Riecco i tornei internazionali all’Olimpica Rezzato: estate di fuoco con gli eventi under

di - 28 Maggio 2021
La presentazione dei tornei internazionali dell’Olimpica Tennis Rezzato

L’attesa è finita: dopo un anno di stop a causa dell’emergenza sanitaria che nel 2020 ha imposto il fermo alla gran parte dei tornei del circuito Tennis Europe (e non solo), l’Olimpica Tennis Rezzato è pronta a una nuova estate di eventi internazionali. Una stagione che vedrà riprendere la tradizione di alcuni degli eventi giovanili più prestigiosi al mondo. L’ufficialità è arrivata dall’organizzatore Gianni Capacchietti, che ha avuto il via libera dalla federazione europea per la 19esima edizione della sua Lampo Trophy – Nation Cup, uno degli eventi storici del calendario under 12 di Tennis Europe. La manifestazione a squadre per nazioni, nata proprio in provincia di Brescia, tornerà sui campi di Rezzato per la quinta volta da lunedì 5 a sabato 10 luglio, con una campionessa Slam in più nell’elenco delle giocatrici ospitate nel corso degli anni (è la canadese Bianca Andreescu, finalista nel 2012 quando si giocava a Salò e vincitrice dello Us Open nel 2019), e con la medesima formula degli anni scorsi. In gara, dunque, otto nazioni sia nel maschile sia nel femminile, con i campioni in carica di Italia (maschile) e Bulgaria (femminile) insieme ad Austria, Bosnia ed Erzegovina, Israele, Messico, Slovenia e Serbia. Dal 21 al 25 luglio, invece, sarà di nuovo la volta di una delle tappe femminili di qualificazione (under 12) al Nations Challenge by Head, che porterà all’Olimpica otto nazionali, a caccia dei due posti in palio per la fase finale di Digione (5-8 agosto).

“Per il momento non conosciamo ancora le nazioni in gara nel Nations Challenge by Head – spiega Gianni Capacchietti, deus ex machina delle manifestazioni –, ma nel frattempo è già importantissimo sapere che si giocherà nuovamente a Rezzato. Sono stati di nuovo premiati gli sforzi organizzativi, che non sarebbero possibili senza l’appoggio di tutti i sostenitori. Discorso identico per la Lampo Trophy – Nation Cup, alla quale come al solito spetterà il ruolo di apripista. La Lombardia si conferma la regione che organizza più tornei giovanili, e noi continuiamo a giocare un ruolo sempre più importante”. Già, perché quest’anno gli eventi per i ragazzini diventeranno addirittura tre, con l’aggiunta dal 2 all’8 agosto di un nuovissimo torneo sperimentale per under 10, sempre per nazioni e con la medesima formula (fase a gironi, più semifinali e finale) della Lampo Trophy – Nation Cup. “È un progetto che avevo in mente da tempo – dice ancora Capacchietti –, e finalmente potrà vedere la luce con anche il beneplacito e l’appoggio della Federtennis. Per gli under 10 sarà una vera e propria anteprima mondiale, che sicuramente avrà parecchio seguito nell’ottica di un futuro sviluppo internazionale della categoria”. L’allusione è alle origini del Nations Challenge by Head, che risalgono proprio a un’idea di Capacchietti e del compianto Arturo Salogni, poi adottata da Tennis Europe. A conferma di come dalla sede di Basilea abbiano sempre avuto un occhio di riguardo per gli eventi che nascono in terra bresciana.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *