono altre. A cominciare dalla prossima del 10 ottobre, in casa al Villa Reale Tennis di Monza contro Lecco (sconfitta 4-2 da Bassano all’esordio). L’avventura in A2 del V-Team è appena cominciata.

RISULTATI
Prima giornata Girone 2
Circolo del Tennis Palermo b. V-Team 4-2
Omar Giacalone (P) b. Manfred Fellin (V) 6-0 6-2, Pietro Marino (P) b. Andrea Borroni (V) 6-4 6-3, Filip Cristian Jianu (P) b. Davide Albertoni (V) 6-4 6-1, Gianmarco Ferrari (V) b. Gabriele Piraino (P) 6-2 6-2, Borroni/Albertoni (V) b. Giacalone/Jianu (P) 2-6 7-6(5) 10/4, Marino/Piraino (P) b. M. Fellin/Ferrari 6-4 6-2.

CLASSIFICA GIRONE 2
1. Circolo del Tennis Palermo, 3 punti (4-2)
2. St Bassano del Grappa, 3 punti (4-2)
2. V-Team, 0 punti (2-4)
4. Tc Lecco, 0 punti (2-4)
4. Match Ball Firenze, 0 punti (0-0, n.p.)
6. CT Mario Stasi Lecce, 0 punti (0-0, n.p.)
7. Ronchiverdi, 0 punti (0-0, turno di riposo)

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *