Active Sport accoglie la Final Four lombarda di wheelchair tennis. È sfida a 4 per il nuovo titolo regionale

di - 9 Ottobre 2020
La presentazione delle finali del Campionato regionale a squadre di tennis in carrozzina
La presentazione delle finali del Campionato regionale a squadre di tennis in carrozzina

L’emergenza sanitaria ha reso impossibile lo svolgimento dell’edizione 2020 del Camozzi Open – Memorial Cav. Attilio Camozzi, l’evento internazionale di tennis in carrozzina che rappresenta il fiore all’occhiello dell’intera attività di Active Sport, ma il direttivo dell’associazione bresciana non è rimasto a guardare. Tutt’altro: ha colto al volo la nascita del nuovo Campionato regionale a squadre, ideato dal Comitato lombardo della Fit e promosso dal consigliere Walter Schmidinger, per ospitarne la Final Four, che arriverà al Tennis Forza e Costanza di via Signorini sabato 10 e domenica 11 ottobre. Un bel segnale per dimostrare che malgrado tutte le difficoltà del caso, Active Sport è più viva che mai, pronta a riportare il tennis agonistico in città e anche a giocarsi il titolo regionale. Già, perché una delle formazioni emerse dalla fase a gironi è proprio quella bresciana, che in virtù della seconda posizione nel gruppo 2 si è meritata un posto fra le migliori quattro della Lombardia. Si giocheranno l’accesso in finale contro la Special Bergamo Sport (primi classificati nel gruppo 1), in un duello apertissimo. Il team di Active Sport può guardare alla sfida con fiducia, anche in virtù delle recenti vittorie di Alberto Saja e Ivano Boriva, che nel torneo Itf di Civitavecchia hanno fatto man bassa fra i quad, conquistando singolare (Saja) e doppio. Con loro, in formazione, anche Edgar Scalvini, Marco Colombo, Rocco Brando e Grazia Lumini, tutti pronti a dare il proprio contributo.

L’altra semifinale vedrà affrontarsi i cremonesi della Canottieri Baldesio e i comaschi della Osha-Asp, in un duello che si annuncia particolarmente equilibrato e dal quale – classifiche dei protagonisti alla mano – uscirà la favorita per il successo finale. Ma nelle gare a squadre gli equilibri sono spesso più sottili che nei tornei individuali, ragion per cui tutte possono ambire al titolo. Ogni incontro delle fasi finali prevede due singolari e un doppio, decisivo in caso di 1-1. Le semifinali sono previste per sabato dalle ore 9.30 su due campi (in sintetico al coperto), mentre all’indomani si giocherà la finalissima, con i due singolari su altrettanti campi, seguiti dal doppio. Da segnalare che l’ingresso al Tennis Forza e Costanza sarà contingentato, secondo le vigenti disposizioni legate all’emergenza Covid-19. “Dopo aver rinunciato al Camozzi Open a causa della pandemia – dice Marco Colombo, presidente di Active Sport e direttore della manifestazione – cercavamo una soluzione che ci permettesse di organizzare comunque un evento tennistico, e la Final Four regionale ci è sembrata un’ottima occasione. Ci aspettiamo due giorni di bel tennis, agonismo e divertimento, e siamo pronti a garantire ai partecipanti la nostra tipica ospitalità”. Quella che ha reso il Camozzi Open uno dei tornei più amati dai giocatori di tutto il mondo, e promette di dar immediatamente lustro al neonato Campionato regionale.

LE FORMAZIONI IN GARA

Active Sport
Edgar Scalvini (11), Marco Colombo (nc), Rocco Brando (nc), Grazia Lumini (nc), Ivano Boriva (1 quad), Alberto Saja (4 quad).

Special Bergamo Sport
Erick Trovesi (43), Paolo Cancelli (nc), Michele Mordenti (nc), Claudio Filipazzi (nc), Denis Bonetti (nc).

Osha-Asp Como
Mauro Curioni (25), Diego Amadori (38).

Canottieri Baldesio Cremona
Giovanni Zeni (8), Dario Benazzi (28), Constantin Mircea (34).

LA FORMULA
Tutti gli incontri prevedono due singolari e un doppio. Sabato, ore 9.30, semifinali: Active Sport vs Sbs Bergamo (Campo 1); O.s.h.a Asp Cantù vs Canottieri Baldesio Cremona (Campo 2). Domenica, ore 9, finale (singolari in contemporanea su due campi, a seguire doppio).

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *